LOL – Chi ride è fuori 2 quando esce e cosa aspettarsi? Il cast racconta lo show, tra grandi ritorni e novità

Da Corrado Guzzanti a Maccio Capatonda fino al ritorno di Frank Matano e Posaman, ecco tutte le anticipazioni rilasciate in conferenza stampa. 

Si ritorna a ridere con LOL – Chi ride è fuori 2, la cui seconda stagione si appresta ad essere più divertente della precedente. Il game show, una produzione Endemol Shine Italy per Amazon Studios, uscirà su Prime Video il 24 febbraio con i primi quattro episodi, mentre i restati due verranno rilasciati il 3 marzo. Quest’anno vedremo un cast stellare composto da Virginia Raffaele, Corrado Guzzanti, Diane Del Bufalo, Maccio Capatonda, Maria Di Biase, Mago Forest, Alice Mangione, Gianmarco Pozzoli, Tess Masazza e Max Angioni. A condurre il programma ritroviamo invece Fedez, al cui fianco ci sarà Frank Matano al posto di Mara Maionchi; ma non è il solo cambiamento della stagione. Ce ne hanno parlato i concorrenti durante la conferenza stampa tenutasi il 15 febbraio. Vediamo insieme le anticipazioni in vista dell’uscita della seconda stagione.

LOL – Chi ride è fuori 2, una seconda stagione come la maratona di New York

LOL: Chi ride è fuori - Cinematographe.it

Fin dalle prime battute si respira un’aria tensa ed elettrica. I vari concorrenti si dimostrano ancora traumatizzati dalla sfida e allo stesso tempo molto attivi. Si avverte una certa sintonia tra loro, come dimostrano le varie battute che celano al loro interno i vari siparietti che vedremo in LOL – Chi ride è fuori 2. È stato chiesto al cast come sia stata l’esperienza nella casa, e in modo quasi unanime hanno risposto: terrificante, ovviamente in senso buono. Per Virginia Raffaele è stato un qual cosa che rasenta il masochismo, in quanto cosciente di andare incontro a qualcosa di terribile:soprattutto quando i miei incubi hanno preso forma e corpo, mente poca”. Dello stesso avviso è Maria Di Biase che scherza sull’essere ancora scecherata dallo show. Tess Masazza afferma di avere ancora paura di ridere alle battute, come se le telecamere la osservassero di nascosto.

Leggi anche LOL: Chi ride è fuori: recensione del comedy show di Prime Video

Prende poi la parola Corrado Guzzanti, il must di questa stagione, una specie di papà castoro per tutti i comici presenti. L’attore afferma di aver sottovalutato la pressione fisica, scordandosi di avere una certa età, per lui è stato un po’ come quelli che si iscrivono alla maratona di New York e dicono “che sarà mai” e dopo mezzo chilometro svengono. Parliamo infatti di un gioco in cui non si può ridere per ben 6 ore. Chi riuscirà a resistere fino alla fine di aggiudicherà un premio di 100 mila euro, che sarà devoluto a un ente benefico di sua scelta. La prima stagione di LOL – Chi ride è fuori ha visto vincitore Ciro Priello dei The Jackal.

Il ritorno di Posaman e Frank Matano

LOL: Chi ride è fuori - Cinematographe.it

Nella stanza delle torture Fedez si troverà ancora davanti alla pulsantiera dai mille risvolti. Per il conduttore è andata anche meglio dell’anno scorso, in quanto coscienti di ciò che stavano girando. Alla sorpresa si è sostituita una consapevolezza maggiore del gioco e del suo ruolo. Parlando invece dei concorrenti si dimostra soddisfatto dalla risposta dei concorrenti a LOL – Chi ride è fuori 2: quest’anno più dell’anno scorso si sono spesi tantissimo. Non c’è nessuno che si è tirato indietro e hanno dato davvero tanto. Ma la vera sorpresa di quest’anno è il ritorno di Lillo Petrolo nei panni di Posaman, la cui funzione all’interno della casa sarà quella di tormentatore. Il comico romano è stato l’idolo della precedente edizione, con tormentoni ormai cult come “sono Lillo”. Come per Frank Matano, anche per Petrolo è stata una liberazione poter ritornare ridendo:

È il motivo maggiore per cui ho accettato di essere presente per questa edizione. Nella prima edizione mi sono reso conto di aver fatto delle facce assurde per non ridere. Una cosa brutta da vedere, con gli occhi di fuori”. Il web ringrazia Lillo per le sue espressioni, essendo stato per lungo tempo uno dei meme più in voga dell’anno scorso in Italia.

L’esperienza di Maccio Capatonda e Corrado Guzzanti

LOL: Chi ride è fuori - Cinematographe.it

Per tutti i concorrenti di LOL – Chi ride è fuori 2 è stata un’esperienza assurda, divertente ma anche difficile. Lo show si basa su una dualità insidiosa: riuscire a far ridere e allo stesso tempo non ridere, o semplicemente sorridere. Ai membri del cast è stato chiesto quale dei due aspetti hanno trovato più complicato. Tess Masazza li ha trovati entrambi difficoltosi, a differenza di Diana Del Bufalo la cui maggiore attenzione è andata nel trattenersi dalle risate. Diversa è stata invece l’esperienza di Maccio Capatonda, che afferma:

È stata un’esperienza fin dall’inizio. Avevo il terrore che la mia faccia si deformasse senza il mio volere. Ero completamente inibito, è stato molto ansiogeno. Poi essendoci tutti i miei idoli è stato bruttissimo non poter ridere delle loro battute. La genialità di Guzzanti mi faceva ridere da quando avevo 14 anni. Tra l’altro io mi sono preparato molto perché c’era una grande ansia da prestazione, che quasi mi ha bloccato, perché volevo dimostrare qualcosa e mi sono gustato poco la sfida. Con LOL – Chi ride è fuori credo di essermi sdoganato anche nel live e spero di poter fare uno spettacolo teatrale”.

Corrado Guzzanti parla invece del rapporto tra gag di repertorio e improvvisazioni:vedendo l’edizione precedente di LOL, ho capito che è molto più facile difendersi davanti ad un pezzo preparato dei colleghi, mentre lo si è molto meno davanti all’improvvisazione. La comicità funziona quando spiazza. Mi sono divertito e sentito a disagio allo stesso tempo, ma dopo due anni di Covid avevo veramente bisogno di una terapia shock. Tra i nomi che temevo di più c’erano Raffaele, Maccio e Forest”. Insomma, dalle dichiarazioni dei concorrenti si evince la promessa di una sfida accesa senza esclusioni di colpi e la nascita di nuovi tormentoni dipenderà solo dalla risposta del pubblico.

Leggi anche LOL 2: Chi ride è fuori – rilasciato l’esilarante trailer ufficiale!

Articoli correlati