Spider-Man: No Way Home – ci sarà una vecchia conoscenza

Un ritorno un po' "citofonato"

Da leggere

The Walking Dead: il figlio di Norman Reedus arrestato per aggressione

Il figlio della top model Helena Christensen e della star di The Walking Dead Norman Reedus è stato arrestato...

Diletta Leotta a cuore aperto su Can Yaman: “siamo lontani ma sono ancora innamorata” [VIDEO]

La fine della storia d'amore tra la conduttrice televisiva e radiofonica Diletta Leotta e l'attore e modello turco Can...

Riddick: che fine ha fatto il sequel? Vin Diesel aggiorna i fan sul quarto capitolo

Vin Diesel rivela che il quarto film di Riddick è "più vicino di quanto si creda" Vin Diesel è protagonista...

Jon Favreau tornerà a vestire i panni di Happy nel nuovo film sul simpatico eroe di quartiere, Spider-Man: No Way Home

A quanto pare la Marvel non è ancora pronta a lasciar andare Jon Favreau, il quale sembra che tornerà ad interpretare Happy Hogan: la guardia del corpo, chauffeur e assistente personale di Tony Stark. Ma senza il genio filantropo che ha creato Iron Man, dove lo vedremo? Oltre ad essere apparso nella trilogia al fianco di Robert Downey Jr., Jon Favreau aveva recitato anche nei primi due film di Spider-Man al fianco di Tom Holland. Infatti è proprio insieme al giovane attore che lo ritroveremo: all’interno del terzo capitolo sul super eroe del Queens, Spider-Man: No Way Home, programmato per arrivare nei cinema il 17 dicembre 2021. Sebbene era da aspettarselo, la sua presenza non era del tutto scontata visti i suoi crescenti impegni all’interno del franchise di Star Wars, soprattutto come showrunner di Star Wars: The Mandalorian e The Book of Boba Fett.

La notizia è stata confermata dalla Murphy’s Multiverse ed è possibile che nel terzo fil di Spider-Man Happy continui a frequentare zia May (Marisa Tomei). Ad ogni modo, come dicevamo il calendario di Favreau non gli dà molto tempo a disposizione, soprattutto se si conta che Star Wars: The Book of Boba Fett dovrebbe arrivare in anteprima su Disney+ entro la fine del 2021. Tuttavia è stata proprio la “gavetta” in casa Marvel che ha temprato lo spirito di Favreau, dandogli le capacità di riuscite a gestire un universo così iconico come quello di Guerre Stellari. In un’intervista a Deadline ha affermato:

Lo abbiamo sempre saputo…e questo è qualcosa che ho imparato [lavorando] alla Marvel e lavorando con Kevin Feige, è che bisogna sempre tenere a mente i fan principali, perché sono stati loro che hanno tenuto la torcia accesa per molti, molti anni. Ma queste sono anche storie per giovani e per un nuovo pubblico. Questi sono miti, e quindi vuoi sempre avere una mano tesa verso persone che potrebbero non avere quel tipo di background.

Per quanto riguarda il lavoro sul set di Spider-Man: Far From Home, Jon Favreau ricorda con nostalgia quel periodo che lui stesso ha definito come una delle esperienze lavorative migliori della sua vita.

Ultime notizie

The Walking Dead: il figlio di Norman Reedus arrestato per aggressione

Il figlio della top model Helena Christensen e della star di The Walking Dead Norman Reedus è stato arrestato...

Articoli correlati