Silvana Costa parla di Non sono mai tornata indietro: il cinema dovrebbe essere incontro [VIDEO]

La nostra intervista a Silvana Costa, autrice del docufilm Non sono mai tornata indietro, in occasione dell'Ortigia Film Festival 2022.

Con Non sono mai tornata indietro Silvana Costa si tuffa: nella sua infanzia, in un mondo che non è del tutto nuovo, eppure conosce appena; nei sussurri del dialetto, nei sussulti della mente, nella disparità che allontana gli occhi dalla voce e ricongiunge i cuori.
Il suo docufilm è una pagina di diario pronunciata ad alta voce, è un tornare indietro per guardare avanti, affondando gli occhi tra le pieghe del volto di una donna che è stata per lei madre, compagna, insegnante inconsapevole di un mondo a cui ha accettato silenziosamente di appartenere.

silvana costa cinematographe.it

La macchina da presa, tra le mani di Silvana Costa, prende le distanze da un piccolo mondo antico, architettando parole come grattacieli, alimentando suoni e situazioni di una storia che resta impigliata a mezz’aria tra ciò che fu e ciò che è. Ciò che è stato, nel periodo di lontananza tra le due donne, è una parentesi di gestazione ancora aperta, è il non detto, evoluzione mancante dei gesti che avrebbero potuto compiere e che invece si coagulano sullo schermo, macchia indelebile di una storia che è amore puro e critica sociale.
Una storia che è semplicità, autorevolezza, documentazione di tante vite, di un mondo crudele, patriarcale, arcaico, improntato sul possesso materiale.
Tutto questo mondo che ha lasciato strascichi di bellezza così cruenti negli occhi di una bambina che, divenuta donna, fa della sua professionalità un mezzo in grado di dare voce a colei che ancora definisce la sua “seconda mamma”.

Silvana Costa è quella voce, quell’occhio attento che si cela dietro la macchina da presa e davanti alla nostra telecamera appare disarmata e disarmante, come quella bambina che girava tra le strade del paese con la sua bambinaia, affacciandosi a un mondo che si presentava improvvisamente nuovo a ogni sguardo, sfumatura del dialetto, voce.

Con la regista, premiata al Biografilm 2022, abbiamo avuto modo di parlare in occasione dell’Ortigia Film Festival 2022. Silvana Costa ci ha raccontato la genesi della sua opera

Silvana Costa: intervista alla regista di Non sono mai tornata indietro

Articoli correlati