9 attori diventati famosi grazie a una sola e memorabile scena

Può una scena determinare il successo di un attore? Ovviamente si! Ecco 9 casi in cui è successo!

Il successo, talvolta, è davvero imprevedibile e avviene quasi per caso per una serie di combinazioni fortunate. A Hollywood, ma non solo, capita spesso che un attore appaia in TV o in film e serie TV degne di nota ma che si ritrovi a essere celebrato per una singola scena. In molti casi da ciò ne scaturisce una carriera grondante di ruoli rilevanti.
Tale dinamica è capitata anche ad attori e attrici che oggi sono abbastanza famosi, come Cameron Diaz o Steve Carell. Scopriamo insieme chi sono gli attori diventati famosi grazie a una sola e indimenticabile scena!

1. Steve Carell è tra gli attori diventati famosi grazie a una scena. In questo caso quella di Una settimana da Dio

Steve Carell ha iniziato la sua carriera in show TV come Saturday Night Live e The Dana Carvey Show, ma il vero successo è arrivato grazie a Una settimana da Dio, il film diretto nel 2003 da Tom Shadyac in cui l’attore recita accanto a Jim Carrey, Morgan Freeman e Jennifer Aniston.
Nel film in questione si rende protagonista di una scena davvero memorabile in cui, manovrato dal “dio” Jim Carrey si trova costretto a fare un servizio televisivo alquanto imbarazzante e, inevitabilmente, divertente. Il personaggio che interpreta in questo caso è quello di Evan Baxter, conduttore TV di grande successo, nonché rivale di Bruce Nolan.

Una delle scene più memorabili e divertenti della commedia americana odierna che ha eletto Steve Carell a genio della comicità.

2. Viola Davis nel film Il dubbio tra gli attori diventati famosi grazie a una sola e memorabile scena

Classe 1965, Viola Davis ha iniziato la sua carriera cinematografica nel 1996 con Il colore del fuoco di Daniel J. Sullivan, apparendo in altre pellicole come Out of Sight (1998) e Traffic (2000) di Steven Soderbergh o ancora Disturbia di D.J. Caruso (2007). Nonostante la risonanza di questi film, l’attrice è salita alla ribalta nel 2008 grazie all’interpretazione di Mrs. Miller nel film Il dubbio, uscito nel 2008 per la regia di John Patrick Shanley.
Qui la Davis consacra la sua bravura e fa fare un’impennata alla sua carriera grazie a una scena di soli otto minuti, sufficienti a farle meritare una nomination agli Oscar insieme a Meryl Streep, Philip Seymour Hoffman, Amy Adams.
Ne Il dubbio Viola Davis veste i panni di una madre il cui figlio sembra aver subito delle molestie da parte di un sacerdote. Colpisce la sua interpretazione in una scena in cui ci si sarebbe aspettata una reazione carica di rabbia ce invece viene spenta dalla pacatezza della donna.

3. Chloë Grace Moretz in Kick-Ass

Chloë Grace Moretz Kick Ass cinematographe.it

Proprio come il Dave Lizewski di Aaron Taylor-Johnson, che resta sbalordito dall’apparizione di Hit-Girl, giunta da lui per salvarlo da un gruppo di criminali, così anche gli spettatori sono rimasti a bocca aperta nel vedere la performance di Chloë Grace Moretz in Kick-Ass (2010), il film diretto da Matthew Vaughn, adattamento dell’omonimo fumetto ideato da Mark Millar e disegnato da John Romita Jr..
In quell’iconica scena l’attrice sa rendersi davvero divertente, trasmettendo un mix di entusiasmo, inadeguatezza e coraggio che trasferiscono al personaggio di Hit-Girl tutta l’attenzione di cui necessita, facendo acclamare Chloë Grace Moretz.
Nel caso della giovane star, tuttavia, non possiamo dire che il suo successo sia merito totalmente di questa scena; la sua carriera è andata a gonfie vele forse a prescindere dal successo di Kick-Ass, ma ciò non toglie che questa sia una delle scene più memorabili del film in questione.
Nel cast troviamo, oltre alla Moretz, anche Aaron Johnson, Nicolas Cage, Lyndsy Fonseca, Christopher Mintz-Plasse e Mark Strong.

