Ficarra e Picone: Spaccaossa e il parallelismo col dialetto siciliano “il futuro non esiste” [VIDEO]

Ficarra e Picone alle prese con un film drammatico. Stavolta non sono davanti alla macchina da presa né dietro: insieme a Vincenzo Pirrotta firmano la sceneggiatura di Spaccaossa.

Arriva nelle sale italiane dal 24 novembre 2022 Spaccaossa, il film diretto da Vincenzo Pirrotta e co-sceneggiato da Salvatore Ficarra e Valentino Picone, il famoso duo comico siciliano che in questa occasione sceglie di abbracciare una storia drammatica e tratta da un fatto di cronaca.

Proprio loro che solitamente la malavita la prendono in giro, da La matassa a L’ora legale, nel film in questione si trovano invece a fare i conti con una storia che non conosce sorrisi e che ci fa invece sbattere la testa contro la dura realtà dei fatti.

ficarra e picone intervista cinematographe.it

Presentato a Venezia 2022, Spaccaossa narra la storia di una piccola organizzazione criminale che, muovendosi nella periferia di Palermo, ha trovato il modo per fare soldi truffando le assicurazioni.
L’obiettivo è quello di adescare vittime consenzienti e bisognose di liquidità, provocargli un danno fisico (nel dettaglio una frattura) e fingere che il tutto sia avvenuto a causa di un incidente. Un giro di falsi testimoni e medici già al corrente della questione provvede a fare il resto e a far accaparrare la somma di denaro sia a chi si è fatto spaccare le ossa che a chi le ha spaccate.

Ficarra e Picone scelgono di aiutare Pirrotta a portare al cinema questa storia, reputandola di grade interesse per tutti e uscendo, così, fuori dall’ordinario. Un film d’impegno civile che, come dicevamo, non strappa risate ma riflessioni profonde su ciò che siamo disposti a fare pur di ottenere qualcosa, nonché sulla disperazione e la bassezza culturale in cui versano certe città.
Durante la nostra chiacchierata il duo palermitano ha parlato di questo progetto cinematografico, lanciandosi anche in una riflessione sulla lingua siciliana. L’intera pellicola, infatti, è recitata in dialetto siciliano ed è quasi ovvio notare un parallelismo tra la lingua e la trama di Spaccaossa: in entrambe non c’è futuro. Tuttavia, come suggerisce Picone, in tanti hanno affrontato tale questione e, molto probabilmente, una vera spiegazione a questo dettaglio linguistico non c’è.

Ficarra e Picone: intervista video agli sceneggiatori di Spaccaossa

Articoli correlati