A Casa Tutti Bene: l’isola d’Ischia e le location del film di Gabriele Muccino

Andiamo alla scoperta delle location di A Casa Tutti Bene, il nuovo film di Gabriele Muccinoci porta sull'isola d'Ischia e in altri luoghi mozzafiato!

- Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio 2018 13:22 - Tempo di lettura: 4 minuti

L’Isola d’Ischia è la protagonista indiscussa di A Casa Tutti Bene, ma nessuno lo sa! Nell’ultimo film di Gabriele Muccino Pietro e Alba, in occasione delle loro nozze d’oro, vogliono tutta la famiglia vicino: figli, nipoti e cugini arrivano così sull’isola che non viene mai nominata nel film e non è neanche così facilmente riconoscibile. Muccino taglia e ricuce i differenti posti, cambiandone la geografia, per ricreare l’isola che non c’è, che è anche il primo titolo pensato per il lungometraggio. L’isola costringe la famiglia allargata a fermarsi tre giorni, stretti in una casa, circondati dal mare mosso che non permette vie di fuga. Solo così i nodi verranno al pettine tra sfuriate, confessioni e baci rubati. Ma dove si trova esattamente quel luogo che non permette di fuggire? Quell’isola così intima e nella quale si può abbattere da un momento all’altro la bufera? Seguite il nostro itinerario e scoprirete insieme a noi l’isola di Visconti!

5. A Casa Tutti Bene dove è stato girato? Il Porto di Casamicciola e Piazza Marina

Arrivo al porto – A Casa Tutti Bene

Il primo passo dei protagonisti è sul porto, che diventerà anche il luogo del dramma, quando tutti pronti a ripartire vengono avvertiti che non ci sono traghetti a causa del mare mosso. Arrivano in Piazza Marina (Casamicciola) e si dirigono alla biglietteria del molo e sono i marinai del posto a comunicargli che bisogna solo che aspettare che il mare si fermi. Il porto però sembra quello di Sant’Angelo (a sud, dal lato opposto di Casamicciola), che  è un piccolo approdo riparato da due scogliere, con un grande scorcio sull’orizzonte. La villa di Pietro e Alba nel film si affaccia dall’alto sul porto, infatti Alba vede il traghetto arrivare. Geograficamente invece la villa dove vivono i consorti è a Forio, sulla costa ovest di Ischia.

4. A Casa Tutti Bene: Villa Gancia tra le location del film

La casa di Pietro e Alba è Villa Gancia (Forio), che affaccia sul promontori di Zaro, sul lato ovest, e geograficamente non è sul porto, come vuole la finzione cinematografica. Gli ex ristoratori si sono ritirati in vecchiaia nella pace paradisiaca di quest’isola, in una dimora silenziosa, lontana dal centro abitato e immersa nel verde. La villa costruita negli anni ’50 è famosa per il suo giardino botanico. All’ingresso ci sono le aloe, le siepi definite di bossoli e allori e il viale che porta alla villa è accompagnato dai pini. Andando sulla sinistra c’è un piccolo slargo con con agave, aloe, yucche, fichi d’India e cereus tra i bassi muretti costruiti con le pietre laviche. Più avanti vi è invece un arco ricoperto da valeriane e mesembriantemi, da cui i personaggi passano spesso per fuggire dalle liti e rincorrersi, arrivando sul promontorio.

A Casa Tutti Bene location cinematographe
Il giardino botanico di Villa Gancia

La bianca villa incorniciata dalle bouganville, è molto grande: una sala con un lungo tavolo da pranzo, un pianoforte e la porta finestra che affaccia sul giardino, che ospita una piccola piscina tonda. Al piano di sopra sono invece le camere da letto, tante ma non abbastanza per poter ospitare tutta la famiglia. Qualcuno infatti andrà a dormire nell’albergo vicino.

L’arredamento della casa rispecchia il posto in cui si trova, le pareti del salotto sono azzurre come il mare e sono dello stesso colore i soprammobili a forma di conchiglioni, anfore e quadri astratti o paesaggistici. Perfino il servizio di piatti fa pendant con lo stile marinaro.

3. A Casa Tutti Bene dove è stato girato? Il castello Aragonese

Le nozze d’oro si celebrano proprio qui, nel castello Aragonese, un isolotto a sé, se non fosse per il lungo sentiero che lo lega a Ischia. Costruito arroccato sulla roccia è tutto in salita e si affaccia sempre sul mare. La cappella ha una grande croce fuori e le rocce gialle riflettono una luce calda, affettuosa, che restituisce un’atmosfera familiare ed è perfetta per questo momento di celebrazione.

2. La romanticità è targata Casamicciola in A Casa Tutti Bene

Stefano Accorsi ed Elena Cucci in una scena di A Casa Tutti Bene

Ischia è un’isola estremamente romantica e i protagonisti di A Casa Tutti Bene non perdono l’occasione di andare a guardare il tramonto sulla scogliera di Casamicciola, né di fare una passeggiata notturna sul lungomare, con vista sul monte Epomeo, dove sono ormeggiate le barche.

1. Cosa mangiare a Ischia? 

Alba e Pietro gestivano un ristorante e non possiamo non parlare di cibo! Ischia risente della cucina partenopea, dove è protagonista il carboidrato: pasta, pizza, pane e cornetti.

Iniziamo dalla colazione, momento molto importante nel film, in quanto scandisce i giorni che passano e tutti si riuniscono nel giardino con frutta fresca, spremute, caffè e immancabili croissant. Forse sono proprio i cornetti di Calise, lo storico bar del Porto di Ischia, presente anche a Casamicciola Terme, reputati i migliori dell’isola.

Per pranzo prendete lo spaghetto alle vongole, un piatto molto semplice, reso eccezionale dalla qualità dei crostacei appena pescati che, possiamo dirlo: arrivano direttamente dal mare alla tavola.

Per cena iniziate con la pizza di scarola, una torta rustica farcita con scarola, olive nere, capperi, acciughe e pinoli. Preso un pezzo vorreste mangiarla tutta!
Poi è d’obbligo scegliere il coniglio all’ischitana, perché se i frutti di mare sono eccezionali, quelli di terra non sono da meno. Ischia ha una storica tradizione agricola, infatti frutta e verdura non mancano mai sulla tavola e neanche la selvaggina. Ci sono più di 30 varianti di questa ricetta, accomunate dall’uso delle spezie tipiche (timo, maggiorana e pepernia) e dall’ottimo vino Biancolella Doc usato per sfumare la cottura.

Per finire aiutate la digestione con il Rucolino, un liquore ottenuto dalla rucola, al palato fresco e dolce, con delle note fruttate e un lieve sentore caramellato.