Arriva nelle sale italiane dopo essere stato presentato in anteprima ad Alice nella Città – sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma il primo film di Augustina Macri: un murales vivido che ci porta nella Torino di fine anni ’90 tra i meandri di una storia realmente accaduta in cui si intrecciano amore e impegno politico.
Un film che noi di Cinematographe.it – FilmIsNow abbiamo particolarmente apprezzato, (al punto da fregiarlo del Play Oro) e che abbiamo definito “uno dei film più onesti, realistici e ben fatti che si siano mai visti sulla realtà dei giovani anti-sistema”.

RomaFF13 – Soledad: recensione del film di Agustina Macri

Prodotto da 39FILMS e Cinema 7 col sostegno di Film Commission Torino Piemonte, Genova Liguria Film Commission, Regione Lazio – Fondo Regionale per il Cinema e l’audiovisivo e col Patrocinio del Comune di Collegno, Soledad arriva nelle sale italiane dal 13 giugno distribuito da Cinema & Cinema. Ecco alcune cose che dovete sapere prima di vedere il film!

Soledad: trailer e trama del film, tratto da una storia vera

Girato tra l’Italia e l’Argentina, Soledad si basa sul saggio di Martín Caparrós, Amore e Anarchia La vita urgente di Soledad Rosas 1974-1998, edito da Einaudi, che a sua volta si basa sulla vera storia di “Sole e Baleno”, giovani accusati di terrorismo nell’Italia degli anni ’90, giovani che si tolsero la vita, divenendo simbolo del movimento anarchico italiano. Il film racconta la loro storia e soprattutto l’iter di Soledad Rosas, che dall’Argentina si trasferisce in Italia: Paese in cui trova l’amore, una causa da abbracciare e la morte.

A detta della regista la storia di Soledad ed Edoardo può essere paragonata a quella di Romeo e Giulietta: cambiano i tempi e i costumi, ma si continua a morire per amore. La protagonista è quindi un’icona degli anni ‘90, una Giulietta postmoderna che ha rinunciato alla sua vecchia vita – quella vissuta tra gli agi all’interno di una famiglia borghese – per abbracciare uno stile di vita completamente differente e degli ideali fondamentalmente lontani dalla sua formazione. Anarchia, libertà e purezza si amalgamano così in un racconto che sa scavare nella psiche di ogni spettatore.

Di seguito la trama del film:

È il 1997 e Soledad va a vivere a Torino all’interno di una casa occupata. Qui incontra Edoardo Massari con il quale ha un’intensa storia d’amore. Il 5 marzo 1998 la coppia viene arrestata e accusata di atti di terrorismo contro la costruzione della rete ferroviaria ad alta velocità. Il 23 marzo Edoardo Massari viene trovato morto nella sua cella in prigione. L’11 luglio Soledad viene trovata morta nel bagno della casa dove viveva agli arresti domiciliari. Nel 2002, la Corte di Cassazione ha lasciato cadere l’accusa di sovversione e terrorismo per mancanza di prove.

Chi è Augustina Macri, regista e sociologa di formazione

soledad augustina macri cinematographe.it

Non stupisce il fatto che il primo lungometraggio di Augustina Macri sia incentrato su una storia come quella di Soledad, una storia che parla di amore, di politica, ma soprattutto di ciò che siamo disposti a rischiare pur di dare valore alle nostre idee. Con Soledad Augustina Macri fa il suo debutto al cinema, ma la sua carriera è costellata di progetti in cui la settima arte si mette a disposizione del sociale, ma non solo! Oltre a viaggiare per il mondo al fine di sviluppare e produrre documentari, la Macri ha anche diretto diversi progetti audiovisivi per famigerati gruppi rock argentini e si è occupata del backstage del documentario del Cirque du Soleil, su Soda Stereo, SE7TIMO dia.

Inoltre Augustina Macri fa parte dei gruppo di documentaristi capeggiato da Oliver Stone e attualmente sta sviluppando una serie di documentari per Netflix, come Fangio e Boca Juniors.

Soledad: conosciamo il cast del film

soledad cinematographe.it

Diversi giovani volti spiccano nel cast di Soledad, a partire da Vera Spinetta, cantante e attrice classe 1991 che ha fatto il suo debutto nel mondo cinematografico con Las viudas de los jueves di Marcelo Piñeyro, del 2009. La giovane che interpreta l’anarchica e ribelle protagonista proviene da una famiglia di artisti. Il padre infatti è il famoso cantante e compositore argentino Luis Alberto Spinetta, mentre i fratelli sono i musicisti Dante, Valentino e Catarina Spinetta.

Al suo fianco sul set troviamo Giulio Corso nei panni di Edoardo. L’attore italiano, famoso ai più per aver preso parte alle produzioni tv de I Medici – Masters Of Florence 2 e de Il Paradiso Delle Signore, si è formato professionalmente presso l’Accademia Nazionale di Arte Drammatica Silvio D’Amico e ha esordito sul grande schermo con Walking on Sunshine per la regia Di Giwa/Pasquini.

A vestire i panni di Silvano troviamo Marco Cocci che, dopo il debutto in Ovosodo di Paolo Virzì (1997), ha recitato in diversi film – come L’ultimo bacio e il seguito Baciami ancora, Fughe da fermo (2001), Prima dammi un bacio (2003), A testa alta – I martiri di Fiesole (2014), Scomparsa (2017) – e miniserie TV – Doppio agguato (2003), Amatemi (2005), entrambi per la regia di Renato De Maria.
Nel cast di Soledad, nei panni di Belmonte, Marco Leonardi. Tra i film che lo hanno reso noto, oltre a Nuovo Cinema Paradiso di Giuseppe Tornatore, Scugnizzi, di Nanni Loy, Maradona, La mano de Dios di Marco Risi, Anime nere di Francesco Munzi e Tutti i soldi del mondo di Ridley Scott, mentre sul piccolo scherno lo si ricorda soprattutto per la fiction di Canale 5 Il capo dei capi.

Tra gli altri interpreti di Soledad vanno menzionati Luis Luque, Silvia Kutika, Fabiana Garcìa Lago, Florencia Dyszel. Viola Sartoretto, Fausto Cabra, Maurizio Lombardi. Francesco De Vito, Tatiana Lepore, Julian Tello, Marco Zucca, Bruna Rosi, Giorgio Colangeli, Eleonora Giovanardi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

Scopri il nostro Shop Online