RomaFF13 – Morto tra una settimana (o ti ridiamo i soldi): recensione

Presentato in anteprima nella Sezione “Tutti ne parlano” della 13esima edizione della Festa del Cinema di Roma, Morto tra una settimana (o ti ridiamo i soldi) è l'incontro/scontro generazionale tra la vita e la morte.

Morto tra una settimana (o ti ridiamo i soldi), esordio alla regia di Tom Edmunds, è uno dei protagonisti della Festa del Cinema di Roma 2018 e uscirà nelle sale italiane il 22 Novembre 2018. Una commedia noir dai toni delicati con l’attore britannico Tom Wilkinson nel ruolo bizzarro e simpatico di un killer professionista prossimo alla pensione.

Morto tra una settimana (o ti ridiamo i soldi) Cinematographe.it

William (Aneurin Barnard) e Leslie (Wilkinson) si incontrano per caso una notte su un ponte: il primo intenzionato a buttarsi per porre fine a un’esistenza di dolore e priva di una qualsivoglia soddisfazione, l’altro per convincerlo a lasciare la faccenda nelle mani di un professionista, cioè le sue. Dopo l’ennesimo tentativo suicida fallito, William si convince a firmare un contratto con Leslie che prevede che il ragazzo sia Morto tra una settimana o ti ridiamo i soldi; sereno il ragazzo, soddisfatto il killer che finalmente può completare il numero minimo di uccisioni per rientrare tra i dipendenti della propria atipica azienda, il destino ci mette lo zampino e William sarà costretto a recedere da un contratto irrevocabile. Inizia così una “caccia al morto” simpatica e coinvolgente, che vede antagoniste due generazioni opposte.

Morto tra una settimana o ti ridiamo i soldi: l’incontro/scontro generazionale tra la vita e la morte

Edmunds esordisce alla regia e sceneggiatura del suo Morto tra una settimana o ti ridiamo i soldi con un’idea innovativa e curiosa: un giovane aspirante scrittore che soffre la vita fin da bambino vuole mettere fine alla propria esistenza ma non ce la fa; dall’altra parte un killer professionista che si affaccia alla terza età non vuole mollare il proprio lavoro, nonostante sia giunta l’ora di andare in pensione. Quello presentato da Edmunds è un incontro/scontro tra due generazioni che cerca di raccontare, in modo simpatico e a tratti puerile, i sentimenti dei giovani (artisti) nell’era di oggi.

Morto tra una settimana (o ti ridiamo i soldi) Cinematographe.it

Seppur a una prima occhiata il protagonista possa sembrare effettivamente William, in verità quello reale è Leslie, il killer di professione con una moglie devota e abile ricamatrice (una perfetta Marion Bailey) e la passione per i pappagallini. Edmunds costruisce una commedia dai toni lontanamente noir, puntando tutto sul cast ed in particolare proprio su Tom Wilkinson (candidato all’Oscar per In The Bedroom e Michael Clayton), riuscendo a comporre un’opera prima apprezzabile ma non indimenticabile.

Morto tra una settimana o ti ridiamo i soldi: stile scolastico e richiami alla graphic novel

Morto tra una settimana (o ti ridiamo i soldi) Cinematographe.it

Morto tra una settimana o ti ridiamo i soldi nasce sì da un’idea originale ma spreca il proprio potenziale con uno stile molto scolastico, in cui la sceneggiatura ricopre il ruolo più pasticciato: a parte la dualità dei due protagonisti che non è ben chiara all’inizio, dopo l’introduzione della storia in una certa direzione, lo spettatore assiste a un evolversi scontato e banale, per finire in un faccia a faccia tra Leslie e il suo capo quasi privo di significato. Ci si sente più che in un film, in un fumetto o in una graphic novel dal risvolto poco interessante; la regia è semplice ma bene studiata e merita anche la fotografia, che ben ricorda le atmosfere umide e autunnali inglesi.

L’intento del regista era sicuramente di costruire un’opera noir alla fratelli Coen o evocare l’atipico e bello In Bruges – La coscienza dell’assassino (2008), ma l’eccessiva semplicità nell’approccio alla trama non ha aiutato. A tratti ricorda il veramente dark e dalle atmosfere fredde  e umoristiche In ordine di sparizione, 2014 ma non ne eguaglia la portata tematica, né la forza registica, rintanandosi in un’opera prima godibile ma prettamente scolastica.

Morto tra una settimana o ti ridiamo i soldi è in uscita nelle sale italiane da giovedì 22 Novembre, distribuito da Eagle Pictures.

Regia - 2.5
Sceneggiatura - 2
Fotografia - 3
Recitazione - 2.5
Sonoro - 3
Emozione - 2.5

2.6

Articoli correlati