Uncharted: la storia vera dietro al film con Tom Holland

Uncharted, il film con protagonista Tom Holland, ha dei fondamenti storici. Scopriamo insieme quali sono!

Per anni è stato il desiderio di molti appassionati dell’omonima serie di videogiochi, e ora è finalmente realtà. Uncharted, il film diretto da Ruben Fleischer e con protagonisti Tom Holland, Mark Wahlberg e Antonio Banderas, è il primo adattamento cinematografico dell’omonima serie di videogiochi sviluppata da Naughty Dog per Playstation. Il film è un’origin story che racconta le avventure del cacciatore di tesori Nathan Drake. Mentre è alla ricerca del fratello maggiore Sam, il giovane incappa nella conoscenza di Victor Sullivan, noto come Sully, con cui Drake stringerà amicizia e che diventerà il suo mentore. Il giovane è convinto che il fratello non sia scomparso, ma sia disperso in un posto remoto non segnato su alcuna mappa terrestre. Sarà Sully a indicargli dove potrebbe essere Sam, ovvero su un’isola deserta, dove si dice sia custodito il mitico tesoro di Ferdinando Magellano, andato perduto 500 anni fa e divenuta la fortuna più cercata del mondo. Uncharted è ispirato a fatti reali? Sembrerebbe proprio di sì!

La storia vera dietro Uncharted

Uncharted; cinematographe.it

Nonostante sia l’adattamento cinematografico dell’omonima serie di videogiochi a cui fa da prequel, Uncharted ha dei fondamenti storici. La caccia all’oro nascosto presente nel film, infatti, ruota attorno alla spedizione di Magellano. La spedizione partì da Sanlúcar de Barrameda, in Spagna, il 20 settembre 1519 e si concluse tre anni dopo, il 6 settembre 1522. Magellano non partì con l’intento di circumnavigare il mondo, cosa che alla fine fece, ma con un obiettivo completamente diverso: individuare una rotta marittima occidentale verso le Isole delle Spezie, così da facilitare il traffico di cannella, chiodi di garofano e noce moscata – spezie che nel XVI secolo avevano un valore pressappoco simile a quello dell’oro – per la Corona Spagnola, ai tempi governata da Carlo V d’Asburgo.

L’oro di Magellano e la storia spedizione al centro del film con Tom Holland

Uncharted - Cinematographe.it

Una volta arrivato alle Filippine, Magellano sfortunatamente morì. Il suo secondo, Juan Sebastián Elcano, prese il comando della spedizione e riuscì a riportare le ricchezze in Spagna insieme a diciotto marinai sopravvissuti. Questi nascosero il tesoro durante tutto il viaggio in un luogo segreto. La famiglia aristocratica dei Moncada, finanziatrice della spedizione, da allora rimase ossessionata nel riottenere il bottino. In Uncharted, non a caso, Antonio Banderas interpreta Santiago, uno dei discendenti della famiglia Moncada.

Uncharted

Nel film ci sono altri due riferimenti alle pagine di storia. Nathan è il discendente di Sir Francis Drake. Quest’ultimo è esistito veramente ed è stato un altro navigatore molto celebre del XVI secolo. Anche lui, come Magellano, ha circumnavigato il globo, dando il proprio nome ad uno stretto situato nel Sud America. Il suo motto “Sic parvis magna” è presente nell’anello che Nathan riceve da suo fratello all’inizio del film.

Leggi anche Uncharted: guida al cast e ai personaggi del film

Articoli correlati