cattivissimo me 3 cinematographe.it

Un supercattivo, con una folta truppa di strani aiutanti gialli al seguito, scopre di non essere poi così portato a ricoprire il ruolo di malvagio, facendosi intenerire e trovando la sua famiglia in tre piccole e adorabili bambine orfane. Una storia così semplice e originale si è rivelata un’idea di enorme successo per la Illumination Entertainment e il suo fondatore Chris Meledandri che con questa prima pellicola è riuscito a ritagliarsi una fetta sostanziosa nel genere d’animazione al fianco dei colossi di più vecchia data Disney/Pixar e Dreamworks. Costato appena 63 milioni di dollari, Cattivissimo Me è riuscito a incassarne oltre 500 in tutto il mondo, spianando la strada a una saga che non accenna a fermarsi e che al momento vanta anche uno spin-off sui Minions e altre due sequel in lavorazione.

Se il primo film aveva rappresentato la novità e il secondo capitolo aveva ampliato la storia di Gru e delle tre piccole Margo, Edith e Agnes inserendo il nuovo personaggio di Lucy, con la quale il protagonista finirà per sposarsi, il terzo atto riprende le vicende più per far divertire che per una reale necessità di trama. In Cattivissimo Me 3, Gru e Lucy continuano a dare la caccia ai supercattivi e questa volta vengono incaricati di catturare Balthazar Bratt, un malvagio che da giovane era una star televisiva degli anni ’80 e che ora si dedica a una carriera criminale. Considerate queste premesse e con un cattivo di questo tipo, dalla colonna sonora non ci si poteva aspettare nient’altro che un viaggio alla riscoperta della magnifica epoca d’oro della musica.

Cattivissimo me 3: la colonna sonora all’insegna della musica anni ’80

Sin dal primo film, la colonna sonora ha rappresentato un’importanza fondamentale per esaltare la storia di Gru e, soprattutto dei suoi fidati Minions. Le musiche e le canzoni emergono prepotentemente dando forza al divertimento e all’ilarità generate dalle situazioni paradossali che vengono messe in gioco ed è impossibile pensare ai nostri amati personaggi senza che ci sopraggiungano in mente anche le note che li accompagnano, diventati dei veri e propri leitmotiv al servizio dei protagonisti. La colonna sonora del primo film della saga di Cattivissimo Me è stata composta da Heitor Pereira e Pharrell Williams, e vi hanno partecipato anche artisti come Lupe Fiasco e Robin Thicke, che interpreta il brano finale My Life che accompagna i titoli di coda e che nella versione italiana è stata riproposta da Giorgia con il titolo Tu sei, accompagnata da un esilarante filmato dei Minions che si sfidano a vicenda in una maniera assurda e spassosa.

Per il secondo film, la Illumination ha riproposto la stessa accoppiata composta da Heitor Pereira e Pharrell Williams e, tra le varie proposte, c’era anche Happy cantata da quest’ultimo e candidata come Miglior Canzone ai Premi Oscar 2014, la cui esibizione durante la cerimonia viene ancora ricordata per aver fatto scatenare come non mai una più che entusiasta Meryl Streep. Con questi precedenti, le aspettative per il film erano altissime così come quelle per l’ascolto delle nuove musiche che Pharrell ci avrebbe proposto, in combinazione stavolta con i classici degli anni ’80.

Cattivissimo me 3 cinematographe.it

Cattivissimo Me 3: le canzoni presenti nel film

In occasione dell’uscita del film, avvenuta negli Stati Uniti il 23 Giugno 2017, Pharrell Williams aveva rilasciato la sua canzone dal titolo Yellow Light, la quale sarebbe stata poi inserita tra i titoli di coda della pellicola. Una traccia estremamente diversa rispetto a quelle composte precedentemente dal cantante per questa saga e che non aveva la stessa incisività né possedeva quel motivetto orecchiabile che ti portava a ballare insieme alla compagnia dei Minions o forse, semplicemente non era ai livelli insuperabili di Happy. La seconda canzone originale di questa pellicola, che compare allo stesso modo all’inizio dei titoli di coda del film, si intitola Hug Me e rappresenta un duetto tra Pharrell e Trey Parker, famoso per essere il co-creatore del cartone South Park e che riveste in quest’occasione i panni di doppiatore del cattivo Balthazar Bratt.

