GIUDIZIO CINEMATOGRAPHE - FILMISNOW

VOTA IL FILM ORA!

5

MEDIA VOTI PUBBLICO

Attenti a quelle due è un remake di Due figli di… (un film del 1988 diretto di Frank Oz) ma, paradossalmente, quest’ultimo è a sua volta il remake dell’opera del 1964 I due seduttori. Questo nuovo film segue i passi dell’originale, ne percorre la strada dal punto di vista della trama, ma ne modifica le sfumature. Innanzitutto, se nel primissimo film i protagonisti della storia furono Marlon Brando e David Niven, nel suo remake gli attori vennero sostituiti dai grandi Steve Martin e Michael Caine, fino all’ultimissimo film in cui si decise di vestire i personaggi al femminile con protagoniste Rebel Wilson e Anne Hathaway.

Attenti a quelle due: il film remake del remake con Rebel Wilson e Anne Hathaway

La trama del film ripercorre l’intreccio della vita di due personaggi con storia, passato, interessi e valori profondamente diversi, ma con un’aspirazione comune, con una peculiarità condivisa: l’arte della truffa.

Josephine Chesterfield (Anne Hathaway) veste i panni di una meravigliosa e ammaliante donna inglese con una costa sulla costa francese. La sua attività di imbroglio, seppur viva di illegalità e immoralità, comunque incarna valori e principi etici che si esprimono nell’esercizio di essa nei confronti solo di uomini creduloni con un patrimonio economico estremamente elevato. Il personaggio, rubando ai ricchi, è come se esprimesse le credenze di Robin Hood, ma con determinante differenza che al posto di donare ai poveri, Josephine tiene tutto per sé stessa. La perfezione del suo mondo ormai realizzato ed equilibrato venne infranta dall’incontro di Penny Rust (Rebel Wilson), una donna australiana disordinata e maldestra all’apparenza, capace però di esprimere un’abilità e un’astuzia paragonabili a quelle di Josephine. Penny, però, non è ancora al livello professionale dell’altra protagonista; infatti, se una è ancora costretta a derubare sconosciuti nei bar più malfamati, l’altra riempie le sue casseforti truffando uomini d’affari dell’alta borghesia. Nonostante abbiano due metodi di lavoro profondamente diversi, ma al contempo ugualmente efficaci, le due protagoniste decidono di sfidarsi, di segnare un tempo e un luogo alla loro gara, di darsi battaglia nella “truffa perfetta” ai danni di un miliardario. Alla fine, però, chi verrà sconfitto sarà costretto ad abbandonare la città.

Attenti a quelle due: la sfida tra due truffatrici

Attenti a quelle due, tradotto dal titolo inglese The Hustle, la truffa appunto, è un film diretto da Chris Addison che crea un interessante intreccio oscillando tra l’idiozia e la moralità, la stupidità e l’intelligenza, pur mantenendo un’incessante atmosfera divertente nella sua semplicità. Durante la durata della pellicola, lo spettatore ride, scherza ma contemporaneamente si emoziona perché, oltre alla battaglia, verranno messe in scena relazioni come l’amicizia, l’amore e l’alleanza. Queste tematiche, però, non vengono affrontate in modo drammatico o tragico, poiché permane sempre quel lato umoristico e comico che vuole essere la cornice interpretativa di quest’opera cinematografica. La regia, come la fotografia, si perde nell’anonimato, permettendo l’esistenza di un film che non vuole ergersi a capolavoro, che non vuole scuotere le coscienze, ma che intende semplicemente, ma forse non così semplicemente, immergere lo spettatore in una storia decisamente insolita e farlo divertire.

Attenti a quelle due: le attrici protagoniste mantengono vivo il film

Tuttavia, le due protagoniste, Rebel Wilson e Anne Hathaway, sono in stato di grazia, rappresentando così la perfetta antitesi l’una dell’altra. In questo modo, creandosi un dualismo in continuo conflitto e risoluzione, il film mantiene la propria dinamicità e intensità a colpi di inganni, truffe, trappole ed imbrogli. L’eleganza e la leggiadria di Josephine si scontrano con la goffaggine e la tenerezza di Penny, realizzando così un rapporto dove gli opposti si incontrano e imparano a scoprirsi, a conoscersi, ad apprezzarsi.

Attenti a quelle due è in uscita nelle sale cinematografiche italiane il 16 maggio 2019, distribuito da Eagle Pictures.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

PANORAMICA RECENSIONE
Regia
Sceneggiatura
Fotografia
Recitazione
Sonoro
Emozione