Stefano Accorsi, i proventi del libro alla famiglia Regeni: “Doveroso dare una mano”

Stefano Accorsi donerà tutti i proventi del suo nuovo libro autobiografico alla famiglia di Giulio Regeni, il ricercatore friulano ucciso in Egitto nel 2016.

Da leggere

James Gunn ha definito “terribilmente cinico” Scorsese riguardo la sua posizione sui film Marvel

James Gunn è recentemente uscito al cinema con il suo The Suicide Squad - Missione Suicida James Gunn, noto sceneggiatore,...

Dottoressa Doogie: svelata la data di lancio della serie Disney +

Dottoressa Doogie vede come protagonista la giovane Peyton Elizabeth Lee Dottoressa Doogie è la nuova serie Disney + che arriverà...

Avete visto il marito di Greta Gerwig? Ha 15 anni più di lei, ha lavorato con Wes Anderson e divorziato dalla “sorella di Julianne...

Greta Gerwig pare abbia trovato otto anni fa l'amore della sua vita in Noah Baubach. I due si sono...

Stefano Accorsi e la encomiabile promessa: i proventi del suo romanzo saranno interamente donati alla famiglia Regeni

L’attore italiano Stefano Accorsi donerà tutti i proventi della vendita del suo nuovo libro, intitolato Album Stefano Accorsi, alla famiglia di Giulio Regeni. Lo stesso libro, un’autobiografia, ha una fascetta gialla con scritto “verità per Giulio Regeni”.

L’encomiabile scelta dell’attore non giunge in un momento a caso. Il prossimo 14 ottobre inizierà a Roma il processo contro gli agenti egizi ritenuti colpevoli del sequestro e della morte di Giulio Regeni, il giovane ricercatore friulano morto nel 2016 dopo esser stato rapito a El Cairo.

Per i genitori di Giulio, che abitano in Friuli sarà oneroso fare avanti e indietro, mi sembrava doveroso dare una mano. 

L’annuncio è stato dato da Stefano Accorsi durante la presentazione del suo libro, all’Armani Silos di Milano. L’iniziativa è stata poi condivisa sui social:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Stefano Accorsi (@stefano.accorsi)

“Sono felice di potervi finalmente dire che esce un libro che racconta il backstage di 30 anni di… di? Come chiamarlo? Di lavoro, di percorso artistico, di carriera? Insomma di 30 anni che sono qui a fare questo mestiere”, condivide l’attore su Instagram.

Una cosa che ci tengo tantissimo a dirvi è che i proventi del libro andranno ai genitori di Giulio Regeni. Il motivo è semplice, sta per iniziare il processo – la prima udienza il 14 ottobre contro i quattro agenti – e per seguirlo dovranno andare dal Friuli dove vivono a Roma spessissimo. È difficile per una famiglia dover spendere tanti soldi per lottare e avere giustizia. Mi ha sempre colpito la loro dignità, il loro modo forte di vivere il dolore e il rapporto con i mezzi di comunicazione. Noi li leghiamo solo a quel fatto drammatico, e una grandissima parte della loro esistenza è legata a quel fatto, ma conoscendoli, avendo letto il loro libro, mi ha colpito il loro essere riusciti a mantenere lo sguardo ironico sul mondo, che è quello di una famiglia che si è divertita molto insieme. Questo me li ha fatti sentire ancora più vicini.

Stefano Accorsi al momento può essere visto su Amazon Prime Video nello show Celebrity Hunted – Caccia all’uomo. L’attore bolognese ha partecipato alla seconda stagione della serie che vede le celebrità scappare e nascondersi da degli investigatori, sempre sulle loro tracce.

Leggi anche la nostra intervista: Celebrity Hunted 2 – Stefano Accorsi svela la scena più difficile e… ha già firmato fino alla stagione 6?!

Ultime notizie

James Gunn ha definito “terribilmente cinico” Scorsese riguardo la sua posizione sui film Marvel

James Gunn è recentemente uscito al cinema con il suo The Suicide Squad - Missione Suicida James Gunn, noto sceneggiatore,...

Articoli correlati