Spider-Man: No Way Home vicinissimo a battere Avatar al box office!

Campione d'incassi in tutto il mondo, Spider-Man: No Way Home si appresta a superare Avatar nella classifica dei film più viste di sempre.

Campione d’incassi in tutto il mondo, Spider-Man: No Way Home si appresta a superare Avatar nella classifica dei film più viste di sempre

Spider-Man: No Way Home, campione di incassi in tutto il mondo, e tuttora nelle sale cinematografiche, sta abbattendo ogni tipo di record. Il prossimo, forse, il più importante, si appresta a rappresentare un passaggio di consegne dalla vasta portata simbolica. Sono bastate otto settimane al film di Jon Watts, con protagonisti Tom Holland, Zendaya e Jacob Batalon, per raggiungerlo – ormai, è a portata di tiro – in un tempo tutto sommato brevissimo. Nei prossimi giorni e settimane, Spider-Man: No Way Home, dovrebbe sorpassare definitivamente, secondo le stime degli addetti ai lavori, il kolossal diretto da James Cameron Avatar (2009). Così, diventerebbe così la pellicola più vista di sempre nei cinema.

Già ora Spider-Man rappresenta il terzo film più visto nelle sale americane (record non aggiornato con l’inflazione, ndr), superando nella classifica nazionale proprio il film di James Cameron, già re del botteghino all’epoca di Titanic, uscito nel 1997, e vincitore di undici Premi Oscar (record condiviso con Ben-Hur di William Wyler e Il signore degli anelli – Il ritorno del re di Peter Jackson, usciti rispettivamente nel 1959 e nel 2003) nei primi mesi dell’anno successivo, dopo essersi lasciato alle spalle Star Wars: Il risveglio della forza, Avengers: Endgame, Black Panther Avengers: Infinity War.

Leggi anche Spider-Man: Tom Holland rivela alcuni dettagli sui sequel!

A livello internazionale, per mettere i puntini sulle i, la distanza da colmare, per Spider-Man, sia nei confronti di Avatar che dello stesso Avengers: Infinity War è ancora molta – dista ancora un miliardo di dollari dal primo, trecento milioni di dollari dal secondo. Poco male, visti gli incredibili risultati, da una parte, e, dall’altra, come ciliegina sulla torta, la campagna intrapresa da Sony per permettere al film di concorrere alla prossima edizione dei Premi Oscar – clicca qui per seguire domani in diretta l’annuncio delle candidature.

“Sono davvero fiero dei risultati raggiunti, in primis da Jon Watts e Amy Pascal (produttrice, ndr)”, ha dichiarato Tom Holland. Ha aggiunto: “Con Amy abbiamo trascorso recentemente una giornata fantastica. Sono andato a trovarla a casa sua, abbiamo visto un paio di film assieme, e si è aperta con me parlandomi della sua carriera, di tutte le controversie (relative al Sony Hack, ndr) che ha dovuto attraversare per arrivare fin qui. Vederla ora in cima è una soddisfazione. Se lo merita tutto.”

Articoli correlati