Tyler Perry torna a parlare dello schiaffo di Will Smith: “Will non riusciva a credere a ciò che aveva fatto”

Tyler Perry è stato fra i primi ad avvicinarsi a Will Smith dopo quanto accaduto alla serata degli Oscar, ma non aveva ancora commentato pubblicamente il gesto dell'attore.

Ci sono casi mediatici destinati a non finire mai. A circa tre mesi dalla notte degli Oscar dello scorso 27 marzo, è infatti tornato alla ribalta l’ormai famigerato “incidente” dello schiaffo di Will Smith. Ciò che accade è ormai noto, le motivazioni anche e persino i commenti e le analisi della maggior parte dello star system. Ma a quanto pare, qualcuno coinvolto direttamente negli avvenimenti del 27 marzo non aveva ancora espresso la sua opinione: Tyler Perry.

Tyler Perry rompe il silenzio su quanto accaduto la notte degli Oscar

Tyler Perry

Regista, attore, produttore, sceneggiatore, Tyler Perry ha sempre attraversato in silenzio il mondo dello spettacolo. E con lo stesso riserbo ha affrontato la questione dello “schiaffo”, decidendo di non commentare l’accaduto nonostante sia stato fra i primi ad avvicinarsi a Will Smith dopo il suo gesto sconsiderato. Secondo l’opinione di molti presenti e di coloro che hanno guardato le riprese su internet, Perry si è avvicinato all’amico per cercare di confortarlo. Versione contestata dall’attore che, dopo mesi di silenzio, ha deciso finalmente di dire la sua durante un Q&A al Tribeca Festival.

C’è una differenza tra confortare e disinnescare. Il mio unico problema a riguardo è questo: se ne parlo, l’argomento finisce per mettere in ombra tutto il resto di cui abbiamo parlato. Ci faranno sicuramente dei titoli sui giornali. Ero lì, ero molto vicino. Sono andato via dagli Oscar in anticipo per verificare che Chris stesse bene, perché quello che era successo era sbagliato sotto ogni punto di vista, e mi sono assicurato di dirlo anche a Will. Dopo quello che è successo, Will era devastato. Non poteva credere a ciò che era successo, non poteva credere a ciò che aveva fatto. Io ero lì che lo guardavo, e i suoi occhi mi dicevano “Cosa sto facendo? È la mia notte…” Stava per ricevere un Oscar, era uno dei momenti più importanti della sua carriera. Penso che al momento stia riflettendo moltissimo, cercando di capire cosa sia successo. […] Conosco quella sensazione, e se non gestisci i tuoi traumi il prima possibile, quando diventi grande si riproporranno nel modo più inappropriato e orribile.

L’argomento è venuto fuori a distanza di mesi in seguito ad una domanda della giornalista, la quale ha chiesto se il nome di Will Smith rimarrà su uno dei dodici teatri di posa di Tyler Perry, dedicati a persone che l’attore stima. Secondo Perry “Will ha avuto una reazione totalmente estranea a com’è realmente”. Perry è inoltre amico sia di Chris Rock che di Will Smith e per lui è stato molto difficile riuscire a commentare quanto accaduto. Svelato anche l’ultimo “mistero” intorno al tragico incidente, è probabile che il gesto di Will Smith non tornerà più alla ribalta.

Leggi anche Chris Rock sulla decisione di bandire Will Smith: “Non ne parlerò finché non sarò pagato”

Fonte: Deadline

Articoli correlati