GIUDIZIO CINEMATOGRAPHE - FILMISNOW

VOTA IL FILM ORA!

3

MEDIA VOTI PUBBLICO

Ralph spacca tutto. Spaccava. Sei anni fa il personaggio di un videogioco nella sala Arcade scopriva che non sempre, in fondo, si deve essere solo degli antagonisti, ma basta interpretare il proprio ruolo per poter poi tornare a casa e coltivare al di fuori delle vere amicizie. Ed è quest’ultimo punto che diventa quanto mai presente nel suo secondo capitolo Ralph spacca internet, dove i rapporti umani e universali sono molto più durevoli di qualsiasi rete wi-fi.

Ralph e Vanellope passano ogni giornata nella stessa maniera: entrano nel loro gioco, fanno divertire grandi e piccini, staccano dal lavoro e si ritrovano a gironzolare tutta la sera nel loro mondo pixelato, aspettando l’alba e guardano ricominciare un nuovo giorno. Una condizione che la piccola Vanellope non riesce più a sostenere, confusa dalla sua voglia di novità, ma in preda al senso di colpa nel non voler lasciare da solo il suo amico. Sarà un viaggio inaspettato a complicare la situazione: internet, non solo server e cavi, ma un universo in cui poi essere chiunque tu voglia. Un’avventura che metterà a dura prova un’amicizia solida e indispensabile.

Ralph spacca internet – Il viaggio tra Google, Amazon, Disney e tanto altroRalph spacca internet

Abbiamo un Ralph tutto nuovo. Adesso ha una migliore amica, gli altri hanno piacere a conversare con lui e il suo umore si è decisamente alzato, aiutato dal biscottino a forma di cuore che porta come medaglia e che gli ricorda costantemente che lui, per qualcuno, è un eroe. Una situazione che è andata ribaltandosi con la fine del primo film sul personaggio e che sembrava aver segnato una conclusione definitiva alla storia del videogioco. Allora come fare per sconvolgere la tranquillità statica e ripetitiva di Ralph e Vanellope? Ma inserendo nella loro storia l’elemento che ha stravolto un intero mondo e in cui ogni risvolto possibile è quanto mai imprevedibile.

E così arriva nella Disney internet, di cui la casa dei sogni fa uso smodato e ironico, citando e autocitandosi, rendendo primario il mondo della rete, ma non permettendo ai buoni sentimenti di essere dimenticati. Ma, per quando i registi Rich Moore e Phil Johnston cerchino di bilanciare la comprensione dei rapporti tra persone e l’infinita componente inventiva che internet mette a disposizione, è certamente l’immersione in quest’ultimo che cattura il pubblico, scioccato tanto quanto i protagonisti dalle intuizioni adottate dai creatori del film per costruire una città fatta di Google, Amazon, Buzzfeed e interminabilmente altro.

Ralph spacca internet – Il passatempo dei nostri giorniRalph spacca internet

Nel mezzo del turbinio della rete, però, sembra quasi che il racconto e le complicazioni di Ralph e Vanellope passino in secondo piano. Sono le fantasie visive adottate a sorprendere lo spettatore, con annesse battute che sottolineano le bizzarrie della nostra epoca moderna e tecnologica e che conquistano gli adulti per la verità che ritroviamo appartenenti a internet, mentre il piccolo pubblico si intrattiene con le soluzioni di spettacolarità utilizzate. E non è un male che la rete vada a sopperire una narrazione che, per quanto si rifaccia agli stilemi di insegnamento e educazione della Disney, non ha poi una particolare presa, emotiva o avvincente che sia. Ralph spacca internet è più il concetto di internet in sé che l’intero cartone animato, che sorprende proprio quando va allontanandosi dal racconto principale.

È, infatti, innegabile la comicità e il genio delle scene dedicate alle principesse di Walt Disney, ciò che più rimarrà impresso del film d’animazione e che meriterebbe quasi uno spin-off tutto da dedicargli. E poi gli stormtrooper che si preoccupano della sicurezza del sito, i test per scoprire la tua BFF, la nostra ossessione per mettere cuori e adorare video di gattini buffi. Un contenitore in cui Moore e Johnston hanno inserito il passatempo del nostro secolo e che, per permetterci di esplorarlo, hanno reso i loro Ralph e Vannellope i traghettatori principali, andando in qualche modo ad aggiungere un tassello nella complessità della loro amicizia, ma soprattutto rendendoli veicolo di un cartone animato che un domani proporrà il comportamento e lo svago dei nostri tempi.

Ralph Spacca Internet è al cinema dall’1 gennaio 2019.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

PANORAMICA RECENSIONE
Regia
Sceneggiatura
Fotografia
Recitazione
Sonoro
Emozione