Tenet: Kenneth Branagh e l’approccio “invasivo” di Nolan nel proporgli il ruolo

Kenneth Branagh è tornato ad essere diretto da Christopher Nolan dopo la precedente collaborazione per Dunkirk.

Da leggere

Addio a Neil Connery: il fratello di Sean Connery è morto a 82 anni

Dopo sette mesi dalla morte di suo fratello, avvenuta il 31 ottobre 2020, Neil Connery, il fratello minore di...

Chi è questa bambina? È un’irresistibile svampita, ha una gemella molto diversa e sa essere un’amica eccezionale

Attrice, doppiatrice e produttrice televisiva statunitense, ha per anni pensato di seguire le orme del padre, medico, laureandosi in...

Space Jam: A New Legacy, ci sarà anche Michael Jordan?

Don Cheadle conferma che in Space Jam: A New Legacy ci sarà anche Michael Jordan! Da quando è stato annunciato...

Kenneth Branagh ha raccontato un aneddoto curioso sul momento in cui Christopher Nolan gli ha proposto di entrare nel cast del suo nuovo film, Tenet

In questi giorni non si fa altro che parlare di Tenet, considerato il film che segna ufficialmente la ripartenza del settore cinematografico dopo mesi assai complicati. L’opera di Christopher Nolan spingerà le persone a tornare nelle sale e assaporare di nuovo la magia che solo il grande schermo può regalare, complice il cast di alto livello riunitosi per dare vita al film e soprattutto allo stile del regista che, nel corso della sua carriera, difficilmente ha deluso le aspettative del pubblico.

Tra gli interpreti di Tenet c’è anche Kenneth Branagh, il quale ha scelto di raccontare come sono andate le cose tra lui e Christopher Nolan quando il regista lo ha contattato per proporgli di prendere parte al suo film. Intervenuto al The One Show, Branagh ha dichiarato:

Ha chiamato verso le sei del pomeriggio. Disse ‘Ciao Ken, ho questo progetto. Sei libero? Potrebbe interessarti?’ Ho detto di sì e lui ha detto ‘Bene, bene, tra poco ci vediamo’. A quel punto ho detto ‘Cosa vuoi dire?’ e lui mi ha risposto ‘Ci vediamo tra mezz’ora’. Ho chiesto ‘Come fai a sapere dove sono?’ e lui ha detto ‘So esattamente dove vivi, sarò da te tra 30 minuti’. Effettivamente ha bussato alla mia porta dopo 30 minuti, da solo, con la sceneggiatura sotto il braccio. Dopodiché è entrato, me l’ha data e ha detto ‘Te la lascio leggere e ti chiamo domani sera alle sei’. Ho fatto così ed anche lui mi ha telefonato il giorno dopo, e tutto ha funzionato per il meglio!

Ricordiamo che Kenneth Branagh è reduce dall’accoglienza tiepida rivolta al film da lui diretto, Artemis Fowl, ma è anche pronto per tornare nelle sale il 23 ottobre ottobre con Assassinio sul Nilo, film molto atteso e che lo vedrà impegnato sia come regista che come interprete principale. L’adattamento del celebre romanzo giallo di Agatha Christie potrà contare su un cast stellare, composto (tra gli altri) da Gal Gadot e Armie Hammer.

Ultime notizie

Addio a Neil Connery: il fratello di Sean Connery è morto a 82 anni

Dopo sette mesi dalla morte di suo fratello, avvenuta il 31 ottobre 2020, Neil Connery, il fratello minore di...

Articoli correlati