Tom Holland troppo brutto per essere Spider-Man? L’attore svela un triste retroscena

Alla fine Tom Holland ha avuto la sua vendetta!

A Tom Holland è stato detto che avrebbe ottenuto il ruolo di Spider-Man per via della sua “bruttezza”. Un duro colpo per la sua autostima!

La storia di come il giovane Tom Holland ha ottenuto l’ambito ruolo di Spider-Man nel Marvel Cinematic Universe cela una triste sfumatura. L’attore ha recentemente ricordato il suo provino per la parte, soffermandosi su un dettaglio alquanto scoraggiante, soprattutto per un giovane attore alle prime armi: gli era stato detto che non era abbastanza bello. Durante la sua apparizione al Graham Norton Show Holland ha ricordato di quando “continuava a volare ad Atlanta per diversi provini” per interpretare Spider-Man e di quando, sulla strada per la sua audizione finale, si è imbattuto in un taxista davvero cafone che gli ha quasi fatto affondare la fiducia in se stesso.

“Stavo andando alla mia ultima audizione, ero molto nervoso. Avevo questo autista… un ragazzo adorabile, ma forse un po’ troppo onesto. Stavamo chiacchierando, o meglio… lui continuava a parlare e a parlare… io sono una persona educata, ma ho cercato di farli capire che doveva stare un po’ zitto, stavo cercando di imparare la mia battuta. Lui mi guarda nello specchietto retrovisore e mi dice ‘Sai una cosa ragazzo, penso che otterrai la parte’. Io ero molto felice di sentirglielo dire. ‘Davvero? Wow! Perché lo pensi’? E lui mi fa ‘Perché il ragazzo che ho accompagnato lì prima di te è troppo bello”.

Foto di Tom Holland

Leggi anche Spider-Man: No Way Home, Zendaya ammalia la folla con l’abito ispirato a Doc Ock

Tom Holland ci è rimasto male, ma si può dire che il taxista abbia in qualche modo azzeccato l’esito dei provini. Non si può certo dire che Holland sia brutto, anzi, ma quella dell’attore è una bellezza fuori dall’ordinario, anche un po’ distante dai canoni di Hollywood. Bisogna comunque ricordare che intera storia di Spider-Man si basa su un giovane di nome Peter Parker, il tipico ragazzo della porta accanto, nerd e un po’ tra le nuvole, a cui viene data un’enorme responsabilità: salvare New York e il mondo. Non serve necessariamente essere un divo di Hollywood per mandare al tappeto i criminali! D’altro canto, questa è l’essenza stessa della filosofia di casa Marvel: tutti possono essere degli eroi, nessuno escluso.

Alla fine l’attore rivela di essersi imbattuto di nuovo in quell’autista, dopo aver ottenuto il ruolo, e di averlo preso in giro chiedendogli “Cosa mi avevi detto? Che avrei ottenuto la parte perché sono brutto? Avevi ragione”.

Spider-Man: No Way Home arriverà nei cinema il 16 dicembre.

ViaCB

Ultime notizie

Avete visto la moglie di Ricardo Darín? Insieme formano una coppia bellissima e il loro amore dura da oltre 30 anni

Lei fece il primo passo e Ricardo Darín non le seppe resistere! Ricardo Darín è riconosciuto come uno degli attori...

Articoli correlati