Titanic, Kate Winslet e i capelli rossi di Rose: “Non pensai alle conseguenze”

Kate Winslet ha ricordato la sua esperienza durante le riprese di Titanic ma anche cosa successe ai suoi capelli dopo l'uscita del film di James Cameron.

Da leggere

Spider-Man: il crossover con Venom prevede anche i Sinister Six

Nei progetti di Sony per il crossover tra Spider-Man e Venom c'è anche un film spin-off sui Sinister Six! È...

Michael Douglas, Catherine Zeta-Jones e la magia del 25: ecco perché questo numero ha un significato speciale per la coppia

Sposati da 21 anni, l'attore Micheal Douglas e l'attrice Catherine Zeta-Jones, entrambi premi Oscar, sono una delle coppie di star...

Brad Pitt e George Clooney di nuovo insieme sul set per il nuovo film di Jon Watts

Brad Pitt e George Clooney reciteranno nel prossimo film di Jon Watts, il regista di Spider-Man: No Way Home Dopo...

Kate Winslet, protagonista di Titanic, ha ammesso che le ci sono voluti quasi 2 anni per togliersi il rosso dei capelli di Rose

In una nuova intervista rilasciata a Elle, Kate Winslet ha rivelato che le ci sono voluti “quasi due anni” per tornare al suo colore naturale di capelli dopo averli tinti di rosso per il ruolo di Rose in Titanic. La star hollywoodiana ha dichiarato:

Rose non è mai stata descritta con i capelli rossi, e ricordo la prima conversazione con il regista Jim Cameron sul colore dei suoi capelli. Mi ha chiesto: ‘Come ti sentiresti se facessimo qualcosa di veramente audace con i suoi capelli?’. Voleva che fosse rosso, ma un rosso intenso e insolito, ed ero molto entusiasta di questo

Tuttavia, l’attrice non si rendeva conto che ci sarebbe voluto molto tempo per tornare bionda dopo la sua performance nel kolossal.

Non avevo tenuto conto di quanto sarebbe stato difficile tornare al mio colore naturale di capelli dopo le riprese.

Winslet ha anche detto che è stato difficile mantenere i suoi capelli nello stile ondulato caratteristico di Rose durante le riprese del dramma del 1997.

I miei capelli non sono naturalmente mossi, quindi dovevano essere arricciati ogni giorno ed era impossibile mantenerli perché c’era acqua intorno a noi. Stavamo girando in una serie di vasche, quindi c’era sempre umidità nell’aria che creava problemi ai capelli.

Titanic ha consacrato Kate Winslet a livello internazionale, rendendola una delle attrici più note ed apprezzate del mondo. All’inizio di quest’anno, però, l’attrice ha rivelato che l’enorme quantità di attenzione dei media che ha sperimentato dopo il film l’ha portata a sentirsi “bullizzata“. Durante il podcast WTF With Marc Maron, Winslet ha ricordato di essere entrata in “modalità autoprotettiva” all’epoca dell’uscita del film.

Era come la notte e il giorno da un giorno all’altro. Sono stato soggetto a molti giudizi fisici personali, sono stata molto criticata e la stampa britannica è stata piuttosto scortese con me. Mi sono sentito vittima di bullismo se devo essere onesta. Ricordo di aver pensato, ‘Questo è orribile e spero che passi presto’, e sicuramente è passato ma pensavo che se essere famoso significasse questo, non sarei stata pronta per la fama.

Ricordiamo che Kate Winslet è tra i protagonisti di Omicidio a Easttown, la miniserie targata HBO, disponibile su SKY dal 9 giugno. Nei giorni scorsi, l’attrice ha detto di aver rifiutato di essere ritoccata digitalmente per delle scene di sesso presenti nella serie.

Ultime notizie

Spider-Man: il crossover con Venom prevede anche i Sinister Six

Nei progetti di Sony per il crossover tra Spider-Man e Venom c'è anche un film spin-off sui Sinister Six! È...

Articoli correlati