4. Danny Dyer in Human Traffic

La scena girata dentro il bagno e interpretata da Danny Dyer (nei panni di Moff) in Human Traffic ha reso la star abbastanza nota. Dopo il film uscito nel 1999 e diretto da Justin Kerrigan l’attore ha preso pare a film come Mean Machine con Vinnie Jones e nei film del regista inglese Nick Love: Goodbye Charlie Bright (2001), The Football Factory (2004), The Business (2005) e Outlaw (2007), oltre che in Severance – Tagli al personale (2006) di Christopher Smith.

Prima di entrare a far parte del cast di Human Traffic, che poi lo consacrerà per certi versi al successo, l’attore aveva fatto la comparsa in Cadfael e in A Touch of Frost con gli attori David Jason e in Loved Up, oltre che nelle serie tv Thief Takers (1996) e Soldier Soldier (1991).

5. Brad Pitt in Thelma & Louise

I premi Oscar ricevuti per le interpretazioni in 12 anni schiavo (2013) di Steve McQueen e C’era una volta a… Hollywood (2019) di Quentin Tarantino hanno senza dubbio suggellato la bravura di Brad Pitt, ma la sua carriera è iniziata molto tempo prima e l’attore si è fatto notare in ruoli divenuti iconici, da Intervista col vampiro (1994) di Neil Jordan passando per Seven (1995) di David Fincher, L’esercito delle 12 scimmie (1995) di Terry Gilliam, Fight Club (1999) di David Fincher,  Il curioso caso di Benjamin Button (2008) e così via.
Tuttavia il film che gli ha spalancato le porte del successo è Thelma & Louise (1991) di Ridley Scott, in cui appare in una scena a torso nudo nei panni del ladro autostoppista J.D., accanto a due fenomenali Susan Sarandon e Geena Davis.

6. Cameron Diaz in The Mask – Da zero a mito

attori famosi che hanno iniziato col porno cinematographe

La bellezza prorompente di una giovanissima Cameron Diaz in The Mask – Da zero a mito consacra di fatto l’ingresso nel mondo cinematografico dell’attrice californiana che, dopo aver esordito come modella all’età di 16 anni, si trova a recitare al fianco di Jim Carrey a soli 21 anni. La scena in cui appare in abito rosso mentre fa ingresso in banca ci fa incollare gli occhi allo schermo e lancia la carriera della Diaz, tra i cui film ricordiamo Essere John MalkovichVanilla SkyOgni maledetta domenicaIn Her Shoes – Se fossi leiGangs of New York e L’amore non va in vacanza.

7. Matthew David McConaughey in La vita è un sogno tra gli attori diventati famosi grazie a una sola e memorabile scena

Prima di Magic Mike (2012), Interstellar (2014), della serie TV True Detective (2014), prima ancora di Dallas Buyers Club (che gli valse un premio Oscar e un Golden Globe), McConaughey ha recitato nel film La vita è un sogno, diretto nel 1993 da Richard Linklater, in cui veste i panni di David Wooderson, rendendosi protagonista di una scena iconica.
Dopo questo film l’attore ha dato praticamente una svolta alla sua carriera, recitando in opere come Non aprite quella porta IV (1994), Il momento di uccidere (1996), Amistad (1997), Come farsi lasciare in 10 giorni (2003), A casa con i suoi (2006) e La rivolta delle ex (2009).

8. Johnny Depp in Nightmare – Dal profondo della notte

La carriera di Johnny Depp è iniziata praticamente col botto in un film che ha fatto la storia del cinema di genere, ovvero Nightmare – Dal profondo della notte, scritto e diretto nel 1984 da Wes Craven. Qui l’attore appare in una scena alquanto breve ma essenziale, ovvero quella in cui viene risucchiato da un incubo di Freddy Krueger, nel letto. E pensare che Depp non aveva neanche intenzione di fare il casting per quel film, ma si trovava lì per accompagnare un amico.
Dopo questa fortunata parte la sua carriera è essenzialmente iniziata e il resto, come si dice, è storia!

9. Donnie Wahlberg nel film Il sesto senso

Donnie Wahlberg potrebbe aver raggiunto una parvenza di fama grazie al suo periodo in New Kids on the Block, ma non era in gran parte nessuno nel mondo della recitazione fino a quando non ha interpretato il ruolo di Vincent Grey nel film Il sesto senso, scritto e diretto da M. Night Shyamalan nel 1999.
Nel film in questione l’attore appare circa 3 minuti, a quanto pare sufficienti a destare l’attenzione del pubblico e a lanciare la sua carriera nel mondo cinematografico.

Articoli correlati