weekend Detective Pikachu colonna sonora cinematographe.it

Malgrado si tratti di un blockbuster hollywoodiano, Pokémon: Detective Pikachu riesce a stupire il pubblico con una colonna sonora inusuale, che nessuno si sarebbe aspettato e che si presenta come un miscuglio di canzoni dalle sonorità pop e brani in grado di commuovere ogni fan dell’universo dei Pokémon.

Diretto da Rob Letterman, il lungometraggio non è la scontata traduzione cinematografica di uno dei principali numeri della serie animata e nemmeno dei videogiochi più conosciuti del macrocosmo dei Pokémon: primo film in live-action sulle bizzarre creature che – a partire dalla metà degli anni Novanta – ha conquistato il mondo intero, Detective Pikachu è un progetto che, realizzato con una cura meticolosa, vi lascerà a bocca aperta.

Pokémon: Detective Pikachu – tutti i brani contenuti nella colonna sonora

Detective Pikachu colonna sonora

Narrando le avventure investigative di Tim Goodman (Justice Smith) e del compagno Pikachu –che, nella versione originale, è doppiato da un carismatico Ryan Reynolds–, Detective Pikachu presente una colonna sonora originale interamente curata dal compositore Henry Jackman, musicista che ha optato per l’interessante scelta di dar vita ad un mix di suoni vintage e di tinte musicali più moderne e pop.

Collocate all’interno del film con parsimonia, le canzoni presenti in Detective Pikachu sono le seguenti: Le Fantôme de Saint Bechet – Glenn Crytzer’s Savoy Seven, Payin’ No Mind – Glenn Crytzer And His Syncopaters, GOH – What So Not & Skrillex (feat. KLP), Kyoto Mist – David Wahler, Carry On – Kygo e Rita Ora, Electricity – Honest Boyz (feat. Lil Uzi Vert), Red & Blue Theme – originariamente composta da Junichi Masuda, riarrangiata da Henry Jackman, Jigglypuff – Rachel Lillis, Gotta Catch ‘Em All (Pokémon Theme) – Ryan Reynolds.

POKÉMON: Detective Pikachu trailer – l’esilarante post di Ryan Reynolds

Pokémon: Detective Pikachu – una breve descrizione dei brani

Detective Pikachu colonna sonora

Sebbene non si tratti delle canzoni più popolari dell’attuale panorama musicale, le tracce scelte da Henry Jackman per Pokémon: Detective Pikachu sono perfettamente adatte per le scene in cui vengono collocate all’interno del film.

Brani di musica jazz, i due pezzi di Glenn Crytzer – rispettivamente Le Fantôme de Saint Bechet e Payin’ No Mind – potrebbero benissimo essere ascoltati in un ristorante di sera, nella realtà così come nel film, quando Tim, Pikachu e Lucy si ritrovano nel locale per scambiarsi informazioni riguardante il caso in cui sono coinvolti in prima persona. Certo, si tratta di un film moderno e, di solito, nei film moderni destinati ad un bacino di udienza molto largo non c’è posto per la musica di altri tempi. Eppure, con la scelta di tali canzoni jazz, Detective Pikachu riesce ad omaggiare i film noir da cui è (molto) liberamente ispirato.

A fianco delle canzoni vintage sopracitate e di quelle più moderne su cui abbiamo deciso di non soffermarci, i credits di Detective Pikachu vengono accompagnati da una melodia che gli amanti dei Pokémon non potranno non riconoscere: il Red and Blue Theme, tratto dal primo videogame ambientato nell’universo di questi strani animaletti. Ovviamente, il pezzo è stato riadattato dal compositore del film, dallo stesso Jackman. Il Red and Blue Theme, però, non è l’unico brano riadattato: una delle scene iniziali del lungometraggio, infatti, si sofferma su un esemplare di Jigglypuff che, cercando di addormentare il partner, intona le note dell’iconica Jigglypuff, canzone che è diventata, con il passare degli anni, il marchio di fabbrica del pokémon.

Eppure, senza alcun ombra di dubbio, il regalo più grande che è stato fatto alla fanbase è l’inclusione dell’indimenticabile sigla del cartone animato originale: Gotta Catch ‘Em All, canzone che ha contribuito a farci innamorare dei Pokémon. Invece di inserirlo in modo convenzionale, magari utilizzandolo come tema oppure suonandola durante i titoli di coda, il brano è cantato da uno dei protagonisti principali. Per essere più precisi, da Pikachu che, dopo aver lasciato Tim a causa della sua natura, cammina triste e imbronciato da solo, recitando le parole del testo tra i singhiozzi. Una performance in grado di emozionare chiunque, anche lo spettatore dal cuore più freddo.
Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

Scopri il nostro Shop Online