The Walking Dead

Il 2016 è stato un anno molto impegnativo per Corey Hawkins. La star di Straight Outta Compton ha preso parte a tre grandi progetti, due dei quali saranno rilasciati nel corso di quest’anno, tra cui il ruolo da protagonista nel prossimo 24: Legacy, un ruolo nell’ attesissimo Kong: Skull Island, e, naturalmente, il suo ruolo di Heat in The Walking Dead della AMC.

Gestire il tempo avendo così tanto sulla tabella di marcia può rivelarsi difficile, e molti hanno ipotizzato che Heat sarebbe stata una vittima nella prima metà della stagione 7 dello show. Attenzione, seguono SPOILER.

Mentre la morte di Heat ha avuto il maggior senso nell’assunzione di Corey Hawkins del ruolo da protagonista nella serie reboot 24, l’attore ha rivelato in un’intervista a Collider, che lui e lo showrunner di The Walking Dead Scott Gimple hanno deciso di lasciare il destino di Heath indefinito dalla fine dell’episodio della scorsa stagione intitolato ‘Swear’, in cui l’ultima cosa che vediamo del personaggio sono gli occhiali rotti e alcune tracce di pneumatici che suggeriscono un possibile sequestro. Hawkins ha commentato cosa potrebbe significare tutto ciò per il destino del personaggio.

“Di solito è molto limitato, giusto? Ma io e Scott abbiamo avuto un sacco di conversazioni; Scott è stato grande in termini di chiedere e parlare e cercare di capire veramente da dove il personaggio provenisse e quale fosse la sua destinazione, e si sa, le cose professionali ti portano dove ti portano, questo è normale. Ma abbiamo lasciato la cosa aperta … quindi mi limito a dire che c’è sempre una possibilità, c’è sempre un modo “.

Quindi il gioco è fatto, il destino di Heat non è ancora stabilito, e il suo ricoprire un ruolo minore nella serie dà agli sceneggiatori un sacco di possibilità per includere il talentuoso attore nei prossimi episodi…staremo a vedere!

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto