Piccole bugie tra amici Cinematographe.it

Un gruppo di amici si ritrova come ogni anno in una grande casa al mare, con una vista fantastica, ma senza sapere che questa sarà la vacanza che cambierà completamente le loro vite: questo è quello che accade in Piccole bugie tra amici, il film del 2010  scritto e diretto da Guillaume Canet.

Ad interpretare il gruppo di amici troviamo molti volti noti del cinema francese, a partire da Marion CotillardFrançois Cluzet, passando poi per Benoît Magimel, Gilles Lellouche, Jean Dujardin, Laurent Lafitte, Valérie Bonneton e Pascale Arbillot. Ma quello che ha davvero conquistato il pubblico non è stato il cast d’eccezione, ma la location. Il film è ambientato infatti in una parte della Francia poco conosciuta dai turisti ma molto amata dagli stessi francesi. Scopriamo insieme la fantastica location di Piccole bugie tra amici.

Piccole bugie tra amici: Parigi e la casa al mare

Piccole bugie tra amici Cinematographe.it

Prima di trasferirsi nella villa al mare di Max per le consuete vacanze, il gruppo di amici protagonisti del film deve affrontare una delle situazioni più difficili che siano mai capitate loro: dopo una notte di baldoria infatti, Ludo (interpretato da Jean Dujardin) rimane vittima di un tragico incidente stradale, tanto da finire in coma. Un colpo davvero terribile e inaspettato per gli amici.

Ma si sa, la vita va avanti e le vacanze si avvicinano: gli amici decidono quindi di lasciare la città e l’amico in ospedale, per concedersi l’annuale soggiorno al mare. Da Parigi quindi, caratterizzata dalla sua movida notturna, i suoi vicoli ma anche le grandi strade e soprattutto le luci e la miriadi di piccoli locali, il film cambia completamente location. Il lavoro, i problemi, la vita frenetica di città sembrano allontanarsi sempre di più, man mano che gli amici si avvicinano al mare.

Anche la tristezza e l’incidente di Ludo sembrano lentamente scomparire, lasciando spazio alla voglia di rilassarsi e godersi appieno la vacanza. In realtà, la convivenza nella villa sarà tutt’altro che tranquilla: come il titolo suggerisce, tante sono le bugie che animano i rapporti tra i componenti del gruppo e alcune di queste non sono nemmeno tanto piccole.

Ecco che quindi la grande villa al mare di Max da paradiso della tranquillità si trasforma spesso in una gabbia, dove è difficile avere un po’ di privacy e dove gli amici si scontrano, pur di non rivelare i propri segreti. Da luogo di vacanza la bellissima casa in legno, tanto desiderata da Max quando era giovane, diventa vero e proprio ring, dove ognuno combatte una battaglia non solo con gli altri, ma anche con se stesso.

Piccole bugie tra amici e La bellezza incontaminata di Cap Ferret

Cap Ferret Piccole bugie tra amici

La location che sicuramente colpisce più di tutti in Piccole bugie tra amici è quella di Cap Ferret. Non appena il gruppo di amici parte da Parigi per raggiungere la casa al mare, Guillaume Canet dedica una panoramica aerea alla bellissima e infinita spiaggia bianca della piccola penisola, un’inquadratura che tornerà più volte nel film.

Spiaggia bianca, acqua cristallina e foreste tutte intorno: Cap Ferret è diventato celebre proprio dopo l’uscita del film di Canet. Poco frequentata dai turisti, la spiaggia colpisce immediatamente per i suoi colori e per la bellezza incontaminata della natura, che qui fa da padrona. Gite in barca, giochi in spiaggia e pranzi in riva al mare: i protagonisti di Piccole bugie tra amici si godono appieno la bellezza del luogo, cercando di dimenticare per qualche ora i propri problemi.

Cap Ferret è un capo che si trova all’estremità della penisola di Lège-Cap Ferret, nella parte sud occidentale della Francia. La piccola penisola forma un vero e proprio cordone di terra che separa l’Oceano Atlantico dal bacino di Arcachon, caratterizzato da un’acqua ricca di ferro che, appena tocca la riva, forma della strisce ossidate di color ruggine. Da qui il nome Ferret, ossia “punta di ferro”.

Il grande successo ottenuto da Piccole bugie tra amici ha rappresentato una grande opportunità per la zona. Dopo l’uscita del film le richieste per soggiornare nelle località balneare sono aumentate vertiginosamente, dimostrando quanto la bellezza del luogo sia riuscita a colpire il pubblico e conquistarne il cuore.

Piccole bugie tra amici riesce quindi a coinvolgere lo spettatore non solo per la sua storia, il racconto di un’amicizia che nonostante difficoltà, problemi e segreti riesce sempre a superare qualsiasi ostacolo, ma anche per la sua ambientazione. Una location che grazie al film di Canet tutti gli amanti del mare hanno avuto la possibilità di scoprire.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE