Bumblebee Cinematographe.it

Se nel primo Transformers il protagonista Shia LaBeouf indossava una maglietta degli Strokes, in questo stupefacente Bumblebee, prequel spin-off della saga firmata Michael Bay, la nuova star Hailee Steinfeld sfoggia t-shirt degli Smiths come ogni bravo fan dell’epoca. Siamo nel 1987. In quegli anni impazzavano i giocattoli dei Transformers che conquistarono il mondo a colpi di marketing e serie animate nello scorso millennio, mentre nei duemila all’immaginario collettivo ci ha pensato il grande schermo, che a partire dal 2007 ha sfornato ben 5 capitoli di lotte tra Autobot e Decepticon. Nell’87 raccontato dal regista Travis Knight, Bumblebee, Il primo Transformer atterrato sulla Terra, perde in battaglia l’unità vocale, pensando bene di utilizzare canzoni da autoradio per comunicare con la sua nuova amica umana. Inizia esattamente da qui la colonna sonora di questo film che riavvolge indietro la storia dei celebri robot, iniziandola a riscrivere dal passato.

Leggi qui la recensione di Bumblebee

Bumblebee: tutte le canzoni migliori del film, senza spoiler!

Si comincia con Save a prayer, un classico cantato da Simon LeBon e i suoi Duran Duran. All’epoca il singolo scalò le classifiche rimanendo tra i pezzi più iconici degli anni ’80. Si prosegue con l’energetica Runaway dei Bon Jovi, ma rispondono presente all’appello anche i Tears for Fears con una morbidissima Everybody wants to rule the world. Nel frattempo il protagonista giallo che prima di diventare una Camaro si trasforma in una Jeep e poi in un Maggiolino Volkswagen utilizza le frasi delle canzoni per parlare. E l’effetto è sempre assicurato. Nella tracklist troviamo anche i Simple Minds con Don’t you (forget about me), e la Never gonna give up dell’inglese Rick Astley.

Bumblebee: i brani che non ti aspetti

Tra i pezzi da juke box più famosi degli anni ’80 troviamo anche alcune tracce che lasciano il segno non soltanto per il sound, ma per la sorpresa come veri outsider. Vale per The payback, un po’ più vecchiotta, del 1973, ma nell’autoradio di Bumblebee la voce di James Brown sta benissimo. Gary Portnoy canta invece Where everybody knows your way, che è una canzone simbolo, ma delle serie tv, essendo ricordata come sigla di Cheers. Gli anni ’80 sono stati un’epoca d’oro anche per gli spot televisivi, così tra i brani intorno al nostro eroe autorobot abbiamo anche Gonna move you (juicy fruitadvertisement), ammiccante jingle pubblicitario della Mars Inc. girato per le sue gomme da masticare. Invece a eseguire Weird Science sono gli Oingo Boingo, ma a scrivere il pezzo fu un insospettabile Danny Elfman, il compositore di tanti soundtrack per Tim Burton. Però la presenza più esplosiva della selezione è probabilmente The Touch di Stan Bush, di cui è un piccolo gioiello d’epoca la versione televisiva del videoclip, andata in onda su Mtv.

Bumblebee e l’omaggio agli Smiths

The Smiths. Sono loro, con due tracce, il fulcro della colonna sonora che esalta i momenti del film quanto per le frasi che utilizza Bumblebee nel suo linguaggio musicale. La prima è Girlfriend in a coma. La canzone più controversa di Morrissey e dei suoi Smiths parlava in maniera molto profonda e metaforica delle vittime dell’Aids, numerosissime in quegli anni, ma ci arrivava capovolgendo con ironia i docili cliché delle ballade più zuccherose. L’effetto romantico/estraniante è riutilizzato nel film di Knight a servizio del suo protagonista giallo e meccanico, a volte goffo e sperduto come un ragazzino, ma in realtà valoroso guerriero venuto a salvare la Terra e Cybertron.

Per la composizione di Bigmouth strikes again, invece, il chitarrista degli Smiths John Marr confessò di aver cercato nella partitura la sua Jumpin’ Jack Flash, pezzo iconico dei Rolling Stones. Il sound delle corde infatti ne sembra un omaggio, mentre il testo è una sorta di curiosa autoparodia del frontman e il nostro Bumblebee fa suo anche questo pezzo per accompagnare le sue avventure.

Bumblebee. La tracklist completa e il singolo di Hailee Steinfeld

A chiudere questa selezione di brani il singolo realizzato ad hoc per il film, Back to life, cantato dalla stessa protagonista femminile Hailee Steinfeld. Attrice e pop star, la cantante 22enne di Los Angeles ha preso il posto di Shia LaBeuf come partner dei Transformers. Sarà lei ad accompagnare una nuova saga su Bumblebee costruendo magari un graduale reeboot? Sono domande premature in vista ancora del primo prequel. Toccherà accontentarsi nel frattempo della tracklist con i 29 brani direttamente accreditati.

Di seguito tutti i brani della colonna sonora di Bumblebee

  1. Bigmouth strikes again, The Smiths
  2. Cool kids, Greg Pajer
  3. Save a prayer, Duran Duran
  4. Better believe, Stephen Emil Duda e Mark G. Hart
  5. Things can only get better, Howard Jones
  6. Runaway, Bon Jovi
  7. Where everybody knows your way, Gary Portnoy
  8. U got it, Gilby Clarke
  9. All my ex’s live in Texas, George Strait
  10. Take on me, A-ha
  11. Never gonna give up, Rick Astley
  12. Higher love, Steve Winwood
  13. Don’t you (forget about me), Simple Minds
  14. Girlfriend in a coma, The Smiths
  15. Unchained Melody, Sam Cooke
  16. Everybody wants to rule the world, Tears For Fears
  17. I can’t live without my radio, LL Cool J
  18. It takes two, Rob Base & DJ EZ Rock
  19. Think (about it), Lyl Collins
  20. Weird science, Oingo Boingo
  21. Walk like a man, Frankie Valli & The FourSeasons
  22. The touch, Stan Bush
  23. The payback, James Brown
  24. I can’t wait, Nu Shooz
  25. Gonna move you (juicy fruitadvertisement), Mars Inc.
  26. Let’s go, The Cars
  27. I can’t drive 55, Sammy Hager
  28. Dane Hall Days, Wang Chung
  29. Back to life, Heilee Steinfeld
Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

Scopri il nostro Shop Online