GIUDIZIO CINEMATOGRAPHE - FILMISNOW

VOTA IL FILM ORA!

Dopo gli straordinari The Lego Movie e Lego Batman tornano i mattoncini più famosi al mondo con il loro terzo film d’animazione: Lego Ninjago – Il Film. La pellicola è tratta dalla serie animata di Cartoon Network, Ninjago: Masters of Spinjitzu, ed è diretta da Charlie Bean con Jackie Chan, Dave Franco e Michael Peña come doppiatori nella versione originale, mentre in quella italiana troviamo al loro posto Davide Perino (Llyod Garmadon), Gianni Giuliano (Sensei Wu), Daniele Raffaeli (Kai Smith).

Lego Ninjago – Il Film: tornano i mattoncini più famosi del cinema

Il film d’animazione è ambientato nell’isola di Ninjago che da anni subisce i perenni attacchi del perfido Lord Garmadon, il cui obiettivo è conquistare la cittadina. A scontrarsi contro il cattivo provvede una squadra di sei ninja che ogni volta riesce nell’invasione di Garmadon. All’interno del gruppo di eroi c’è Lloyd (il ninja verde) che è anche il figlio di Garmadon; cresciuto solo con la madre e costantemente trattato con diffidenza dal resto della città, il giovane ninja sarà costretto ad affrontare i fantasmi del suo passato.

lego ninjago film character poster

Con Lego Ninjago (clicca qui per il trailer) Charlie Bean dirige un film visivamente incredibile, merito soprattutto della Animal Logic che riesce, come ogni volta, a dare vita al mondo lego grazie al CGI. Sfortunatamente per il regista, però, l’opera non riesce ed emulare la meraviglia di The Lego Movie e The Lego Batman – il primo forte dell’effetto novità e il secondo esaltato dall’iconica figura dell’eroe protagonista (uno dei più amati del cinema -. I Ninjago mostrano la loro evidente carenza in una sceneggiatura approssimativa e piuttosto banale che si salva solo grazie ad alcuni momenti divertenti e a dei personaggi molto ben delineati.

Lego Ninjago – Il Film: una pellicola al di sotto dei precedenti capitoli del Lego Universe

Il rapporto tra Lloyd e Lord Garmadon è ben costruito e ricco di spunti interessanti che però non riescono a non mostrare i difetti di un franchise che inizia a piegare i suoi punti di forza. A tal proposito a poco servono la folli scene tipiche del Lego Universe, la pellicola tende a perdere tono già verso la sua prima metà che, tra qualche risata, annoia per la storia eccessivamente lunga e a volte troppo ingarbugliata.

Lego Ninjago - Il Film

Anche l’aspetto parodistico, tipico dei film precedenti con protagonisti i mattoncini gialli, non risulta ben riuscito, mancano davvero gli elementi che hanno caratterizzato (anche nelle serie) il mondo dei Lego. La vicenda sembra ruotare intorno al rapporto padre-figlio, indubbiamente importante ma che rende la pellicola difficilmente digeribile e che la priva dell’ironia di cui avrebbe bisogno per tenere sull’attenti i piccoli spettatori a cui Ninjago è destinato. Buona la caratterizzazione degli altri personaggi che, nonostante siano eccessivamente stereotipati, riescono a conquistare il cuore di chi li sta guardando, proprio per il loro essere (per certi versi) incredibilmente prevedibili.

Nonostante il poco mordente Lego Ninjago – Il Film è un film che intrattiene

Il Lego Universe inizia a ripetere se stesso e questa ultima pellicola è l’esempio di come la ripetitività non giovi nemmeno ad un franchise forte come quello preso in esame. Nonostante gli evidenti difetti, Ninjago ha momenti degni di nota, divertenti ed entusiasmati e proprio per questo rimane un prodotto di puro intrattenimento senza tante pretese.

Degna di nota anche la presenza di Jackie Chan che, grazie ai suoi siparietti e al suo ruolo di narratore (è la voce del Maestro Wu), aiuta Lego Ninjago a essere promosso alla sufficienza, dopotutto siamo certi che gli adorabili mattoncini gialli riescano a regalare quella spensieratezza che si cerca in una pellicola del genere.

Lego Ninjago – Il Film è al cinema dal 12 ottobre distribuito da Warner Bros.