Proseguiamo con le tracce originali caratteristiche di questo capitolo con il motivo intitolato There’s Something Special, una canzone solare ma allo stesso tempo delicata che cattura perfettamente il tono della serie esprimendo il legame speciale che ognuno di noi prova per le persone amate e che, magari come nel caso di Gru, ci ha stravolto completamente la vita.

Ma in questo terzo film, a rubare ancora una volta la scena nonostante uno spin-off non impeccabile interamente dedicatogli ci sono sempre loro: i Minions. In buona parte della pellicola, i nostri amici si ritrovano in prigione dopo essersi infiltrati all’interno degli studi di registrazione di un talent show canoro televisivo. Tra le varie canzoni originali di Cattivissimo Me 3, nei posti d’onore che ricoprono il podio ci sono proprio le loro canzoni e in particolare quella dalle parole totalmente insensate, o almeno per noi comuni mortali, con la quale si esibiscono nello show, intitolata Papa Mama Loca Pipa e che, in poco tempo, è diventata su YouTube una sfida impossibile al karaoke su chi riesce a cantarla tutta d’un fiato senza perdere nemmeno un vocabolo. Provateci anche voi e scoprite se riuscite nella difficilissima missione di superare gli stessi Minions nella loro esibizione:

Tra le altre tracce cantate da Pharrell Williams che esaltano le scene dei Minions ci sono poi Freedom, l’inneggiante brano che mostra come i pestiferi personaggi a forma di lampadina abbiano ormai preso possesso della prigione in cui sono stati rinchiusi, e Doowit, che funziona perfettamente in veste di colonna sonora di sottofondo che celebra il piano di evasione che i piccoli scagnozzi di Gru mettono in atto per tornare da lui e salvarlo da Balthazar Bratt. Entrambe le canzoni sono insuperabili per inneggiare la loro vena malefica che ancora non ci era stata mostrata nella loro interezza nelle precedenti pellicole.

Oltre a Papa Mama Loca Pipa, possiamo trovare anche un’altra canzoncina intitolata Malatikalano Polatina, la quale viene cantata da uno dei Minions mentre si ritrovano sul particolare mezzo di trasporto costruito per scappare di prigione e che, partendo triste e melanconica, si trasforma in seguito in gioiosa come solo i nostri piccoli amici possono essere, anche nelle situazioni più sconvenienti. Da non perdersi infine Tiki Tiki Babeloo, della durata di soli 12 secondi, cantata da due Minions vestiti con indumenti hawaiiani, le cui note e parole incomprensibili si odono appena prima dell’inizio della scena in famiglia in cui la piccola Agnes ha, per così dire, preparato la cena ai suoi genitori.

Cattivissimo me 3: le canzoni anni ’80 nella colonna sonora del film

Considerato Balthazar Bratt e la sua passione per gli anni ’80, rievocazione del periodo in cui tutti lo amavano e veneravano, non potevamo non trovare in Cattivissimo Me 3 alcune canzoni che sono entrate nella storia di quel periodo della musica. Tra le varie tracce, nella scena introduttiva del film in cui il cattivo tenta di rubare il gigantesco diamante rosa si possono sentire la canzone degli A-ha Take On Me, che per sbaglio il robot aiutante di Bratt inserisce per accompagnarlo nel suo colpo e che viene poi sostituita da quella corretta, ossia la hit di Michael Jackson Bad, la quale esemplifica perfettamente, per ovvi motivi, la sua essenza di malvagio.

Non si possono poi non ricordare 99 Luftballons eseguita dal gruppo tedesco Nena e Into the Groove della regina del pop Madonna, sulle cui note combattono Gru e Balthazar in una vera e propria sfida di danza, ricordando per certi versi il ballo con cui Peter Quill ha “salvato” l’universo in Guardiani della Galassia Volume 1. A quanto pare un balletto può davvero contribuire a sconfiggere un supercattivo e proteggere il pianeta.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

Scopri il nostro Shop Online