fbpx

Ameluk: recensione

Tempo di lettura: 3 minuti

Con Ameluk, arguta commedia sui pregiudizi etnici e religiosi, Mimmo Mancini esordisce dietro la macchina da presa per portare in scena con dissacrante ironia i paradossi dell’integrazione sociale, di cui il mondo d’oggi, ed in particolare l’Italia,  fatica ancora ad essere protagonista.

Alla base del punto di vista presentato, una domanda universale che tuttavia non riceverà mai una risposta definitiva: ha ancora senso identificare le persone in base alla religione o al Paese di provenienza? In un’ Italia il cui maggior vanto è il tricolore piatto di spaghetti pomodoro e basilico, deve arrivare un film intelligente a ricordare che la ricetta del simbolo culinario patriottico per eccellenza deriva dall’incontro tra Cina, Sud America e India?

Un tema caldo, che arriva al cinema in un momento storico calzante quanto rischioso, in cui le paure per gli integralismi ideologici nascenti favoriscono il trincerarsi dietro alle “sicurezze” illusorie  della razza e del credo religioso.

ameluk mariotto
Il paese di Mariotto durante le riprese

Ameluk, al contrario, si pone l’obiettivo di abbattere le barriere dell’ignoranza, suggerendo sottilmente e con umorismo come la violenza che tanto temiamo derivi spesso e volentieri dalla non accettazione e dalla frustrazione che il pregiudizio impone sulla vita di persone che cercano solo di vivere la propria vita in un Paese che sperano essere più accogliente di quello di provenienza.

A Mariotto è venerdì Santo. Il piccolo paese della Puglia è pronto per l’annuale Via Crucis ma, proprio quando la processione sta per cominciare, l’interprete di Gesù, il parrucchiere Michele (Paolo Sassanelli), si siede sulla corona di spine, rendendosi indisponibile a ricoprire il ruolo. Con pochi minuti a disposizione per trovare un degno sostituto, la scelta ricade sul buon Jusuf, detto Ameluk (Mehdi Mahdloo Torkman), il tecnico delle luci musulmano, gestore in paese di un Internet Point e sempre pronto a dare una mano al proprio prossimo. L’evento finisce per sconvolgere l’opinione pubblica, che si ritrova spaccata tra sostenitori del ragazzo e bigotti che vedono nel fatto un vero e proprio sacrilegio, finendo per attribuire ad Ameluk la causa di tutti i mali della comunità.

ameluk gesù
una scena del film

Contemporaneamente, l’ondata di razzismo viene prontamente cavalcata dal viscido Mezzasoma (Mimmo Mancini), candidato Sindaco alle imminenti elezioni locali e determinato a servirsi di Ameluk per raggiungere il suo scopo…riuscirà il buon Ameluk, alle prese con un Paese in rivolta e rimasto privo del sostegno familiare,  a ristabilire la pace a Mariotto?

Mancini sceglie un soggetto intelligente ed originale per parlare della pochezza che si nasconde dietro ogni forma di discriminazione: la scrittura, tuttavia, mostra alcune carenze che non permettono alla pellicola di decollare come avrebbe potuto. Stessa intermittenza per quanto riguarda le prestazioni degli attori: si passa dall’eccellenza (su tutti lo stesso Mancini, strepitoso nel ruolo del politico cinico e immorale) a performance meno brillanti (il protagonista non sembra sufficientemente dentro alla parte) che tendono ad impoverire il risultato finale, lasciando allo spettatore la sensazione che si sarebbe potuto ottenere molto di più da questo film, a cui va dato però l’indubbio merito di aver portato sul grande schermo una bella storia che, come recita il sottotitolo, “potrebbe essere vera”. La speranza è che, dopo la visione, gli italiani saranno un po’ più propensi ad interrogarsi sulle proprie convinzioni perché se è vero che, come Ameluk ben sintetizza, è facile dire che “arabo, giordano, marocchino o turco so’ tutti uguali”, sarebbe ora di fare un passo avanti e realizzare che lo siamo tutti.

ameluk mimmo mancini
una scena del film

Ameluk arriverà nelle sale il 9 aprile distribuito da Flavia Enterteinment in collaborazione con Draka Distribution. Nel cast anche Claudia Lerro, Francesca Giaccari, Dante Marmone, Roberto Nobile, Cosimo Cinieri, Luigi Angiuli, Nadia Kibout, Heydi Krissane, Miloud Mourad Benemara, Rosanna Banfi.

