GIUDIZIO CINEMATOGRAPHE - FILMISNOW

VOTA IL FILM ORA!

4.5

MEDIA VOTI PUBBLICO

Un modo per ricordare l’amatissimo attore Robin Williams è quello di riguardare i film che lo hanno visto protagonista. Una delle più memorabili interpretazioni di Williams è Mrs Doubdfire, commedia del 1993 che lo ha visto protagonista assoluto, accanto a un grande cast composto, tra gli altri, da Sally Field e Pierce Brosnan.

Un film che ha anticipato i tempi su tanti temi, tra cui anche quello del trasformismo e della doppia identità molto diffuso nel cinema, soprattutto nelle commedie e che ruota attorno al talento di Robin Williams che vediamo qui interpretare due personaggi.

mrs doubtfire trucco cinematographe.it

Mrs Doubtfire: come Daniel, un doppiatore che non vuole crescere, si trasforma in esperta baby sitter

Dei due personaggi in questione, uno è il protagonista, Daniel un doppiatore molto bravo, marito e padre di famiglia, ma con un temperamento irrefrenabile e indisciplinato, che porta la moglie a lasciarlo e tenerlo anche lontano dalla custodia dei tre figli, in quanto poco presente e inaffidabile. La sua sofferenza per la lontananza dei figli, da la vita al secondo personaggio del film, Mrs Doubtfire, basato sull’idea di truccarsi e trasformarsi in anziana signora con lunga esperienza come tata e baby sitter e farsi assumere così dalla moglie per prendersi cura dei figli e stare più tempo con loro.

Un film che ben si presta alla bravura di Robin Williams e alla possibilità di dare libero sfogo alla sua comicità, con il cambiamento della voce, della postura e la totale traformazione fisica. Fu proprio grazie alla creazione del personaggio che il flim si è aggiudicato un Oscar per il miglior trucco.

mrs doubtfire lisa jakub cinematographe.it

Dal momento in cui il protagonista inizia a vivere la sua seconda vita come anziana e pacata babysitter di grande esperienza, iniziano una serie di accadimenti comici che rendono il film esilarante e che caratterizzano anche il personaggio di Daniel: un uomo disposto a tutto per poter rimanere accanto ai suoi figli, ma pur sempre all’interno del suo estro e anche della suo essere eterno Peter Pan. Ciò va a confermare che per quanto lui voglia rimanere con i figli lo fa sempre come giovane ragazzo, a tratti immaturo esattamente quanto loro.

Ma non per questo Daniel è un personaggio negativo, al contrario si entra subito in empatia con lui, il suo carattere e il suo modo di fare travolgente, che non lascia dubbi sulla sua simpatia, tranne ovviamente alla moglie che si ritrova in casa un uomo che si comporta quasi come i suoi figli. Questo aspetto è ciò che rende il film anche fortemente emozionante, soprattutto nei momenti in cui Daniel si rende conto di come la sua vita deve un po’ cambiare se vuole essere anche un padre stabile e maturo.

Mrs Doubtfire: due identità per affrontare un’unica realtà

In ogni caso, quello che riesce a fare Daniel è sorprendente: creare un altro personaggio, che riesce a essere più stabile di lui. Dimostrazione che il protagonista lo può fare, può essere stabile, maturo e presente nella vita dei suoi figli, ma non riesce a farlo inizialmente senza vestire i panni di un’altra persona.

Una situazione che ci fa riflettere sulla condizione delle persone e su come appaiono agli altri: una volta che ognuno ha dato un’impressione di sè, questa diventa una sorta di biglietto da visita da cui è difficile svincolarsi, se non nei panni di un’altra persona. Mrs Doubtfire è quella persona, che ci guida in una commedia, perfetto film per la famiglia che alterna comicità e sentimenti in una storia che riesce a trovare un perfetto e centrato finale.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto