provaci ancora sam drink cinematographe

Famiglia, amore, compagnia: questi sono i concetti alla base del What about Friday Night, il drink creato traendo ispirazione da Provaci ancora Sam, film del 1972 diretto da Herbert Ross. Ad avere l’idea di una bevanda capace di unire tutto questo e ricordare le atmosfere del film è la barlady Cristina Folgore. Ma cosa occorre per preparare alla perfezione questo drink?

What about Friday Night?: ingredienti e preparazione del drink ispirato a Provaci ancora Sam

Provaci ancora Sam drink Cristina Folgore Cinematographe.it

Per preparare il vostro drink ispirato al film Provaci ancora Sam vi occorrono 60 ml di bourbon Jim Beam, 20 ml di Martini Rubino, 20 ml di Noilly Prat e dell’Orange Bitter. Per iniziare dovrete versare tutti gli ingredienti in un mixing glass precedentemente raffreddato. Dopo basterà mescolare il tutto e servire in una coppa Martini, anche questa ben raffreddata.

Come nasce l’idea di un drink ispirato a Provaci ancora Sam? Alla base troviamo un sentimento di unione e un progetto comune, come quello della #TheFamily:

Amore e primo appuntamento raccontati in un Perfect Manhattan, l’equilibrio e la voglia di riprovarci ancora. Un bourbon, il Jim Beam che vuol dire Famiglia, grazie al lancio della campagna #TheFamily, una challenge della durata di un anno che coinvolge quindici cocktail bar italiani su Instagram.

Provaci ancora Sam è tratto dall’omonima opera teatrale di Woody Allen e vede proprio l’attore e regista nei panni del protagonista. Sam è un critico cinematografico reduce da un divorzio e grande ammiratore di Humprey Bogart. I suoi amici, Dick e Linda, cercano di dargli una mano ma nonostante l’aiuto, l’uomo non riesce a trovare compagnia: le donne che incontra non rimangono colpite dal suo carattere ma, nel frattempo, Sam inizia a provare qualcosa proprio per la sua amica Linda.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto