Irrational man

Woody Allen torna a dominare la scena in forma smagliante con Irrational Man, la sua ultima opera presentata fuori concorso a Cannes. Sobrio e pungente come sempre, il re della commedia americana ha sfoderato in questa pellicola tutto il proprio gusto per le elucubrazioni mentali, presentate sotto forma di speculazioni filosofiche ed interrogativi universali, confezionando un film vincente, dotato di una perfetta circolarità narrativa, paragonabile ai suoi migliori lavori. Senza risparmiare lo humor, Irrational Man solleva importanti  temi esistenziali, mettendo in scena, con ironia ed eleganza, il modo in cui teoria e pratica, cerebralità e pragmatismo, pur rappresentando ambiti  apparentemente opposti, possano essere protagonisti di  inaspettate collisioni e sovrapposizioni.

irrational man ohotocall
Il cast durante il photocall di Cannes

Abe Lucas (Joaquin Phoenix) è un professore di filosofia, depresso e con spiccate tendenze autodistruttive; dopo la recente separazione dalla moglie,  accetta una cattedra presso l’università di un piccolo centro, pur cosciente che il cambiamento di vita non sarà sufficiente a ridare un senso alle sue giornate. Abe ha perso il gusto per tutte quelle piccole gioie che rendono la vita degna di essere vissuta: viaggiare, sorridere, fare l’amore, e né l’incontro con l’intraprendente Rita (Parker Posey), collega frustrata da un matrimonio al capolinea, né l’amicizia con la bellissima ed infatuata studentessa modello Jill (Emma Stone) riescono a far scattare nell’uomo la molla per ritrovare la voglia di vivere. Ulteriormente demoralizzato dalla consapevolezza della futilità delle stesse teorie alle quali ha dedicato l’esistenza, Abe sente il disperato bisogno di un progetto che gli restituisca motivazione, come far qualcosa per migliorare la vita degli altri. Quando, origliando casualmente una conversazione, viene a sapere di un giudice in città corrotto e responsabile di tremende ingiustizie, la decisione è già presa: ucciderà quell’uomo per migliorare il mondo liberandolo da una piccola ma significativa percentuale di male, ritrovando in questa rivoluzione personale il senso della propria esistenza.

Irrational Man ritrova lo stile e l’eleganza dei migliori lavori di Woody Allen: atmosfere retrò, quasi senza tempo, una narrazione che rimbalza armonicamente tra il punto di vista di Abe e quello di Jill, dialoghi incastonati in lunghe e romantiche passeggiate, la sottigliezza di una sceneggiatura che nessun altro avrebbe potuto scrivere. L’ultimo film del grande Maestro ha le caratteristiche di un bellissimo romanzo che prende improvvisamente vita sullo schermo, lasciando lo spettatore pieno di gratitudine per un’ opera alla quale è davvero difficile trovare un difetto. Il cast corona questo affresco, confermando la Stone una delle migliori attrici della propria generazione, perfettamente assortita e a suo agio al fianco del mostro sacro Phoenix.

Irrational Man Woody Allen
Woody Allen dà indicazioni al cast durante le riprese di Irrational Man

La colonna sonora – in perfetto stile Allen –   suggerisce il mood della commedia, incorniciando ed alleggerendo la drammaticità delle situazioni e conferendo il  ritmo ideale al dispiegarsi delle vicende narrate, in cui l’elemento noir assume l’esplicita funzione di mettere in luce l’assurda quanto inesorabile complessità del vivere, con i suoi altrettanto paradossali  risvolti.

Basterebbe lo strato più superficiale della trama ad intrattenere e divertire, invece è nei meandri delle simbologie e delle  suggestioni implicite di questo piccolo grande gioiello che cogliamo con sorriso amaro l’essenza di una poetica in cui l’uomo è spesso mosso più dall’insoddisfazione che dall’amore, scegliendo la via più tortuosa e distruttiva per consumare i propri giorni e trovando, infine, il giusto castigo per non aver saputo apprezzare le semplici meraviglie della vita.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE