Lea – Un nuovo giorno: dove è stata girata la fiction in onda su Rai Uno con Anna Valle

Tranquilla, accogliente, avvolta tra antico e moderno, Ferrara è set della nuova fiction di Rai Uno Lea - Un nuovo giorno, centro storico immerso nel verde e nell'arte, riconosciuta dall'Unesco Patrimonio Mondiale dell'Umanità.

Lea – Un nuovo giorno è la nuova fiction in onda su Rai uno ogni martedì alle 21.25, prodotta da Rai Fiction e Banijay Italia per la regia di Isabella Leoni, con protagonisti Anna Valle, Giorgio Pasotti e Mehmet Günsür. Si racconta la storia dell’infermiera Lea (Anna Valle), che dopo un periodo di aspettativa torna a lavorare nell’ospedale a cui sono legati tutti gli eventi più importanti del suo passato: la fine dell’amore con Marco (Giorgio Pasotti), la perdita del loro bambino e la dura scoperta di non poter avere più figli. Ma in quello stesso ospedale però ci sono anche le colleghe e amiche di una vita e i bambini di cui Lea ama prendersi cura ogni giorno. I luoghi che raccontano questa vicenda affettiva di dolore ma soprattutto di riscatto è ambientata in una delle più deliziose cittadine dell’Emilia Romagna.

Lea – Un nuovo giorno: Ferrara è la location dove è stata girata la fiction Rai

La location che fa da sfondo ad una storia così delicata, leggera, dove dramma e commedia si mescolano fino a fondersi, è Ferrara: è lungo le sue distese verdi che portano al piccolo centro storico e monumentale della cittadina emiliana e le sue stradine intrise di storia e cultura che si muove Lea ogni mattina per andare al lavoro, cominciando la giornata con la calma e la serenità che trasmettono gli spazi verdi che accolgono le case dei protagonisti, per lo più piccoli villini e casali immersi in una silenziosa atmosfera naturale.

Ferrara

Ferrara è stata la capitale del Ducato di Ferrara, un ruolo nella storia testimoniato dalle sue imponenti strutture architettoniche che ne fanno un centro storico culturale, riconosciuto dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità. In alcune scene della fiction si scorge anche la monumentale Università degli Studi di Ferrara, uno degli atenei più antichi del mondo, fondato infatti nel 1391, e composto da diversi dipartimenti, centri e biblioteche sparse per tutta la città. Le riprese infatti si sono svolte anche vicino alla Chiesa di Santo Stefano Promartire, una chiesa a tre navate che conserva ancora un tratto gotico e ammirata da ogni studente e appassionato di architettura.

La Piazza del Municipio, la Rotonda Foschini sono altri luoghi nevralgici della cittadina emiliana, insieme al Castello Estense, monumento rappresentativo costruito nel 1358 per difendere la città e i gli estensi, che possiamo ammirare e avvistare durante la visione di Lea – Un nuovo giorno.

Tra le aree naturali più famose e suggestive di Ferrara c’è il Parco Massari, il più ampio di Ferrara e in prossimità di Palazzo Massari, e a poca distanza l’Orto Botanico dell’Università degli Studi di Ferrara, mentre il Parco urbano Giorgio Bassani è certamente il più storico, un tempo riserva di caccia e svago degli Estensi.

I piatti tipici ferraresi: cosa mangiare tra primi piatti, dolci e stuzzicherei

Il cibo in Lea – Un nuovo giorno è occasione di incontro, momento di conviviali e pausa dal lavoro: non a caso già nella prima puntata viene citata quella che viene considerata come la regina dello streetfood italiano: la piadina, semplice, gustosa e da farcire dolce o salata, e da accompagnare magari insieme ad una birra o ad un buon vino.

Piadina emiliana

La cucina ferrarese di per sé è molto particolare perché unisce piatti tipici della tradizione emiliana ma anche veneta: le specialità locali risalgono infatti al medioevo e sono fortemente legate alla cultura contadina, come la coppia ferrarese, un pane tipico, da accompagnare ad insaccati come il salame all’aglio e la Zia ferrarese.

Tra i primi piatti una vera delizia sono i cappellacci di zucca, solitamente serviti con ragù, il pasticcio di maccheroni alla ferrarese, anche in alternativa dolce, e naturalmente le ben note e amate tagliatelle. Per concludere non può mancare certo un buon dolce, che a Ferrara è il pampato oppure i tamplun, frittelle di castagna, uvetta e pinoli.

Oltre Ferrara: dove si trova l’Ospedale Estense che vediamo nella serie

Pur essendo stata girata prevalentemente a Ferrara, c’è un luogo rilevante all’interno della serie che non è in Emilia Romagna: l’ospedale in cui si ambientano gran parte delle vicende narrate in Lea – Un nuovo giorno e che prende il nome di Ospedale Estense, che è per l’appunto l’ospedale di Ferrara, in realtà è una ricostruzione del vero ospedale ferrarese. Si tratta quindi di una serie di set cinematografici che sono stati allestiti a Roma, riproducendo il reparto di pediatria, a causa delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria.

 

Tags: Rai

Articoli correlati