GIUDIZIO CINEMATOGRAPHE - FILMISNOW

VOTA IL FILM ORA!

Timmy Frana: qualcuno ha sbagliato, ovvero come fare un film per bambini che piaccia anche ai grandi. Nella maniera più semplice: considerando i bambini persone pensanti.

Timmy Frana ha undici anni, vive a Stumptown (nota ai più come Portland) ed è il più grande detective del mondo. Il suo assistente è un orso polare, purtroppo molto inaffidabile. Vive con la madre single e si sposta con un mezzo speciale chiamato in codice “Segway”. Timmy è alle prese con un caso molto delicato e per poter dipanare la matassa dovrà ricorrere a ogni mezzo disponibile e all’aiuto di tutti i suoi amici. Ma dovrà affrontare molte difficoltà, e soprattutto avere a che fare con i russi.

Timmy Frana, c’è un nuovo detective in città

Cosa ci fa Tom McCarthy, regista che ha vinto Oscar con un film di denuncia importante come Spotlight, portandosi personalmente a casa quello per la migliore sceneggiatura, alle prese con un film per bambini, oltretutto direct to streaming? Risposta semplice: fa un bel film, libero, ottimamente confezionato, ricco di colpi di scena, soprattutto molto intelligente e incredibilmente profondo. D’altronde, di uno degli sceneggiatori di Up! ci si può fidare.

Timmy Frana è la storia di un bambino abbandonato dal padre, che nonostante l’amore di una madre che si fa in quattro per badare a lui, non riesce a superare il trauma di essere diverso dagli altri. Si crea così un mondo tutto suo, una realtà alternativa in cui è lui a decidere cosa è giusto o sbagliato. McCarthy racconta tutto con grande ironia, delicatezza e un tocco di poesia, seguendo davvero la migliore tradizione Disney, classica e soprattutto recente. Cosa importantissima, lo fa tenendo conto di tutto il pubblico seduto sul divano. I più piccoli chiederanno a mamma e papà perché stanno ridendo, ricevendo spiegazioni sensate. Almeno si spera.

Sembra facile, non lo è. Ci vuole sensibilità e accortezza, qualità che McCarthy ha dimostrato sin dal bell’esordio, The Station Agent, con un allora sconosciuto, ma già bravissimo, Peter Dinklage. Scegliere gli attori giusti è un’altra sua caratteristica peculiare, come Richard Jenkins nel bellissimo L’ospite inatteso e ancor di più Adam Sandler nel sottovalutato Mr. Cobbler e la bottega magica, che è di fatto la versione adulta di Timmy Frana.

Timmy Frana: qualcuno ha sbagliato – una delle più belle sorprese di Disney+

Timmy Frana Cinematographe.it
Ophelia Lovibond è Patty Failure con Winslow Fegley nei panni di Timmy Failure. Photo by Dale Robinette. © 2020 Disney Enterprises, Inc. All Rights Reserved.

Qui il casting parte dalla scelta di un protagonista a cui potersi affezionare, e francamente persino Cuordipietra Famedoro si scioglierebbe di fronte al faccino triste di Winslow Fegley, veramente perfetto nei panni di Timmy Frana. Eccellente anche la scelta di Ophelia Lovibond nei panni della madre, bravissima attrice britannica che non ha mai avuto la giusta occasione (la ricordiamo in L’autopsia di Jane Doe), e di tutto il cast di contorno, dove giganteggia il Maestro, di ruolo e di statura artistica, Wallace Shawn (per chi non lo ricordasse, il leggendario Vizzini in La sposa fantastica, oltre che uno degli attori favoriti di Woody Allen).

Timmy Frana: qualcuno ha sbagliato è una delle più belle sorprese della piattaforma Disney+, e sarebbe bello vivere altre avventure di questo bambino ricco di fantasia, vederlo crescere e, chissà, magari scoprire che prima o poi aprirà davvero un’agenzia investigativa. O una bottega magica.

Timmy Frana: qualcuno ha sbagliato è disponibile su Disney+ dal 24 marzo 2020.