The Flash: Ezra Miller accusato di altre molestie sessuali

Ezra Miller continua ad essere accusato di molestie sessuali: ecco i nuovi capi d'accusa!

Nelle ultime settimane, a più riprese, Miller è stato al centro di diverse grane legali a causa di atti violenti tanto che la Warner Bros. ha deciso che dopo l’uscita di The Flash non intende più lavorare con lui. Nelle ultime ore una nuova vittima del comportamento di Ezra Miller si è fatta avanti, riportando un fatto accaduto nel corso del 2020 in Islanda. Ne ha parlato con Variety, volendo rimanere anonima. Ecco il suo racconto.

Ezra Miller: si aggiungono altre accuse di molestie sessuali per l’attore di Justice League

ezra miller, cinematographe.it

Sono stato sviato da un attore estremamente manipolatore“.

Varie donne islandesi che hanno incontrato Ezra Miller in Islanda nella primavera del 2020 sostengono inoltre che l’attore gestiva una specie di “setta” a Reykjavik. Una testimone sostiene: “Nessuno poteva essere in disaccordo. La loro realtà si sovrapponeva a quella degli altri. Non c’era spazio per le opinioni o i sentimenti degli altri“.

Miller ha risposto: “Vuoi davvero fare a botte?” A quel punto entrambi sono usciti dal locale. La vittima ha fatto notare nel suo racconto che a questo punto era convinta che la risposta data dall’attore fosse scherzosa tanto quanto la sua provocazione. Tuttavia, “d’improvviso [Miller] è sopra di me, mi stringe il collo, urlandomi in faccia se voglio ancora fare a botte. Il mio amico che stava filmando vede che evidentemente non sta scherzando, quindi smette di filmare, lo spinge lontano da me mentre lui tenta ancora di fare a botte. Due miei amici lo tengono mentre lui urla: ‘Questo è quello che volevi! Questo è quello che volevi!’” La donna ha ancora affermato che Miller le ha sputato in faccia diverse volte. Ha riportato l’incidente alla polizia, ma senza denunciare l’attore.

Articoli correlati