The Kidnapping of Edgardo Mortara: Oscar Isaac nel cast del nuovo film di Steven Spielberg

Secondo Variety, si è aggiunto al cast del prossimo film di Steven SpielbergThe Kidnapping of Edgardo Mortara, nientepopodimeno che Oscar Isaac (Star Wars: Il Risveglio della Forza, X-Men: Apocalypse), il quale dovrebbe figurare come co-protagonista, ma il ruolo è ancora sconosciuto.

L’attore si unirà quindi a Mark Rylance (Il ponte delle Spie, Il Grande Gigante Gentile), che interpreterà Papa Pio IX.

Ricordiamo che Isaac sarà presente anche in Star Wars: Episodio VIII, a fianco di Natalie Portman in Annihilation di Alex Garland e con Matt Damon nel film firmato dalla regia di George Clooney, Suburbicon.

Oscar Isaac nel cast del nuovo film di Steven Spielberg

Il film è l’adattamento del romanzo di David Kertzer. Tony Kushner ha scritto la sceneggiatura del film, prodotto da Spielberg, Marc Platt e Kristie Macosko Krieger. La produzione inizierà nei primi mesi del 2017. Qui sotto la sinossi del libro:

Bologna, 1858: Un drappello di poliziotti, agli ordini dell’Inquisitore, irrompe nella casa del mercante ebreo Momolo Mortara, gli strappa dalle braccia il figlio di sei anni in lacrime, e lo mette su una carrozza diretta verso Roma. Tale e’ l’angoscia che la madre del piccolo collassa e viene soccorsa in casa di alcuni vicini. Il suo pianto viene udito in tutta la città.

E’ con questa scena terrificante che David Kertzer inizia la sua avvincente ricostruzione del drammatico rapimento, in cui dimostra il ruolo decisivo di questa saga sconosciuta nella successiva capitolazione del potere temporale della Chiesa in Italia. Mentre i genitori di Edgardo cercano disperatamente una via per riavere il bambino, apprendono il motivo per cui solo lui, dei loro otto figli, e’ stato preso in custodia.

Anni prima, la serva cattolica di famiglia, temendo che il neonato Edgardo morisse di una malattia contratta, lo aveva battezzato in segreto (o almeno così fece intendere). Edgardo guarì, ma quando la vicenda giunse all’orecchio dell’Inquisitore di Bologna, costui ordinò che Edgardo fosse preso in custodia e spedito in un monastero speciale dove gli ebrei venivano convertiti in buoni cattolici.

La giustificazione dell’Inquisitore per l’apprendimento del bambino si basava sulle direttive della Chiesa: nessun bambino cristiano poteva essere cresciuto da genitori ebrei. Il caso di Edgardo Mortara divenne una celebre vicenda in ambito internazionale.

Quando la notizia della vicenda Mortara giunse in Gran Bretagna, in Francia e persino in America, l’opinione pubblica internazionale si schiero’ contro il Vaticano. Rifiutandosi di restituire il bambino alla sua famiglia, Papa Pio IX inizio’ a trattare Edgardo come figlio proprio.

Il destino di questo ragazzo divenne il simbolo dell’intera campagna rivoluzionaria di Mazzini e Garibaldi che mirava ad eliminare il dominio politico della Chiesa Cattolica e a formare uno Stato italiano moderno e laico.

Articoli correlati