The Flash: nuove immagini promo dello sfortunato film con Ezra Miller

The Flash potrebbe non uscire mai, ma DC Studios e Warner Bros. lo hanno promosso a una recente convention.

Per una serie di sfortunati eventi, principalmente imputabili al protagonista Ezra Miller, non circola molto materiale promozionale di The Flash, prossimo film targato DC Studios che riporterà sul grande schermo l’eroe con la saetta sul petto.

DC Studios e Warner Bros. hanno però promosso il film al CCXP, mostrando un po’ di merchandising presso il loro stand. Alcuni degli artwork presenti sono ora stati pubblicati sul web. Le immagini, seppur mera promozione, offrono alcune interessanti anticipazioni sul design del film. Innanzitutto, vale la pena notare la presenza dei due Flash. Come i fan ormai sanno, il film vedrà Ezra Miller interpretare due diverse versioni del personaggio DC e questi artwork sembrano rivelare l’aspetto dei sui due differenti costumi.

Forse la cosa più “divertente” di questa nuova tuta, soprannominata “Improvised Suit” online , è che l’elmo è chiaramente un improvvisato cappuccio di Batman. Piuttosto che indossare i caratteristici fulmini, il personaggio è stato costretto a tagliare le orecchie a punta di Batman e dipingere la sua striscia gialla.

The Flash arriverà veramente nei cinema?

The Flash - Cinematographe.it

The Flash dovrebbe arrivare nei cinema a giugno 2023, ma considerando i vari problemi che si sono verificati con la star Ezra Miller negli ultimi anni – e il fatto che il film di Batgirl è stato completamente accantonato e che non verrà mai rilasciato – non sarebbe strano domandarsi se la pellicola sull’eroe più veloce del DC Universe sia a rischio cancellazione.

Per ora sembra di no, il film non è stato ancora cancellato. Per quanto ne sappiamo The Flash sarà finito e rilasciato. Il CEO di Warner Bros. Discovery, David Zaslav, ha precedentemente menzionato The Flash come uno dei film che erano entusiasti di rilasciare il prossimo anno.

“Warners ci ha incaricato di realizzare il miglior film possibile”, ha detto il montatore del film Paul Machliss. “Quello che posso dire è che siamo il primo film a utilizzare una tecnologia molto, molto nuova che permette di ottenere più versioni dello stesso attore sullo schermo. C’è stato uno sviluppo tecnologico meraviglioso, di cui mi piacerebbe poter parlare ora, ma una volta che il film sarà uscito potremo entrare nei dettagli. Ma è molto, molto eccitante e sono molto lieto di poter dire che siamo i primi, certamente in un film di questa portata, a utilizzarlo. Probabilmente perché ci è voluto così tanto tempo per finire, ma vale la pena aspettare”.

Fonte: CB

Articoli correlati