peperoni ripieni loren

Mentre la mostra fotografica Ieri, Oggi, Sophia omaggerà l’attrice napoletana con una serie di scatti, noi la onoriamo con un piatto tipicamente napoletano: i peperoni ripieni!

Ci siamo lasciati ispirare dalla pellicola Peperoni ripieni e pesci in faccia, nella quale interpreta Maria, una casalinga dedita alla famiglia che alla fine, anche grazie al cibo, riesce a radunare i figli oramai adulti e indipendenti.

Ecco la ricetta.

Ingredienti per 4 persone:
– 4 peperoni
– 2 Melanzane
– 2 pomodori
– 3 cucchiai circa di pangrattato
– Origano
– Capperi
– alcune acciughe sott’olio
– una manciata di olive snocciolate
– Prezzemolo
– olio extravergine d’oliva
– sale e pepe q.b.

Preparazione
Dopo aver lavato i peperoni, privateli della parte superiore e dei semi e poi sciacquateli sotto l’acqua corrente.
Lavate poi le melanzane, privatele delle estremità e tagliatele a rondelle di circa un centimetro, per poi ridurle a dadini. Riducete in dadini anche i pomodori, poi tagliate a metà le olive. In una ciotola unite quest’ultime ai capperi, alle alici e al prezzemolo tritato.
A questo punto scaldate un dito d’olio in una padella e fate friggere i peperoni, coperchi compresi!
Riponeteli in un piatto in modo che scolino per bene. Nello stesso olio friggete le melanzane.
A questo punto occorre preparare l’emulsione per condire le melanzane, facendo soffrire l’aglio e poi aggiungendo olive, capperi, acciughe, pangrattato, pomodori, prezzemolo. Adesso potete aggiungere le melanzane e amalgamare il tutto, completando con una spolverata di pepe.
Procedete con l’imbottitura dei peperoni, dopodiché coperchiateli e riponeteli in una teglia verticalmente. Aggiungete sopra alcune foglie di basilico e cuocetele in forno ventilato a 160° per 35 minuti. Serviteli con un filo d’olio, prezzemolo e origano!

TERESA MONACO

SPECIALE OSCAR 2020
Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto


LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE