Chi era Bruno Arena? Film, vita privata e malattia del comico dei Fichi d’India

Scopriamo chi era Bruno Arena, il comico dei Fichi d'India, tra vita privata e successi in TV e al cinema, fino alla triste malattia.

Mercoledì 28 settembre 2022, Bruno Arena è morto all’età di 65 anni, provocando la commozione di numerosi colleghi ma anche di tanta gente comune che, tramite i social, lo ha ringraziato per le risate ed i momenti di spensieratezza vissuti grazie ai Fichi d’India, il duo comico da lui formato insieme a Max Cavallari. In realtà, Bruno Arena si era ritirato dalle scene ormai da dieci anni, costretto a farlo da una malattia che lo ha colpito improvvisamente mentre faceva una delle cose che più amava: stare sul palco e inventare frasi e gesti per far ridere la gente. Eppure, nonostante il tempo trascorso, l’affetto provato dal grande pubblico nei suoi confronti non è mai stato scalfito ed in tanti piangono oggi la sua scomparsa.

La vita privata di Bruno Arena, sempre al fianco di sua moglie e dei loro due figli

bruno arena chi era cinematographe.it

Ma chi era Bruno Arena? Dal punto di vista della vita privata, il comico italiano era sposato con Rosy Marrone, dalla quale ha avuto due figli, Gianluca e Lorenzo. Un grande amore, dimostrato anche dalla forza con cui sua moglie è rimasta accanto a lui fino all’ultimo e dalla scelta, a due anni dalla malattia, di sposarsi nuovamente per celebrare le nozze d’argento. “Le nozze d’argento, in realtà, sono state l’anno scorso, quando però non potevamo festeggiare perché Bruno era in ospedale“, ha raccontato in precedenza la donna, aggiungendo: “Per l’occasione ho indossato, senza che lo potesse immaginare, il mio abito da sposa. E’ stato come rivivere quel giorno lontano, con la stessa felicità“. Suo figlio Gianluca, nelle ore che hanno seguito la morte di suo padre, ha scritto sui social: “Non ero pronto, ma tanto non lo sarei mai stato. Buon viaggio papà, lasci un vuoto immenso…“.

L’incontro con Max Cavallari e la nascita dei Fichi d’India, da Zelig ai tormentoni del duo

Nato a Milano il 12 gennaio 1957, Bruno Arena studia innanzitutto per diventare insegnante di educazione fisica, professione che svolgerà in diverse scuole nella provincia di Varese. All’inizio degli anni Ottanta, sfrutta la sua vena comica per esibirsi come animatore turistico e dare così vita ai suoi primi spettacoli. Già in quel periodo, però, la vita lo mette a dura prova: nel 1984, infatti, è vittima di un grave incidente automobilistico che lo costringe a sottoporsi a numerosi interventi chirurgici. La svolta, dal punto di vista professionale, arriva nel 1988, quando cioè incontra Max Cavallari, quello che rimarrà accanto a lui per tutta la vita, prima come collega e poi, soprattutto, come amico. Insieme danno vita ai Fichi d’India ed iniziano ad esibirsi come cabarettisti in varie zone d’Italia, fino all’esordio in televisione che risale al 1994, nella trasmissione Yogurt, su Italia 1. Vengono quindi chiamati da Radio Deejay, dove porteranno avanti una trasmissione da loro scritta e condotta, fino al 1998. Il grande successo arriva però attraverso la partecipazione a La sai l’ultima?, su Canale 5, show che dà il via ad una lunga serie di partecipazioni che ha visto Bruno Arena e Max Cavallari esibirsi in alcuni dei più celebri show del palinsesto televisivo, compresi Zelig, Colorado Cafè e Il Maurizio Costanzo Show.

Tra i tormentoni dei Fichi d’India, ricordiamo soprattutto il “Tichi Tic” con cui scandivano le loro “canzoni” battendo le mani a tempo, in stile Neri per caso, ma anche quel “Amici ahrarara” con cui davano vita ad improbabili televendite. Sul palco di Colorado hanno interpretato anche l’autista del bus e la bambina che gli faceva sempre perdere la pazienza a suon di “fermaaaaa a Colorado?” e “tu-da-me-che-cosa-vuoi?“. Tutti da ridere anche gli sketch in cui Bruno Arena si “trasformava” in Cristina Parodi e Max Cavallari nel cameraman che, nel riprendere i preparativi del piatto, invadeva totalmente i fornelli e suggeriva di aggiungere sempre più uova. E poi, ancora, le due comari Federica ed Eriketta, con quest’ultima piena di irresistibili tic che invitava l’amica a raccontarle tutte le novità con il suo “ragguagliami, ragguagliami“.

I film con Roberto Benigni e Neri Parenti, poi la malattia che però non ha mai spento il suo sorriso

Il percorso artistico dei Fichi d’India ha abbracciato anche il cinema: Bruno Arena e Max Cavallari sono stati infatti i protagonisti di Amici ahrarara nel 2001 ed hanno preso parte ad altri film comici come Lucignolo di Massimo Ceccherini, Natale sul Nilo e Natale in India di Neri Parenti. Risale invece al 2002 l’esperienza nel Pinocchio di Roberto Benigni, in cui i due attori hanno interpretato il gatto e la volpe.

Insomma, Bruno Arena ha avuto una carriera ricca di successi ed ha potuto contare sempre sull’amore della sua famiglia, soprattutto quando la vita ha scelto di mettergli nuovamente il bastone tra le ruote con una malattia infame che lo ha colpito alla sprovvista il 17 gennaio 2013, cinque giorni dopo il suo 56esimo compleanno, quando cioè stava registrando una puntata di Zelig. All’improvviso, l’attore è rimasto vittima della rottura di un aneurisma che gli ha causato un’emorragia cerebrale: è stato operato d’urgenza all’ospedale San Raffaele di Milano, per poi essere trasferito in una clinica di riabilitazione, dove è uscito dal coma nel mese di marzo ed ha iniziato la fase di recupero che lo ha aiutato, nel tempo, a recuperare alcune abilità e funzionalità, seppure sia sempre rimasta la difficoltà a muoversi autonomamente e a parlare, fino al triste epilogo.

Articoli correlati