Ultimo aggiornamento: 3 Aprile 2015 20:51

TOP TRAILER

la paranza dei bambini cinematographe.itvideo

La Paranza dei Bambini: trailer ufficiale del film di Claudio Giovannesi

Vision Distribution ha pubblicato il primo trailer ufficiale de La Paranza dei Bambini, il film tratto dal romanzo di Roberto Saviano La Paranza dei Bambini...
John Wick - Capitolo 3: Parabellum, cinematographe.itvideo

John Wick – Capitolo 3: Parabellum – trailer del film con Keanu Reeves

L'assassino John Wick ha ancora qualche conto da sistemare in John Wick - Capitolo 3: Parabellum, in arrivo al cinema a maggio Dopo il poster...
Ghostbusters 3 uscirà nel 2020, CINEMATOGRAPHE.ITvideo

Ghostbusters 3 uscirà nel 2020: ecco un mini-teaser!

Meno di un giorno dopo l'annuncio della realizzazione di un nuovo film su Ghostbusters che ecco arrivare un teaser di Ghostbusters 3 Non solo! Questo...
video

John Wick – Capitolo 3: Parabellum – ecco il teaser trailer del film

Keanu Reeves non ha intenzione di permettere a Spider-Man di divertirsi nel nuovo teaser di John Wick - Capitolo 3 - Parabellum! Ore dopo l'uscita...
Glass - dal 17 gennaio al cinema

FILM AL CINEMA

La scorsa Settimana
5
Attenti al Gorilla
10 gennaio 2019
Benvenuti a Marwen
10 gennaio 2019
City of Lies
10 gennaio 2019
Non ci resta che il crimine
10 gennaio 2019
Una notte di 12 anni
10 gennaio 2019
Questa Settimana
8
Mia Martini - Io sono Mia
14 gennaio 2019
Dove bisogna stare
17 gennaio 2019
Glass
17 gennaio 2019
La douleur
17 gennaio 2019
L'Agenzia dei Bugiardi
17 gennaio 2019
Maria Regina di Scozia
17 gennaio 2019
Mia e il Leone Bianco
17 gennaio 2019
M.I.A. - La cattiva ragazza della musica
20 gennaio 2019
Prossima Settimana
12
Mathera
21 gennaio 2019
Voglio mangiare il tuo pancreas
21 gennaio 2019
Compromessi sposi
24 gennaio 2019
Creed II
24 gennaio 2019
I bambini di Rue Saint-Maur 209
24 gennaio 2019
Il mio capolavoro
24 gennaio 2019
La Favorita
24 gennaio 2019
L'uomo dal cuore di ferro
24 gennaio 2019
Ricomincio da me
24 gennaio 2019
Se la strada potesse parlare
24 gennaio 2019
BTS World Tour: Love Yourself in Seoul
26 gennaio 2019
Chi scriverà la nostra storia
27 gennaio 2019
Dal 31 gennaio
4
Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto
31 gennaio 2019
Green Book
31 gennaio 2019
Il Primo Re
31 gennaio 2019
L'esorcismo di Hannah Grace
31 gennaio 2019
Dal 7 febbraio
8
Tramonto
04 febbraio 2019
10 giorni senza mamma
07 febbraio 2019
Copperman
07 febbraio 2019
Il Corriere - The Mule
07 febbraio 2019
Il professore cambia scuola
07 febbraio 2019
Le nostre battaglie
07 febbraio 2019
Remi
07 febbraio 2019
Shut Up and Play the Piano
10 febbraio 2019