I 10 migliori film realizzati in stop motion

- Ultimo aggiornamento: 27 Febbraio 2016 18:14 - Tempo di lettura: 6 minuti

Proprio in questi giorni nelle sale italiane è approdato Anomalisa, l’ultimo capolavoro di Charlie Kaufman che ha incantato la 72ª Mostra del cinema di Venezia ed è stato inserito nella cinquina dei film candidati all’Oscar per il miglior film d’animazione. Questo film è stato girato in stop motion, una tecnica di ripresa cinematografica che viene usata raramente e che consiste nell’animare uno o più personaggi attraverso una serie di fotogrammi con piccolissime variazioni fra loro, che una volta uniti in un filmato creano l’illusione di un movimento vero e proprio. Abbiamo deciso di cogliere l’occasione per stilare una lista dei 10 migliori film realizzati in stop motion, lasciando fuori l’ultimo arrivato Anomalisa, che vi invitiamo a vedere in una delle (purtroppo poche) sale in cui verrà proiettato, ovviamente dopo aver letto la nostra recensione.

La top 10 dei film realizzati in stop motion

11. Frankenweenie

Frankenweenie, film del 2012 di Tim Burton

Apriamo la nostra classifica con un film del 2012 di Tim Burton, non sul livello delle sue opere migliori, ma in cui si respirano ancora le atmosfere poetiche e dark che hanno contribuito a rendere grande questo regista. Frankenweenie racconta la vicenda dai risvolti autobiografici del giovane Victor Frankenstein, che come il suo omonimo letterario riesce a dare vita a un corpo inanimato, in questo caso quello del suo deceduto cane Sparky. Rivisitazione di un omonimo cortometraggio del 1984 dello stesso Tim BurtonFrankenweenie affronta con grande delicatezza e leggerezza temi come la morte, l’isolamento e l’amicizia, meritandosi così l’inclusione in questa graduatoria.

10. ParaNorman

ParaNorman, film del 2012 di Sam Fell e Chris Butler

ParaNorman è un’altra pellicola d’animazione del 2012 che affronta i temi dell’isolamento e della morte. I morti in questo caso rappresentano sia il potere del protagonista del film, che è in grado di parlare con i loro fantasmi, sia una minaccia da sventare, in quanto un’orda di zombie sta minacciando la città in cui abita il ragazzo. ParaNorman racconta una storia semplice ma che non si dimentica, mescolando abilmente commedia, orrore e racconto di formazione.

9. Il pianeta selvaggio

Il pianeta selvaggio, film del 1973 di René Laloux

Il pianeta selvaggio è un film del 1973 sconosciuto ai più, che contiene tanti temi che il cinema di fantascienza degli anni successivi ha ripreso, come le origini della specie umana e la negazione della sua superiorità rispetto a tutte le altre. Coproduzione fra la Francia e l’allora Cecoslovacchia (che ai tempi era governata da un regime comunista), Il pianeta selvaggio è un film più per adulti che per bambini, dalle atmosfere surreali e visionarie e che tutti dovrebbero vedere almeno una volta.

8. La sposa cadavere

Di nuovo Tim Burton in classifica e ancora una storia che affronta la morte, che in questo caso diventa l’elemento che muove un bizzarro triangolo amoroso. I protagonisti sono due nobili decaduti promessi sposi e una sposa cadavere, rimasta intrappolata in una sorta di limbo fra il mondo dei vivi e quello dei morti o essere stata uccisa da quello che avrebbe diventare suo marito. La sposa cadavere è una storia suggestiva e toccante del 2005, forse l’ultimo grandissimo film di un regista che sembra avere perso lo smalto e il tocco visionario della prima parte della sua carriera.

7. Coraline e la porta magica

Coraline e la porta magica, film del 2009 di Henry Selick

Coraline e la porta magica è un film d’animazione del 2009, diretto dallo specialista della stop motion Henry Selick, fido collaboratore dell’onnipresente Tim Burton. Si tratta del primo film in stop motion visionabile anche in 3D, che contribuisce a dare un tocco realistico e allo stesso tempo straniante a una storia dalle tinte dark e fantastiche. Coraline e la porta magica ha richiesto un titanico sforzo produttivo durato quasi tre anni, ripagato da una favola che sa accontentare adulti e piccini, un racconto di un percorso di iniziazione morale sospeso fra realtà e fantasia e ambientato in una sorta di universo parallelo a portata di mano della bambina protagonista.

