alfonso cuaròn

Dopo due film dai colori chiari, Harry Potter e il prigioniero di Azkaban stravolge completamente il mondo magico di Hogwarts e l’intero franchise. Con questo film le cose iniziano a diventare più cupe e crude, con Lord Voldemort sempre più vicino e pronto all’attacco. Alfonso Cuaron ha fatto un ottimo lavoro con questo capitolo della saga e nonostante la pellicola sia una delle più fedeli al libro, ci sono comunque alcune differenze che i fan dei libri non hanno fatto fatica a non notare. Per tutti quelli che invece ancora non hanno letto la saga di JK Rowling, ecco tutte le cose delle pagine che non sono state inserite nel film.

Come inizia Harry Potter e il prigioniero di Azkaban?

harry potter e il prigioniero di azkaban, cinematographe.it

Il libro de Il prigioniero di Azkaban si apre con Harry che festeggia il suo compleanno aprendo i regali mandati da Ron ed Hermione, accompagnati da quelli della signora Weasley e Hagrid. Nel film vediamo invece Harry che utilizza la magia (tra l’altro anche proibito fuori da Hogwarts a un ragazzo che ancora non ha compiuto diciassette anni) sotto le coperte, per cercare di illuminare la bacchetta, per fare luce e riuscire a leggere il suo libro.

Le conseguenze dello scherzo di Draco

harry potter e il prigioniero di azkaban, cinematographe.it

Dopo l’incontro sul treno per Hogwarts tra Harry e i Dissennatori e il mancamento dello studente, Draco non perde occasione a prendere in giro Harry, fingendosi i non-esseri che risucchiano dalla propria anima tutta la felicità. La stessa scena è descritta anche nel libro, solo che dopo il suo scherzo, Draco deve subire anche le conseguenze. Il giovane Malfoy e i suoi amici scelgono di fare lo scherzo mentre Harry gioca a Quidditch, che per difendersi scaglia un debole Patronus. I tre – nonostante l’incantesimo fosse debole – vengono scagliati a terra!

La punizione

harry potter, cinematographe.it

L’incidente dei Dissennatori non è l’unica volta in cui Harry e Malfoy si scontrano durante il terzo anno a Hogwarts. Nel libro Harry fa un viaggio vietato a Hogsmade, durante il quale colpisce il suo nemico con delle palle di neve. Le cose però non vanno per il verso giusto, perché il suo mantello dell’invisibilità scivola, rivelando Harry, che prima di essere punito, viene aiutato a scamparla da Remus Lupin. Nel film vediamo la scena in cui Harry colpisce Malfoy con le palle di neve sotto il mantello dell’invisibilità, passandola liscia e facendosi una grossa risata con Ron ed Hermione.

L’evasione di Sirius Black

harry potter, cinematographe.it

A quanto pare evadere da Azkaban è impossibile, fino a quando non ci riesce il “famigerato pluriomicida, Sirius Black”, che scappa dalle sbarre e lascia tutto il mondo magico confuso e impaurito dalla sua libertà. Nel libro si spiega che l’uomo è riuscito a scappare solo perché è divenuto particolarmente magro e capace di trasformarsi in un cane. I Dissennatori non riescono a percepire gli animali così come percepiscono gli umani e, sfruttando il fatto che le creature siano cieche, Sirius coglie l’opportunità e va via. Questo era probabilmente un dettaglio fondamentale da aggiungere nel film.

La storia dei Quattro Malandrini

harry potter, cinematographe.it

Non solo è stata eliminata la drammatica fuga di Sirius Black, ma il film ha omesso anche la storia dell’ex detenuto insieme ai suoi migliori amici, James Potter, Peter Minus e Remus Lupin, che insieme formavano i Quattro Malandrini. La pellicola omette deliberatamente anche il modo in cui i primi tre si trasformarono in degli Animagus per stare al fianco di Lupin, quando divenne un Lupo Mannaro. Questi cambiarono i loro nomi in: Ramoso, Codaliscia, Felpato e Lucastorta; i quattro creatori della Mappa del Malandrino.

Nessuna Coppa di Quidditch

harry potter, cinematographe.it

Il Quidditch è molto più presente all’interno dei primi due film, mentre nel terzo è limitato a una breve resa dei conti tra Grifondoro e Tassorosso. Nel libro, Grifondoro perde contro Tassorosso, ma continua a lottare contro Serpeverde e Corvonero per portare a casa il trofeo.

La Firebolt

harry potter, cinematographe.it

La Firebolt è il miglior manico di scopa della sua generazione ed Harry la riceve in dono durante il suo terzo anno da uno sconosciuto. Nel libro, la scopa viene sottoposta a diversi test e contro maledizioni da parte della professoressa McGranitt, per capire che quel regalo non fosse maledetto. Solo alla fine scopriamo che quello era un regalo di Sirius Black, per sostituire la vecchia Nimbus 2000 del ragazzo. Nel film invece, Harry riceve il regalo durante la scena finale e capisce subito da parte di chi è. Il film si chiude proprio con il ragazzo che prova la scopa librandosi sopra Hogwarts.

Sirius e Grattastinchi

harry potter, cinematographe.it

Nel film, Harry ed Hermione inseguono Ron quando viene catturato da Sirius Black e trascinato verso la Stamberga Strillante. I due si aggrappano ai rami del Platano Picchiatore. Nel libro, invece, i due si affidano a Grattastinchi. Successivamente viene spiegato che Grattastinchi e Felpato hanno stretto amicizia durante il corso della storia. Questo dettaglio viene tralasciato nel film, lasciando credere agli spettatori che il gatto rincorresse Crosta (Peter Minus nella sua forma di Animagus) semplicemente perché era un topo. In realtà Grattastinchi lo faceva, perché sapeva bene chi fosse quell’animale.

Harry attacca Severus Piton

harry potter, cinematographe.it

Mentre si inizia a scoprire la verità, Severus Piton si presenta alla Stamberga Strillante determinato a portare Sirius Black ai Dissennatori. Nel film, prima di raggiungere il suo scopo, viene prima attaccato dagli incantesimi di Harry, Hermione e Ron, che però riesce a schivare. Nel libro però è solo Harry ad attaccare il Professore.

Le regole delle Giratempo

harry potter, cinematographe.it

Nei film, Hermione è severa con Harry quando si tratta di viaggi del tempo. Spiega che non bisogna interagire con le versioni passate o future di se stessi perché questo potrebbe portare caos. Questo però non impedisce a Harry di rischiare tutto durante la parte finale del film. Nel libro invece, tutto questo non accade, anzi Harry ed Hermione rispettano tutte le regole delle Giratempo e salvano Sirius senza intoppi.