Quanto Basta: intervista a Vinicio Marchioni, Valeria Solarino e Luigi Fedele [VIDEO]

Un cuoco aggressivo che vuole tornare a lavorare, un'assistente sociale che aiuta i giovani e un ragazzo affetto da Asperger con un grande talento per la cucina: sono i personaggi di Quanto Basta interpretati da Vinicio Marchioni, Valeria Solarino e Luigi Fedele, che abbiamo intervistato per voi!

- Ultimo aggiornamento: 4 Aprile 2018 15:35 - Tempo di lettura: 1 minuto

La regia di Francesco Falaschi, la sceneggiatura scritta assieme a Filippo Bologna, Ugo Chiti e Federico Sperandei, tre attori bravi e capaci. Ecco Quanto basta (qui la recensione) per realizzare una commedia. Tra il mondo della cucina e quello della diversità, il regista di Emma sono io (2002), Last Minute Marocco (2007) e Questo mondo è per te (2011) racconta dell’incontro tra uno chef irruento e un ragazzo affetto da Asperger e di come dall’unione improbabile di ingredienti dissonanti si possa infine raggiungere un ottimo piatto.

Ad affiancarsi nella commedia di Francesco Falaschi sono i noti Vinicio Marchioni e Valeria Solarino assieme al più giovane attore Luigi Fedele, già apertosi al grande pubblico nel 2016 con il film presentato alla Mostra del Cinema di Venezia Piuma, diretto da Roan Johnson. Nelle parti rispettivamente del cuoco Arturo, dell’assistente sociale Anna e del talentuoso aspirante chef Guido, i tre interpreti hanno mostrato quanto sia facile poter raggiungere i propri obiettivi, sapendo imparare anche da chi non avremmo mai pensato.

Quanto basta – Intervista ai protagonista Vinicio Marchioni, Valeria Solarino e Luigi Fedele

È infatti anche di mentori che Quanto basta narra, di quella figura che ha saputo guidarci sui nostri passi e abbiamo cercato sempre di non deludere, da cui abbiamo appreso i trucchi non solo per districarci nel mestiere, ma nella vita. Ed è di tutto questo che abbiamo parlato nella nostra videointervista con Vinicio Marchioni, Valeria Solarino e Luigi Fedele: dei loro mentori, di coloro che li hanno sospinti nel lavoro e nella quotidianità, ma anche di come ci si approccia ad un ruolo simile a quello di Guido, sia per chi lo interpreta sia per chi recita accanto. Un lavoro di cui ci parlano gli attori stessi, al cinema dal 5 aprile con Quanto basta.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto