WandaVision: dove si colloca la serie nella timeline MCU?

La collocazione temporale di WandaVision è strana, davvero troppo. Forse le parole dell'attrice Teyonah Parris riescono a svelare il mistero.

Da leggere

Spider-Man, Tom Holland: il consiglio di Zendaya che gli ha cambiato la vita

Tom Holland ha ricordato il consiglio che gli ha dato Zendaya, l'attrice con cui condivide il franchise di Spider-Man Tom...

L’avete riconosciuto? È l’attore feticcio di un noto regista, è stato il migliore amico di Jim Morrison e un pericoloso psicopatico

È nato a Chicago il 25 settembre 1957 e ha debuttato sul grande schermo nel 1982 con il poco...

Raya e l’Ultimo Drago: disponibile la colonna sonora del nuovo film Disney

Da oggi è disponibile la colonna sonora di Raya e l'Ultimo Drago il nuovo film Disney in uscita su...

WandaVision ha debuttato con i suoi primi episodi su Disney+ e già è riuscita nell’intento di mandare in confusione la stragrande maggioranza di pubblico, compresi i fan più sfegatati del mondo cinematografico Marvel, meglio noto come MCU. La serie, incentrata sulla storia di Wanda Maximoff/Scarlett Witch (Elisabeth Olsen) e Visione (Paul Bettany), è il primo prodotto della nuova fase MCU dopo la drammatica conclusione della Fase 3 con Avengers: Endgame e Spider-Man: Far From Home, e proprio per questo l’attesa era spasmodica. Ma guardando le prime puntate, subito è saltato all’occhio qualcosa che non torna. Nella sequenza temporale che conosciamo, infatti, Visione dovrebbe essere morto da un pezzo, ovvero da Avengers: Infinity War, per mano di Thanos. Che ci fa, quindi, in una idilliaca cittadina degli anni ’50 in compagnia di Wanda? La sua presenza, ovviamente, ha scatenato una tempesta di teorie sul collocamento di WandaVision all’interno della timeline MCU. Nonostante alcune siano piuttosto affascinanti, è notizia fresca che sono tutte sbagliate: ci ha pensato l’attrice Teyonah Parris, durante un’intervista rilasciata a TVLine, a svelare il mistero.

In che momento della storia si trovano Wanda e Visione?

Wandavision Cinematographe.it

Prima di andare a parlare della timeline, chiariamo un altro dubbio: chi è Teyonah Parris e che ruolo ha nell’MCU? L’attrice è comparsa nel secondo episodio di WandaVision con il nome di Geraldine, ma è chiaro che la sua parte nasconda molto di più. Basta ascoltare le sue parole, e vedere il cast del prossimo Captain Marvel 2, per fare due più due e capire che l’attrice è stata scelta per interpretare la versione adulta di Monica Rambeau, che avevamo lasciato ragazzina nel primo Captain Marvel. Questo già la dice lunga sull’ambientazione di WandaVision. Ha spiegato, infatti, Teyonah Parris:

“WandaVision prende il via subito dopo gli eventi di Avengers: Endgame e, per il personaggio di Monica, il tutto ha luogo molti anni dopo, visto che l’ultima volta che l’abbiamo incontrata è stata da ragazzina nel primo Captain Marvel. Scopriremo quindi cosa le è successo in quegli anni che ci siamo persi, svelando anche come è cresciuta ed evoluta.”

Dopo questa rivelazione è quindi chiaro che WandaVision si colloca in ordine cronologico esattamente dove siamo rimasti, ovvero dopo Avengers: Endgame. Il mistero però s’infittisce, e la spiegazione non ci dà il minimo indizio sul perché Visione sia vivo e vegeto, e felicemente sposato con Wanda, quando dovrebbe essere decisamente morto. Ma che gusto ci sarebbe a sapere tutto subito? Questo lo scopriremo solo continuando a vedere gli episodi della serie su Disney+.

WandaVision: un progetto diverso dal classico stile MCU

WandaVision - cinematographe.it

Ma il mistero sulla presenza di Visione non è l’unica peculiarità di WandaVision. Lo show ideato da Jac Schaeffer, infatti, fin dalle prime puntante propone dei toni e un look piuttosto diversi da quelli a cui ci hanno abituati i Marvel Studios. E anche se lo showrunner ha descritto il progetto come “un’ideale fusione tra le sitcom americane e le classiche avventure Marvel”, i fan sono rimasti comunque spaesati. E non solo loro. Teyonah Parris, nella stessa intervista per TVLine, ha raccontato come anche lei fosse completamente all’oscuro dei piani della Marvel:

“Mi trovavo in una situazione del tipo, ‘Aspetta, avete detto che questo era un progetto Marvel? Perché tutto ciò non ha senso’. Il testo scelto durante il provino era relativo a uno dei primi episodi e non l’ho capito’. Mi dissero, ‘puoi esagerare e dare il massimo’. Pensai solo, ‘Oh mio Dio, tutto ciò è davvero assurdo, non capisco cosa sta succedendo.'”

Il suo provino è stato così strano che l’attrice era convinta di essere andata malissimo, perché non capiva la parte per cui stava facendo l’audizione. E invece, eccola che si ritrova con un ruolo di spicco nell’universo MCU, tra i protagonisti di Captain Marvel 2 e WandaVsion, accanto agli amatissimi Elisabeth Olsen e Paul Bettany. Non male, per una che credeva di dover recitare in una strana sit-com in costume!

Leggi anche: WandaVision guida al cast e ai personaggi della serie TV Marvel

Ultime notizie

Spider-Man, Tom Holland: il consiglio di Zendaya che gli ha cambiato la vita

Tom Holland ha ricordato il consiglio che gli ha dato Zendaya, l'attrice con cui condivide il franchise di Spider-Man Tom...

Articoli correlati