Aspettando la 72esima Mostra di Venezia

Da leggere

Aquaman 2: Jason Momoa promette divertimento e azione

L'attore protagonista di Aquaman 2 ha parlato del sequel del cinecomic DC diretto da James Wan È ancora lunga l'attesa...

Squid Game: la spiegazione del finale della serie TV coreana Netflix

Violenza, dramma e azione si intrecciano lungo la narrazione di Squid Game, la serie tv k-drama targata Netflix diretta...

LOL – Chi ride è fuori: Pio e Amedeo hanno rifiutato di partecipare al programma per un motivo ben preciso

Il rinnovo del game show italiano di successo LOL - Chi ride è fuori per la sua seconda stagione...

Mancano poche settimane alla conferenza stampa della 72esima Mostra di Venezia. In laguna inizia a circolare qualche rumor. Dopo il clamore del Festival di Cannes e la grande attenzione mediatica di tutto il mondo, i riflettori si spostano in Italia. Alberto Barbera, direttore artistico della Mostra, è a lavoro con il suo staff per la selezione dei film e tante sono le aspettative. Prima fra tutte: ci sarà Jonathan Demme insieme alla divina Meryl Streep, con il film Ricki and The Flash?

Andiamo con ordine. La 72esima Mostra Internazionale d’Arte cinematografica di Venezia si svolgerà dal 2 al 12 settembre 2015; il Presidente di Giuria è il regista Alfonso Cuaròn; la madrina delle serate di apertura e chiusura è l’attrice e modella Elisa Sednaoui; la Mostra renderà omaggio a Federico Fellini con la proiezione di Amarcord nella sua versione restaurata; nello spazio della Fondazione Ente dello Spettacolo sarà presentato il cortometraggio Il miracolo, risultato finale del Laboratorio di Filmmaking che si sta volgendo in questi giorni e Reggio Calabria, coordinato dal regista di Il sud è niente, Fabio Mollo.

Quentin-Tarantino

Passiamo ai film papabili. Ad aprire le danze potrebbe essere una piacevole sorpresa e quindi The Hateful Eight di Quentin Tarantino, presidente di giuria nel 2010. Mentre tra i film più interessanti e significativi che potrebbero far parte del programma di Venezia 72 sono: Midnight Special di Jeff Nichols, Francofonia di Aleksandr Sokurov, Elle di Paul Verhoeven, The Last Face di Sean Penn, Marguerite di Xavier Giannoli, The Program di Stephen Frears, Microbe et gasoil di Michel Gondry, The Commune di Thomas Vinterberg, On the milky road di Emir Kusturica, Love and Peace di Sion Sono, The Trap di Harmony Korine, Wiener-dog di Todd Solondz, Design for Living di Johnnie To. Una lista lunga, fatta di titoli invitanti sia per cinefili sia per appassionati del cinema. E chi sa, potrebbe arrivare anche un film del dannato Takeshi Miike o del giovane e brillante Xavier Dolan.

Giuseppe Tornatore

Tra gli italiani alla 72. Mostra potremo trovare L’ultimo vampiro di Marco Bellocchio (con protagonista Alba Rohrwacher, ormai volto dei Festival), La corrispondenza di Giuseppe Tornatore, A Bigger Splash di Luca Guadagnino e sempre più sicura è la partecipazione di L’attesa, opera prima di Piero Messina. Le conferme arriveranno il 29 luglio (Roma – Hotel Excelsior), giorno della conferenza stampa di presentazione del programma ufficiale. Intanto, non resta che sognare un tappeto rosso illuminato dai flash dei fotografi e dalle star nazionali e internazionali che sfilano e firmano autografi. E se questi saranno i film, sarà un Festival coi fiocchi per tutti.

Articolo precedenteTerminator: recensione
Articolo successivoTerminator Genisys

Ultime notizie

Aquaman 2: Jason Momoa promette divertimento e azione

L'attore protagonista di Aquaman 2 ha parlato del sequel del cinecomic DC diretto da James Wan È ancora lunga l'attesa...

Articoli correlati