I tre moschettieri 2011 - locandina - cinematographe.it

I tre moschettieri, film del 2011, diretto da Paul W.S. Anderson, basato sul romanzo del 1844 di Alexandre Dumas è una della miriade di adattamenti del libro o di prodotti, principalmente cinematografici, in cui compaiono i noti moschettieri, originariamente solo tre: Athos, Portos e Aramis, successivamente quattro con l’aggiunta di D’Artagnan. La legenda dei tre moschettieri è stata ampiamente trattata, sia come una fedele trasposizione e realtà dei fatti, che in pellicole romanzate. Di recente anche in chiave comica, prendendo come spunto solo i nomi dei moschettieri, ma con una rappresentazione dei personaggi completamente inventata. La trama di questo I tre moschettieri del 2011 racconta del giovane D’Artagnan che si unisce ai tre, un tempo, moschettieri, non più coraggiosi e valorosi, appartenenti a un’altra epoca. Insieme cercano di sventare il piano della doppiogiochista Milady De Winter che tenta di usurpare il trono di Francia e gettare l’Europa nel caos.

I tre moschettieri di Anderson è un adattamento, anche se non particolarmente fedele, con un cast stellare che comprende il giovane Logan Lerman (Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo: Il ladro di fulmini), di recente presente anche nella serie tv Hunters e nel film Noi siamo infinito, nel ruolo dell’idealista D’Artagnan, insieme a Matthew Macfadyen (Pride & Prejudice, Robin Hood), Ray Stevenson (Codice: Genesi, Thor) e Luke Evans (Immortals, Scontro tra titani) che interpretano rispettivamente i tre moschettieri Athos, Porthos e Aramis. Nei panni dell’infido cardinale Richelieu, è presente il vincitore dell’Oscar  Christoph Waltz (Bastardi senza gloria, Django) mentre Milla Jovovich (Resident Evil: Afterlife) interpreta l’affascinante agente Milady De Winter, e Orlando Bloom (la saga di Pirati dei Caraibi) è il Duca di Buckingham. Altri attori come Juno Temple, Freddie Fox, Gabriella Wilde, James Corden e Mads Mikkelsen completano il grande cast del film.

I tre moschettieri - cinematographe.it

I tre moschettieri, nonostante l’incasso al Box Office che ha superato le aspettative, non è stato apprezzato dalla critica ricevendo principalmente recensioni negative e, tra chi invece gli ha regalato un buon punteggio o un commento positivo, c’è chi lo ha elogiato come un film visivamente spettacolare, non così fedele come vuole far sembrare e demenziale senza credere di esserlo. I tre moschettieri ha indubbiamente degli spunti divertenti, è un film d’avventura, romantico, storico e d’azione, e proprio le scene dei combattimenti sono le più funzionali e coinvolgenti. Ciò che mette però tutti d’accordo è l’impatto visivo delle location che, specialmente sul grande schermo, lasciano senza fiato. Ma quali sono i luoghi che fanno da sfondo a questo ennesimo adattamento?

I tre moschettieri è stato girato in Germania, principalmente in Baviera: nella cittadina di Bamberg; nel regno fittizio, inventato nel film, nei pressi della città di Würzburg, nella fortezza di Festung Marienberg, a Monaco di Baviera; a Burghausen nel castello di Herrenchiemsee, al confine con l’Austria, il castello più lungo d’Europa, le cui mura si estendono per ben 1.043 metri, oggi uno dei palazzi più visitati dai turisti, considerato la Versailles bavarese. Il castello di Herrenchiemsee fu costruito nel 1878 durante il regno  di Ludovico II di Baviera.

 

Tra le altre location c’è il complesso di teatri di posa degli Studios Babelsberg, a Potsdam nel quartiere Brandenburg, e la residenza Würzburg, un sontuoso palazzo ricco di affreschi e progettato in stile barocco. La Baviera è uno dei sedici stati della Germania, la regione più grande, meta di visitatori da tutto il mondo per i musei, le città e i paesaggi caratteristici e affascinanti, tra cui spiccano la città di Monaco, il Deutsches Museum, le pinacoteche di Monaco, i parchi naturali e le città che compongono la così detta incantevole Strada Romantica. Al confine con l’Austria, la Baviera è una delle regioni tecnologicamente più avanzate di tutta la Germania, rinomata anche per eventi come l’annuale festa della birra, l’Oktoberfest, i musei di arte e il castello barocco di Nymphenburg.

La Baviera e Monaco in particolare, sono famose anche per la propria tradizione culinaria, tra piatti antichi, attuali e invenzioni realizzate da chef internazionali. Tra i piatti tipici c’è il Bauernschmaus, un piatto ricco di carne di maiale arrosto, sia affumicata che fresca, accompagnata da un tipico contorno, molto usato in tutta la Germania, dal sapore deciso e che, si dice, i tedeschi cerchino di mettere in qualsiasi piatto: il crauti. È una pietanza di cavolo, sottoposta a una fermentazione lattica, e tagliato finemente. Un altro piatto è il Semmelknödel, un tipo di canederli, dal gusto vagamente simile ai nostri gnocchi, realizzati con pane raffermo e costituiti da un impasto variabile come verdure, carne o formaggio, serviti spesso insieme ad una zuppa.

I tre moschettieri - Semmelknoedel - cinematographe.it
Semmelknoedel

Tra i piatti più famosi e amati dai turisti e dagli stessi abitanti della Baviera c’è sicuramente il Gulasch, una delle più antiche pietanze della cucina bavarese, composto da carne, lardo, cipolle, carote, patate e paprica, Il Gulash, o meglio, la zuppa di Gulash, ha due varianti che si differenziano solo per la cottura. Tipici sono anche i würstel, che lì si chiamano semplicemente salsicce, fatte di carne di vitello e di maiale, aromatizzate con sale, pepe bianco e paprika. Tra i dolci invece c’è la Torta della Foresta Nera, dal nome piuttosto insolito e affascinante, formata da diversi strati di pan di Spagna al cioccolato, arricchita, tra uno strato e l’altro, con panna montata e ciliegie.

I tre moschettieri - La torta della foresta nera - cinematographe.it

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE