La Tartaruga Rossa: il significato del film e la recensione del DVD

Ecco la recensione del DVD de La Tartaruga Rossa, il film d'animazione prodotto da Studio Ghibli, caratterizzato da un packaging originale e una vasta gamma di contenuti speciali.

Il lungometraggio animato di Michael Dudok de Wit, La Tartaruga Rossa, può essere considerato come uno dei film più acclamati di sempre. Lo scorso 6 luglio è stata rivelata l’edizione in DVD, in modo da poter dare ai fan la possibilità di comprendere alcune scelte stilistiche del regista, grazie a una serie di contenuti speciali davvero incredibili.

Prodotto dal celebre Studio Ghibli La Tartaruga Rossa (di cui potete leggere qui la recensione) racconta le grandi tappe della vita di un uomo, attraverso la storia di un naufrago che si ritrova su un’isola tropicale deserta, popolata da tartarughe, granchi e uccelli. La cosa che salta subito all’occhio è il caratteristico packaging che richiama la sagoma stilizzata dell’animale marino. Sulla parte anteriore vengono riportati alcuni dei commenti più significativi sulla pellicola, che si stagliano su un paesaggio di mare dove i colori dominanti sono l’azzurro e il giallo.

I contenuti speciali del DVD La Tartaruga Rossa ci fanno esplorare i segreti dell’animazione

Per quanto riguarda invece i contenuti speciali, troviamo un cortometraggio animato diretto sempre da Michael Dudok de Wit e un’intervista sempre rivolta al regista, che offre qualche chiarimento su alcuni aspetti del film. Si passa così al cavallo di battaglia di questa fantastica edizione DVD, caratterizzata da 5 fantastiche featurette intitolate L’ispirazione dal Giappone, La Tartaruga e lo Studio Ghibli, Disegnare i granchi, Disegnare una scena del film e Disegnare la Tartaruga.

Nella prima, de Wit rivela il suo grande amore per la cultura giapponese e di come nel suo film d’animazione cerchi di mettere in evidenza la forte polarità che si è creata tra l’est e l’ovest. Questo viene enfatizzato ancora di più dal fatto che il progetto del film ha avuto inizio in una serie di circostanze che non hanno fatto altro che sottolineare ancora di più questa grande diversità fra il mondo occidentale e quello orientale.

Si passa cosi a La Tartaruga e lo Studio Ghibli, in cui il regista spiega come è stata concepita l’idea della pellicola e spiega:

“L’idea è nata un giorno molto preciso, quando ricevetti una loro lettera completamente inaspettata. In questa mi scrivevano che avevano amato il mio cortometraggio – Father and Doughter. Mi chiedevano se avessi mai pensato di fare un lungometraggio perché a loro sarebbe piaciuto produrlo. La lettera continuava ma ancora prima di finire di leggerla, sapevo che avrei risposto di si. Mentre scrivevo la storia sono andato spesso a Tokyo per tenerli aggiornati. La persona con cui ho parlato più do tutti è stata Isao Takahata, egli stesso un regista che ammiro molto. Una persona di cultura e molto educata. Ho voluto parlare con lui più di tutti e ascoltare la sua sensibilità verso particolari simboli e metafore.”

Nelle altre 3 divertenti featurette, ci viene mostrato un tutorial su come disegnare i granchi, le scene e le tartarughe marine presenti all’interno del film. Si passa poi a una clip commentata dal regista in persona, che cerca di spiegare il significato di una delle scene cruciali de La Tartaruga Rossa e alla sezione dedicata interamente ai trailer.

La Tartaruga Rossa: la polarità tra l’est e l’ovest viene spiegata in un DVD ricco di contenuti speciali notevoli

La Tartaruga Rossa

Per concludere possiamo dire che il DVD de La Tartaruga Rossa è un prodotto estremamente valido, sia dal punto di vista dell’audio che dal punto di vista dei contenuti extra, che offrono allo spettatore a casa un quadro ancora più chiaro sulle dinamiche dietro al progetto. Pur trattandosi di una favola molto semplice nel complesso, quella raccontata nel primo film animato occidentale dello Studio Ghibli potrebbe essere in fondo molto complessa e i contenuti speciali certamente aiutano a comprenderne il significato.

La Tartaruga Rossa: il significato del film d’animazione spiegato da Michaël Dudok de Wit

Film - 4
Video - 3.5
Audio - 3.5
Extra - 4

3.8

Articoli correlati