Lightyear – La vera storia di Buzz: la ricetta del sandwich del futuro

Ci voleva davvero Buzz Lightyear per farci capire che finora non ci abbiamo capito nulla in materia di tramezzini!

Lightyear – La vera storia di Buzz ha fatto impazzire i fan di Toy Story portandoli in un mondo letteralmente spaziale e facendoli scontrare con le astruse leggi del tempo e dello spazio, in una dimensione in cui, a quanto pare, tutto è relativo. Un viaggio che brucia anni e anni in un batter d’occhio, provocando incontri fortuiti ma speciali e lasciando indietro, oltre che care amicizie, anche vecchie abitudini. Il nostro Space Ranger si trova spesso a fare i conti con dinamiche a lui ignote, costretto ad adeguarsi a mode e situazione a lui completamente nuove, tra cui rientra, per esempio, un sandwich decisamente anomalo ma effettivamente in grado di assecondare i più esigenti palati.

Chi ama addentare quel soffice strato di pane bianco forse avrà più volte lamentato, magari intimamente, la mancata esaltazione del gusto del condimento, che spesso solletica poco e male il palato. Poveri noi del XXI secolo costretti a mangiare dei sandwich in cui il pane prevale sulla vera sostanza! Ma per fortuna esiste la relatività e così, anche a un uomo d’altri tempi come Buzz Lightyear (e di rimando pure a noi) può capitare la fortuna di assaporare il progresso, trovandosi in un tempo in cui quel piccolo e delizioso cibo – che sembra essere nato per necessità e caso grazie a John Montagu IV, conte di Sandwich – viene rivoluzionato in un modo così lapalissiano che potrebbe quasi farci domandare: ma perché non ci abbiamo pensato prima?
C’è da premettere che questa nuova ricetta forse qualche problemino nel consumo privo di coltello e forchetta potrebbe darlo, dal momento che il film Disney Pixar propone un sandwich in cui a essere messo in mezzo è il pane, mentre la parte esterna (quella di solito riservata al pancarrè per intenderci) viene sostituita con prosciutto e insalata.
Al netto della scomodità, a noi questa idea ha intrigato parecchio e abbiamo chiesto a Paolo Magagnin di mettersi all’opera per ideare il futuristico “sandwich esterno”. Ma come si prepara? Scopriamo insieme la ricetta!

Lightyear – La vera storia di Buzz e il “tramezzino esterno”: la ricetta ispirata al film Disney Pixar

Per preparare il vostro sandwich vi occorreranno i seguenti ingredienti: 250 gr. di farina 00, 250 ml. di latte, 25 ml. di olio di semi di mais (o di oliva), 1 cucchiaino di sale fino, mezzo cucchiaino di zucchero, 15 g. di lievito di birra fresco.

Preparazione:
Procediamo innanzitutto prendendo tutti gli ingredienti liquidi e inserendoli in un robot da cucina, per poi andare ad aggiungere anche le polveri. Mischiamo il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Per la cottura Paolo ha utilizzato la Double Cook (se volete informazioni a riguardo, chiedete direttamente a lui! Lo trovate su Instagram), una pentola che permette di fare due cotture diverse ma nello stesso tempo. In questo modo è riuscito a cuocere due basi per tramezzini in soli 10 minuti e di due colori diversi. Su un lato, infatti, ha messo tre gocce di colorante alimentare in gel verde, così da dare quel tocco spaziale.

Dopodiché copriamo col coperchio Magic Cooker e lasciamo lievitare direttamente in pentola per circa un’oretta.
A questo punto cuociamo (a fiamma alta per 3 minuti e a fiamma moderata per 7 minuti), usando sempre il coperchio di cui sopra, che in questo caso ci permette di fare a meno del forno tradizionale (se volete usarlo, dovreste impostare la temperatura a circa 200°, in modalità forno statico. Tempo medio; un’ora e mezza).

lightyear la vera storia di buzz ricetta cinematographe.it

Fatta la nostra base, adesso è il momento di pensare alla farcitura!
Paolo ha pensato di optare per una ricetta vegetariana, per cui ha grigliato una melanzana e una zucchina (dopo averle mondate e tagliate a fette non troppo sottili), da assemblare con qualche pachino tagliato a tocchetti.

Una volta che tutto è stato preparato è giunta l’ora di assemblare finalmente il nostro “tramezzino esterno”, procedete dunque spalmando una crema al formaggio (tipo Philadelphia o simili) sulla base – magari quella di colore chiaro -, quindi aggiungete le melanzane grigliate e il pomodorino Pachino; coprite con l’altro strato di tramezzino – quello di colore verde – per poi coprirlo del tutto con le zucchine grigliate. Potete guarnire con qualche pomodoro Pachino e servire il vostro piatto spaziale, che è anche fresco, sano e veloce da preparare!

lightyear la vera storia di buzz ricetta cinematographe.it

Articoli correlati