Venezia 2020 – Il programma completo del festival

Questa mattina è stato reso noto il programma completo del Festival di Venezia 2020. Scopriamo i titoli che verranno proiettati in anteprima al Lido.

Sono stati resi noti i film che caratterizzeranno il Festival di Venezia 2020 che si terrà dal 2 al 12 settembre

Manca poco più di un mese all’inizio del Festival di Venezia 2020, un appuntamento più atteso che mai dagli addetti ai lavori e dagli amanti del cinema internazionale, essendo l’evento “sopravvissuto” all’emergenza Coronavirus che ha invece costretto il Festival di Cannes a rimandare tutto al prossimo anno. Una stagione cinematografica anomala che però spera di poter ripartire proprio dal Festival di Venezia che comprenderà numerosi titoli capaci di calamitare l’attenzione del piccolo e grande pubblico.

Durante la conferenza stampa di questa mattina, Alberto Barbera ha annunciato i film che verranno presentati in anteprima dal 2 al 12 settembre 2020. Si tratta di 62 film più 15 cortometraggi che verranno proiettati tra il Lido di Venezia e Mestre. Tra questi anche El arte de volver di Pedro Collantes e Fucking with nobody di Hannaleena Hauru. Da segnalare l’esordio di Jasmine Trinca con il documentario Being my Mom e quello di Pietro Castellitto con il lungometraggio I Predatori, entrambi in Orizzonti. Tra i film in concorso, segnaliamo gli italiani Le Sorelle Macaluso di Emma Dante, Padrenostro di Claudio Noce (con Pierfrancesco Favino), Notturno di Gianfranco Rosi e Miss Marx di Susanna Nicchiarelli.

Fuori concorso:

  • Sportin’ Life di Abel Ferrara con Willem Dafoe e Christina Chiriac
  • Crazy, Not Insane di Alex Gibney
  • Greta di Nathan Grossman (documentario su Greta Thunberg)
  • Salvatore – Shoemaker of dreams di Guadagnino (documentario biopic)
  • Final Account di Luke Holland (testimonianze sull’Olocausto)
  • La verità su La Dolce Vita di Giuseppe Pedersoli (sulla realizzazione del film di Fellini nell’anno del centenario)
  • Molecole di Andrea Segre
  • Narciso Em Férias di Renato Terra e Ricardo Calil
  • Paolo Conte, Via con me di Giorgio Verdelli
  • Hopper / Welles di Orson Welles (con Dennis Hopper e Orson Welles)
  • City Hall di Frederick Wiseman
  • Lasciami Andare di Stefano Mordini (con Stefano Accorsi, Valeria Golino, Serena Rossi e Maya Sansa) che sarà il film di chiusura del Festival di Venezia 2020;
  • Mandibules di Quentin Dupieux;
  • Di Yi Lu Xiang (Love After Love) di Ann Hui;
  • Assandira di Salvatore Mereu;
  • The Duke di Roger Michell;
  • Night in Paradise di Park Hoon-Jung (un gangster movie);
  • Mosquito State di Filip Jan Rymsza;

Per quanto riguarda le proiezioni speciali del Festival di Venezia 2020 segnaliamo: 30 Monedas (episodio 1 della serie TV) di Alex de la Iglesia; Princesse Europe di Camille Lotteau; Omelia Contadina di Alice Rohrwacher.

Sezione Orizzonti (Cortometraggi):

Nattaget (The Night Train) di Jerry Carlsson; The Shift di Laura Carreira; Workshop di Judah Finnigan; Sogni al Campo di Magda Guidi; What Probably Would Have Happened If I Hadn’t Stayed at Home di Willy Hans; Das Spiel (The Game) di Roman Hodel; Miegamasis Rajonas (Places) di Vytautas Katkus; Anita di Sushma Khadepaun; A Fleur De Peau di Meriem Mesraoua; Entre Tu Y Milagros di Mariana Saffon; Being My Mom di Jasmine Trinca; Live in Clud Cuckoo Land di Nghia Vu Minh;

Fuori Concorso, sempre nella sezione Orizzonti, i due cortometraggi: di Luca Ferri e The Return of Tragedy di Bertrand Mandico;

Sezione Orizzonti (Lungometraggi):

  • La Troisième Guerre di Giovanni Aloi;
  • Mila (Apples) di Christos Nikou;
  • Meel Patthar (Milestone) di Ivan Ayr;
  • The Wasteland Ahmad Bahrami;
  • The Man Who Sold His Skin di Kaouther Ben Hania;
  • I Predatori di Pietro Castellitto;
  • Mainstream di Gia Coppola;
  • Genus Pan di Lav Diaz;
  • Zanka Contact di Ismael El Iraki;
  • Guerra e Pace di Martina Parenti e Massimo D’Anolfi;
  • La Nuit de Rois di Philippe Lacote;
  • The Furnace di Roderick Mackay;
  • Careless Crime di Shahram Mokri;
  • Gaza, Mon Amour di Tarzan Nasser e Arab Nasser;
  • Selva Tragica di Yulene Olaizola;
  • Nowhere Special di Uberto Pasolini;
  • Listen di Ana Rocha De Sousa;
  • The Best is Yet to Come di Wang Jing;
  • Yellow Cat di Adilkhan Yerzhanov;

Competizione Principale di Venezia 2020:

  • In Between Dying di Hilal Baydarov;
  • Le Sorelle Macaluso di Emma Dante;
  • The World to Come di Mona Fastvold;
  • Nuevo Orden di Michel Franco;
  • Amants (Lovers) di Nicole Garcia;
  • Laila In Haifa di Amos Gitai;
  • Dorogie Tovarischi (Dear Comrades) di Andrei Konchalovsky;
  • Spy No Tsuma (Wife of a Spy) di Kiyoshi Kurosawa;
  • Khorshid (Sun Children) di Majid Majidi;
  • Pieces of a Woman di Kornél Mundruczo;
  • Miss Marx di Susanna Nicchiarelli;
  • Padrenostro di Claudio Noce;
  • Notturno di Gianfranco Rosi;
  • Never Gonna Snow Again di Malgorzata Szumowska;
  • The Disciple di Chaitanya Tamhane;
  • Und Morgen Die Ganze Welt (And Tomorrow The Entire World) di Julia Von Heinz;
  • Quo Vadis, Aida? di Jasmila Zbanic;
  • Nomadland di Chloé Zhao;

Ultime notizie

Ridley Scott e il suo rapporto conflittuale con Disney: “Non faccio film sulla magia”

Ridley Scott, quest'anno nelle sale con House of Gucci e The Last Duel, rivela che Disney gli aveva proposto...

Articoli correlati