Fedeltà dov’è stata girata? Le location della serie Netflix, da Milano a Roma

Ecco tutte le location che compongono il set delle nuova serie tv Netflix, Fedeltà, con Michele Riondino e Lucrezia Guidone.

Fedeltà, serie tv diretta da Andrea Molaioli e Stefano Cipani, uscita il 14 febbraio su Netflix, e tratta dal romanzo di Marco Missiroli, sta facendo molto parlare di sé. Missiroli con il romanzo ha vinto il premio Strega Giovani nel 2019, e poco dopo i diritti cinematografici sono stati ceduti al colosso dello streaming. Composta da 6 episodi, Fedeltà ha scelto una data di amara ironia per fare il suo debutto su Netflix, e che sia stato un caso o no, l’amore, o forse sarebbe più corretto dire l’amore proibito, è al centro della nuova serie. Già nella top ten della piattaforma, Fedeltà vede nel cast Michele Riondino, Leonardo Pazzagli, Lucrezia Guidone, Carolina Sala, affiancati da Maria Praiato, Maurizio Donadoni, Maurizio Lastrico, Gianluca Gobbi, Sara Lazzaro e molti altri. Prodotto dalla BiBi Film e Netflix, Fedeltà racconta la vita coniugale di Carlo e Margherita fatta di passione, gelosia e ossessioni. Lei, architetto e agente immobiliare, e lui, professore di scrittura creativa, il loro matrimonio viene messo a dura prova da malintesi e convinzioni non sempre fondate e mentre Margherita si convince che tra Carlo e una sua studentessa Sofia, ci sia una storia, lei stessa si lega ad Andrea.

Dov’è stata girata la serie Fedeltà

Fedeltà serie Cinematographe.it

Ambientata a Milano la serie Netflix è stata girata tra la città meneghina e Roma. In Fedeltà dove il capoluogo lombardo diventa protagonista principale. La casa dove vivono Margherita e Carlo si trova in zona Paolo Sarpi, in un bilocale accogliente e colorato, caratterizzato da un blu mare che costituisce pareti a alcune mensole; una casa ricca di libri, con un tocco di vintage e una struttura che ricorda le abitazioni anni ’60, e dove uno stile più moderno appare latente. Una casa completamente diversa da quel richiamo di respiro e luminosità del grande open space dai pavimenti di parquet e grandi finestre a vetri, situata in Corso Concordia a Milano, i cui interni sono stati costruiti negli studia cinematografici di Roma, e dove i due coniugi pensano un giorno di trasferirsi. Milano è anche la città dove si trova l’agenzia immobiliare dove Margherita lavora e che percorre per andare a lavoro. Si riconosce più volte il Duomo di Milano, le zone si San Babila e Missori. I due protagonisti passano spesso nella zona dei Navigli, dove si concentra di solito la movida milanese e che, tra romanticismo e vivacità, fa da sfondo a molti momenti di Fedeltà.

Il personaggio di Andrea lavora invece nella zona di Piazza della Repubblica e Gae Aulenti. Parco Sempione è l’esterno di alcuni luoghi che corrispondono alla facoltà dove Carlo insegna scrittura creativa, fuori le mura dell’Università. Molte riprese includono i grattacieli tipici di Milano, e la zona sud delle Colonne di San Lorenzo; in Fedeltà non manca l’iconica Terrazza Martini, luogo della festa degli studenti che frequentano il corso di Carlo. Sofia, la studentessa dalla quale Carlo è ossessionato, vive di fronte l’ADI Design Museum, nella serie identificato con un deposito di autobus.

Specialità gastronomiche milanesi

La tradizione culinaria milanese, ricca di carne e piatti abbastanza elaborati, ha un’origine antica e molte pietanze conosciute sono state esportate in tutta Italia. Citata in uno scritto del lontanissimo 1148, la più famosa e amata è sicuramente la classica Cotoletta alla milanese, si tratta di costolette di vitello sottili, passate nell’uovo sbattuto e, successivamente, nel pangrattato. Possono essere poi fritte in padella nell’olio, ma la ricetta milanese consiglia il burro. Rinomato e caratterizzato dalla sua semplicità, diversamente da molti piatti milanesi, è il Risotto alla milanese, che viene preparato facendo cuocere il riso nel brodo di carne, bagnandolo con il vino e poi mantecato con parmigiano, burro e zafferano.

Fedeltà

Risotto alla milanese                                                               Cotoletta alla milanese

Piatto vegetariano è il Minestrone alla milanese, costituito da legumi, cavoli, lattuga, bietola, sedano, finocchio, spinaci e prezzemolo, è infatti famoso per essere ricco di tutte le verdure possibili e per essere, anche se noto e preparato in tutto il mondo, particolarmente utilizzato a Milano: senza soffritto e utilizzando anche il riso, tutti gli ingredienti vengono cotti per 4 ore, fatta eccezione per la verza. Per i più coraggiosi e amanti della carne non si può non citare la Cassöeula, piatto tradizionale invernale, cucinato con maiale e verza; per quanto riguarda il maiale vengono utilizzate piedini, cotenna, costine e muso, che vengono scottati in acqua bollente e poi versati in una casseruola dove sedano, carote e cipolle vengono cotte e rosolate nel burro, sfumando con il vino e aggiungendo, a piacimento, la passata di pomodoro.

Leggi anche Lea – Un nuovo giorno: dove è stata girata la fiction in onda su Rai Uno con Anna Valle

Articoli correlati