La scogliera dei misteri: le location della miniserie francese Rai

Ecco tutte le location che hanno ospitato il set della miniserie francese La scogliera dei misteri, in arrivo sulla Rai il 12 aprile 2022.

La scogliera dei misteri, miniserie francese creata da Frank Olivier, presente anche in veste di regista, arriva in Italia su Rai 1 a partire dal 12 aprile 2022. Divisa in 6 episodi, alcuni diretti da Gregory Ecale, terminerà il 26 aprile e ogni puntata durerà tra i 50 e i 60 minuti. Con un cast che comprende Garance Thénault, Gabrielle Lazure, Nicky Marbot, Pierre-Yves Bon, Manuel Gélin, Éloide Frenck e molti altri, La scogliera dei misteri, dal titolo originale Jungée Coupable, vede la protagonista Lola Bremond, volto appunto di Garance Théanult, recarsi ad un importante colloquio di lavoro che si rivelerà il pretesto per farle scoprire una terribile verità che ha sconvolto la cittadina 25 anni prima. Ambientata in una località costiera della Bretagna, la miniserie racconta il viaggio di Lola attraverso il suo passato, trovandosi ad affrontare l’assassinio di sua madre e la misteriosa morte di una ragazza molto simile a lei.

Dov’è stata girata La scogliera dei misteri

La scogliera dei misteri

La scogliera dei misteri si svolge in una cittadina non precisata della Bretagna, in Francia. La Bretagna ha effettivamente ospitato il set della serie tv francese, in particolare il dipartimento di Morbihan, che si affaccia sull’Oceano Atlantico dando origine al famoso e caratteristico Golgo di Morbihan. Le riprese hanno interessato anche il capoluogo di Morbihan, Vannes. Il nome di Morbihan significa “piccolo mare” e il Golfo è noto per la forte presenza di dolmen e menhir di grandi dimensioni e antecedenti alla storica Stonehenge. L’area del golfo, composta da quasi 40 isole ha una forte matrice mitologica e una serie di leggende sono legate alla struttura e alla costituzione del Golfo di Morbihan. Il territorio suggestivo, con le coste spesso battute dal mare increspato, si adattano perfettamente all’atmosfera mistery e thriller de La scogliera dei misteri.

Specialità gastronomiche bretoni

La Bretagna, meta turistica della Francia, è nota anche per una tradizione gastronomica antica e variegata, che include prodotti di terra e di mare, con piatti che risalgono al Medioevo. Simbolo della regione sono sicuramente le Crépes, famose in tutta la Francia, cucinate con la farina di frumento e originariamente farcite con creme dolci. Negli anni sono diventate molto comuni e amate anche le crépes salate, che costituiscono un vero e proprio pasto. Tra i piatti di carne sono presenti l’Andouille, una salsiccia di trippa di maiale che viene mangiata sia cotta che cruda e spesso spalmata sul pane insieme al burro. A volte viene anche mangiata insieme alle cozze.

La scogliera dei misteri

Andouille

Cozze, vongole e, in particolare le ostriche, sono molto utilizzate in Bretagna, regione ricca di frutti di mare e, come dice la tradizione, vengono mangiate crude. Le cozze costituiscono anche il così detto Moules Aux Frites, che unisce cozze e patatine fritte, con varianti di cozze cotte al vapore, condite con panna e curry o marinate. Famosa e amata in Bretagna ed esportata in tutto il mondo, la Tartare, carne cruda condita o con senape e verdure o con lamponi, menta e basilico o senza accompagnamento. Famoso anche il Kig ha farz, sformato di carne cucinato con verdure e servito con gnocchi di grano saraceno.

La scogliera dei misteri

Moules aux frites

Leggi anche La scogliera dei misteri: trama, cast, episodi e tutto ciò che sappiamo della miniserie Rai

Tags: Rai

Articoli correlati