Love & Gelato: il cast parla del film e di quelle complicate scene romantiche [VIDEO]

La nostra intervista a Susanna Skaggs, Tobia De Angelis e Saul Nanni che interpretano i tre personaggi principali di Love & Gelato, dal 22 giugno 2022 su Netflix.

Love & Gelato è il nuovo film Netflix diretto e sceneggiato da Brandon Camp (Qualcosa di speciale, Benji) trasposizione dell’omonimo libro di successo scritto da Jenna Evans Welch, dove una preponderante avventura romantica si mischia dolcemente con un viaggio nel nostro paese, mostrando in particolare Roma e Firenze.

Love & Gelato, prodotto dallo stesso Netflix, vede come protagonista la giovane Lina Emerson (interpretata da Susanna Skaggs) che, dopo la morte della madre, decide di tenere vivo il suo ultimo desiderio: fare un viaggio in Italia e scoprire perché in passato è stato così importante per lei. Di recente abbiamo avuto la possibilità di intervistare direttamente Susanna Skaggs, ma anche Tobia De Angelis e Saul Nanni, rispettivamente nei panni dei suoi interessi amorosi, Lorenzo e Alessandro. Il film arriva su Netflix il 22 giugno 2022.

Leggi anche Love & Gelato: recensione del film

Love & Gelato: la nostra intervista video al cast del film Netflix

Abbiamo cominciato l’intervista su Love & Gelato chiedendo ai tre quale legame si fosse creato tra loro su set e se avevano imparato qualcosa dai loro personaggi. Saul Nanni ha raccontato: “Beh sicuramente per noi è stata un’esperienza veramente molto bella ritrovarci sul set con ragazzi tendenzialmente della nostra età. Questo fattore linguistico ha reso l’esperienza ancora più interessante perché comunque ci siamo trovati a conoscerci in un’altra lingua con Susanna e sicuramente è una cosa che non capita tutti i giorni, soprattutto su un set in Italia. Per quanto riguarda il mio personaggio è molto più riflessivo di quello che uno possa pensare di primo impatto: ha una situazione familiare piuttosto complicata alle spalle e questo aspetto sicuramente non gli scivola addosso, lo preoccupa molto ed è un ragazzo che è costruito su una sensibilità comunque importante”.

Ha poi preso parola Susanna Skaggs: “Sul set si è creata veramente una bellissima atmosfera. Ho stretto tantissime amicizie: credo che la difficoltà per gli italiani sia stata quella di parlare inglese e per me il fatto di trovarmi immersa in una cultura completamente diversa dalla mia. Con Lina ho condiviso le paure e la paura che prova nel salire in cima al Duomo di Firenze e l’ho superata come quella di buttarsi nella cascata da una roccia. Esperienze terrorizzanti che però abbiamo fatto, condiviso e superato”.

Secondo Tobia De Angelis, invece: “Il rapporto con Susanna è stato un bellissimo scambio culturale, di vedute della vita, di esperienze: è stato divertente. Eravamo tutti e due in difficoltà: io spaesato perché ero su un set americano dove si recitava in inglese ed era una situazione del tutto nuova per me, lei spaesata ovviamente perché era in Italia. In questo spaesamento ci siamo fatti forza. Con Saul già ci conoscevamo, più o meno, però abbiamo approfondito di più il nostro legame con questo film: in lui ho trovato una spalla con la quale condividere gioie e paure, angosce e altro. Per me la sua presenza è stata determinante. Per quanto riguarda il rapporto con il mio personaggio, ti direi che ho imparato il coraggio che ad un certo punto Lorenzo trova nel andare avanti per la propria strada, ma più che essere un insegnamento è stata invidia. Ho invidiato questo ragazzo che ad un certo momento riesce a prendere il coraggio a due mani e fa una scelta forte. Lo ammiro, lo rispetto, ma fondamentalmente lo invidio”.

Difficoltà e risate sul set del film Netflix Love & Gelato

Love & Gelato
Cr. Maila Iacovelli/Netflix © 2022

Abbiamo poi chiesto al trio se c’era una scelta in particolare che era stata difficile da girare per loro e una sequenza, che invece, era stata divertente da costruire. Saul Nanni ha risposto così: “Una scena che per me, anche tecnicamente, è stata abbastanza complicata da girare è stata la sequenza ambientata nelle cascate, specialmente perché l’acqua era particolarmente fredda e quindi era una situazione non molto semplice da gestire. Di situazioni divertenti ce ne sono state molteplici, faccio fatica a raccontarti una sola, è stato un set davvero allegro”.

È stato poi il turno di Susanna Skaggs: “Anche per me la scena più difficile è stata quella nell’acqua. Non tanto saltare nella cascata, ma stare nell’acqua dove dovevamo sembrare appassionatamente romantici e invece tremavamo dal freddo con questa mezza muta che non serviva praticamente a nulla. I momenti più divertenti sono stati quelli che ho condiviso con Anjelica Washington, che interpreta Addie. Non soltanto perché lei era un’altra americana sul set, ma perché è molto spiritosa e divertente”.

Tobia De Angelis ha concluso così: “Per me la scena più difficile è stata la primissima che abbiamo girato che è la sequenza madre del mio personaggio. Ci sono stati innanzitutto problemi di linguistica: dovevo recitare il mio monologo ed era la prima volta che ero stato convolto in un film Netflix quindi ero molto agitato e oltretutto il mio inglese si doveva ancora scaldare, dovevo rodarlo e in più c’era anche il discorso emotivo. Alla fine di quella giornata sono tornato a casa e mi sono accasciato sul letto e ho detto: ‘è solo l’inizio’. Le parti più divertenti, invece, sono state per me tutte quelle ambientate a Firenze perché era l’inizio del film, sentivo che tutto era magico, ero emozionato, felice, quindi ricordo tutto con grande dolcezza”.

Tags: Netflix

Articoli correlati