6. The Lego Movie

The LEGO Movie è il film dedicato al mondo dei famosi mattoncini con cui chiunque di noi ha giocato almeno una volta nella vita, con la presenza di svariati personaggi appartenenti al mondo DC (Batman, Superman, Wonder Woman) o a saghe cinematografiche come Il signore degli anelli (Gandalf) e Star Wars (Han Solo, C-3PO, Lando Calrissian). Realizzato in una combinazione di stop motion, CGI e live action, The LEGO Movie è stata la pellicola d’animazione più apprezzata dello scorso anno, nonostante sia stata letteralmente derubata dell’Oscar della categoria, per cui non ha ricevuto neanche una candidatura.

5. King Kong

King Kong, film del 1933 diretto da Merian C. Cooper ed Ernest B. Schoedsack

Anche se viste oggi alcune sue scene fanno quasi sorridere, non potevamo non includere in questa nostra graduatoria questo film del 1933 che ha spaventato e al tempo stesso affascinato intere generazioni di cinefili. Anche se spesso non si nota, il gigantesco scimmione a noi noto come King Kong è in realtà quasi sempre un pupazzetto alto meno di mezzo metro, che si muove su dei plastici che rappresentano New York e il suo habitat naturale, ovvero quello della giungla. Questo risultato per l’epoca stupefacente è stato raggiunto prevalentemente proprio con l’utilizzo di una stop motion rudimentale ma comunque efficace, che ha reso possibile l’animazione di questo iconico mostro che non ha bisogno di presentazioni.

4. Mary and Max

Mary and Max, film del 2009 di Adam Elliot

Arriva dall’Australia una delle pellicole d’animazione più belle mai create, che finisce di diritto sul podio della nostra classifica. Mary and Max è la triste e commovente storia di un’amicizia a distanza fra due persone diverse per età, sesso e situazione familiare, ma unite dalla comune difficoltà a relazionarsi con le altre persone e col mondo che li circonda. Una pellicola decisamente più adatta agli adulti che ai bambini, che riesce a parlare con leggerezza e senza cadere nella retorica o nel sentimentalismo di temi difficili come la solitudine e la depressione. Se non l’avete ancora fatto, affrettatevi a vedere questo piccolo grande gioiello del 2009. Non ve ne pentirete.

3. Fantastic Mr. Fox

Fantastic Mr. Fox, film del 2009 di Wes Anderson

Fantastic Mr. Fox è uno dei capolavori di uno dei pochi registi contemporanei che possiedono uno stile assolutamente unico, inconfondibile e inimitabile, ovvero Wes Anderson. La fantasia e il tocco visionario del regista americano trovano in questa pellicola la loro espressione massima, con una storia incentrata una famiglia di volpi che riesce ad attraversare i più svariati generi, dalla commedia all’avventura senza rimanere imprigionata da nessuna di essi. Impreziosita in lingua originale dal doppiaggio di interpreti eccezionali come Meryl Streep, George Clooney e Bill MurrayFantastic Mr. Fox è un’esperienza visiva ed emotiva indimenticabile e imprescindibile per ogni amante dell’animazione.

The Nightmare Before Christmas, film del 1993 prodotto da Tim Burton e diretto da Henry Selick

Il primo posto della nostra classifica non poteva che andare a Nightmare Before Christmas, una pellicola che a distanza di più di 20 anni dall’uscita continua a incantare bambini e adulti con la storia della contaminazione fra le due festività popolari americane più apprezzate, ovvero il Natale e Halloween. Anche se diretto da Henry Selick, quest’opera dark, visionaria e poetica è in realtà al 100% frutto della mente e del genio di Tim Burton (il titolo originale è Tim Burton’s The Nightmare Before Christmas), che ha realizzato il suo personale capolavoro e un’opera che ancora oggi è indelebile nella mente e nel cuore dei cinefili insieme al suo iconico protagonista Jack Skeletron.

1. E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO