Torno da mia madre: l’attesa commedia di Éric Lavaine è finalmente al cinema

Da leggere

Il Cacciatore 3: recensione dei primi episodi della fiction Rai

Dopo l'irriverenza e il politicamente scorretto di Coliandro, la stagione della fiction di Rai Due prosegue sulla linea dell'anticonformismo,...

Roma FF16 – Promises: recensione del film con Pierfrancesco Favino e Jean Reno

Promises è l'ultimo lavoro cinematografico di Amanda Sthers (Holy Lands, Madame) che porta sul grande schermo il suo omonimo...

Y: The Last Man – la serie distopica non è stata rinnovata per la stagione 2

Hulu ha annunciato di non essere intenzionato a produrre la stagione 2 di Y: The Last Man e l'autrice...

Block title

Finalmente al cinema Torno da mia madre, la commedia di Éric Lavaine con Alexandra Lamy, Josiane Balasko e Mathilde Seigner. Di seguito la sinossi ufficiale:

Stéphanie ha 40 anni, è divorziata e ha perso il lavoro. Si trova così costretta a tornare a vivere dalla madre Jacqueline, che la accoglie a braccia aperte nel proprio appartamento. La convivenza non è facile e le strambe abitudini della madre si rivelano il pretesto per nascondere… un piccante segreto. Quando tutti i fratelli si riuniscono per una cena, ecco che la tavola imbandita si trasforma in un campo di battaglia dove invidie e regolamenti di conti trovano spazio tra i gustosi piatti preparati da Jacqueline. Benvenuti in un universo ad alto rischio: la famiglia!

Torno da mia madre: siete davvero sicuri di conoscere vostra madre?

Come tutte le commedie che si rispettano, l’happy ending non tarda ad arrivare e il film si conclude senza grandi colpi di scena, lasciando lo spettatore con qualche spunto su cui riflettere, come il mondo lavorativo sempre più precario, ma con la sensazione di aver visto un film privo di originalità e con ben poco da dire. L’asticella comica viene alzata dall’unico personaggio degno di nota, ovvero Jacqueline, una donna avanti con l’età, che non rinuncia all’amore e di nascosto prende l’ascensore per passare del tempo con il suo nuovo amore. Il merito va senza dubbio all’attrice Josiane Balasko che, aiutata da un personaggio comico ben scritto e da buoni tempi recitativi, riesce a far sorridere il pubblico…CONTINUA A LEGGERE LA NOSTRA RECENSIONE

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Il Cacciatore 3: recensione dei primi episodi della fiction Rai

Dopo l'irriverenza e il politicamente scorretto di Coliandro, la stagione della fiction di Rai Due prosegue sulla linea dell'anticonformismo,...

Articoli correlati