The House That Jack Built, cinematographe.it

Sono arrivati ​​sette nuovi poster per l’ultimo film di Lars von Trier The House That Jack Built, per ricordare a tutti che nessuno suscita polemiche come il regista danese

Il dramma di Lars von Trier The House That Jack Built è tornato a suscitare polemiche con la pubblicazione di sette poster con i personaggi principali del film legati con i loro corpi tutti contorti. Chiunque abbia contestato la raffigurazione della violenza nei confronti delle donne in questo film, probabilmente non sarà entusiasta di vederli.

The House That Jack Built è il primo film del regista dopo a Nymphomaniac. Nel film Matt Dillon interpreta un uomo che ripensa e rivive i quattro omicidi che si sono rivelati determinanti nel suo sviluppo come serial killer. Le vittime di Jack sono interpretate da Uma Thurman, Riley Keough, Siobhan Fallon Hogan e Sofie Grabol. Dillon si unisce alle quattro donne, oltre a Von Trier e al co-protagonista Bruno Ganz, sui poster di Zentropa.

Guarda il trailer del nuovo film di Lars Von Trier 

Il film ha debuttato al Festival di Cannes, dove è stato accolto in maniera fredda a causa della sua violenza contro donne, bambini e animali. Il film ha causato dozzine di abbandoni della sala alla sua prima proiezione, ma a convinto alcuni critici che ne hanno lodato la visione.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE