Valentina Nappi e la performance hot al Cam di Casoria: folla in coda per annusare la pornostar [FOTO]

L'esibizione caliente di Valentina Nappi al Cam Museum di Casoria è stato un totale successo!

Fin dal primo istante l’iniziativa aveva saputo sollevare un gran bel polverone e alla fine – come spesso succede quando un avvenimento fa tanto parlare di sé – è stato un successo su tutta la linea. In molti hanno partecipato alla body performance dell’attrice hard Valentina Nappi presso il Cam Museum di Casoria, nel contesto della manifestazione Senses. Adagiata su una sedia sospesa, la star dei film a luci rosse ha messo a disposizione le proprie grazie per i visitatori che avevano l’opportunità di annusarla dove volevano.

Valentina Nappi blocca il traffico al Cam Musem di Casoria!

Un’esperienza sensoriale e olfattiva a dir poco pittoresca e unica nel proprio genere, impreziosita dal fatto che all’odore di Valentina Nappi si combinava con quello di essenze naturali ottenute dallo chef Pasquale Trotta con cui la protagonista assoluta di giornata è stata cosparsa.

Ma da dove è nata l’idea? Cucina e il mondo del grande schermo (a tinte bollenti!) sono le sue grandi passioni, ha spiegato la Nappi. Dunque, ha deciso di creare un qualcosa di unico, atto a unire i due mondi in un sol colpo. Si è prestata alla “oggettificazione” di sé ed è diventata una specie di pietanza da annusare in nome dell’arte. Dalla 31enne di Scafati è arrivato pure il suggerimento di coinvolgere nell’evento lo chef Panella. Quest’ultimo ha raccontato ai microfoni che Valentina Nappi gli ha chiesto di creare degli odori con ingredienti di cucina in grado di assomigliare alle “fragranze” emanate dal corpo così da porle in risalto.

Il direttore del museo Antonio Manfredi ha sottolineato come non siano nuovi a tale genere di performance un po’ particolari. Da qualche anno collaborano con Valentina Nappi e sono stati felici di ospitarla nella manifestazione dal titolo Senses, incentrata sull’utilizzo dei sensi nell’arte.

Leggi anche Elliot Page rivela: “fare coming out mi ha reso migliore”

Articoli correlati