Sophie Turner: “Ecco come la maternità mi ha reso un’attrice migliore”

Sansa Stark non è più una ragazzina: la (presto) mamma di due bambini parla di come la maternità ha letteralmente cambiato il suo modo di recitare.

Sophie Turner non è più la Sansa Stark ingenua e l’attrice acerba vista nelle prime stagioni della serie TV cult, Il Trono di Spade. La Sophie Turner che viene fuori dalle interviste e dalla sua vita privata sembra essere molto più simile alla Regina del Nord sicura di sé e matura vista alla fine della amata e discussa serie TV. La Turner, infatti, ha fatto davvero molta strada sia nella sua carriera che nella sua crescita personale, sposandosi con il cantante Joe Jonas e dando alla luce la loro prima figlia due anni fa. Al momento, la giovane attrice è in attesa del secondo figlio della star di Camp Rock ed è ritornata ai suoi fiammanti capelli rossi. Il grande amore della Turner nei confronti della sua famiglia è evidente in tutte le immagini ritraenti la coppia con prole. Ma in che modo la maternità ha influito sul rapporto tra Sophie e la sua attività di artista?

A quanto pare, per Sophie Turner fare la mamma è benefico sotto molteplici punti di vista. In una intervista per promuovere la sua nuova serie TV, The Staircase, la Turner ha parlato con The Wrap della correlazione tra l’essere madre ed essere attrice, spiegando in che modo una cosa ha influito sull’altra. “Il concetto di famiglia mi ha reso in generale una persona molto più aperta emotivamente, più sensibile. L’empatia è acuita, i sentimenti nei confronti della propria famiglia sono una ondata costante. Sono diventata una attrice migliore da quando sono diventata madre“. Sophie Turner e Joe Jonas hanno una bambina, Willa.

Sophie Turner ha, infine, aggiunto un dettaglio molto importante parlando del suo mestiere di attrice: “Come attrice, insomma, l’unico modo per diventare davvero un attore brillante è sperimentare tutto quello che la vita ti mette a disposizione. Portare, dunque, quelle esperienze all’interno del proprio mestiere e questa grande esperienza della maternità è solo uno di quegli altri elementi che possono essere messi a disposizione del mestiere. In qualche modo, spero influenzi positivamente la mia performance e la mia carriera di artista“.

Articoli correlati